"
<\/a><\/div>
\n
<\/i><\/a><\/div>\n
\n \n \n \n \n <\/path>\n <\/path>\n <\/path>\n <\/path>\n <\/g>\n <\/svg>\n <\/i>\n
AppElmo - Le App di Guglielmo<\/span><\/a><\/div>\n\n\n\n
\ud83d\udef5<\/b><\/i><\/a> L\u2019applicazione che ha scatenato il panico dei tassisti <\/b>propone un servizio quantomeno inusuale:\ud83d\udd38<\/b><\/i> chiamata \u201cFasto<\/i>\u201d, propone ai suoi utilizzatori di mettere a disposizione il proprio mezzo di trasporto su due ruote<\/b> per diventare degli \u201cUber degli scooter\u201d<\/b> \u2013 l\u2019importante \u00e8 possedere la patente A<\/b> e il certificato KA per la guida di motocicli a livello professionale<\/b> (dal costo di 250\u20ac);\ud83d\udd39<\/b><\/i> chi infatti utilizzer\u00e0 Fasto come passeggero<\/b> nelle citt\u00e0 finora supportate (Napoli, Milano <\/b>e Firenze<\/b>) potr\u00e0 godere di un passaggio a poco prezzo<\/b> facendosi trasportare da un conducente privato su motorino<\/b>, scooter o motocicletta;\ud83d\udd38<\/b><\/i> certo, in Italia dal 2015<\/b> sono vietati servizi come UberPop<\/b> (che consentiva di fare la stessa cosa, ma mettendo a disposizione la propria auto) perch\u00e9 costituirebbero \u201cconcorrenza illegale ai taxi<\/i>\u201d \u2013 ma Fasto ritiene che gli scooter<\/b>, in quanto piccoli e privi di spazio per i bagagli, non possano costituire una forma di concorrenza ai taxi<\/b>;\ud83d\udd39<\/b><\/i> non sono (ovviamente) dello stesso parere i tassisti \u2013 Mirko Signorini<\/b>, presidente della Societ\u00e0 Cooperativa Tassisti Firenze, ha protestato: \u201csiamo allo sbando. La prossima tappa \u00e8 Santo Domingo, dove alzi la mano in strada e pagando puoi chiedere un passaggio a chiunque<\/i>\u201d.Seguiteci su<\/i> \ud83d\udc49<\/b><\/i> @appelmoladg<\/b><\/a><\/div>\n\n