AppElmo - Le App di Guglielmo
2.12K subscribers
3.49K photos
49 videos
71 files
8.57K links
Il canale ufficiale di AppElmo - Le App di Guglielmo! Ogni giorno, le migliori novità su Android, Telegram e la tecnologia in Italia e nel mondo 🔥

Canale del Direttore 👉 @guglielmocrotti

Live 👉 @appelmoladglive

Contatto 👉 @appelmoladgofficial
Download Telegram
Buonanotte a tutte/i e buon mercoledì! 😴

Sapete che Xiaomi sta per raggiungere Apple nella classifica dei produttori, che Unieuro e Mediaworld non saranno più gli stessi, e che Files di Google diventerà ancora più utile?
📊 Sono usciti infatti i dati sul mercato degli smartphone diffusi da IDC:
🔸 Samsung rimane il primo produttore di smartphone al mondo, con 59,3 milioni di dispositivi spediti fra aprile e giugno 2024 – per una quota di mercato del 18,9% (+0,7%);
🔹 Apple si posiziona al secondo posto con il 15,8% di presenza di mercato, guadagnati con 45,2 milioni di dispositivi spediti nel secondo trimestre 2024;
🔸 la vera notizia è però la rapida crescita di Xiaomi, che si guadagna il 14,8% di mercato con 42,3 milioni di spedizioni – l'azienda è cresciuta del +27,3% solamente in un anno;
🔹 stando a IDC, il mercato degli smartphone è cresciuto complessivamente del +6,5% rispetto al 2023; tuttavia, la ripresa non è avvenuta completamente né in maniera omogenea.

🔦 FONTE

Seguiteci su 👉 @appelmoladg
😮 Il mercato dell'elettronica da banco ha subito due profondi scossoni:
1️⃣ da una parte, Unieuro probabilmente diventerà di proprietà del gruppo francese Fnac Darty, che ha proposto un'OPA di 12€ ad azione, un valore superiore del +45% rispetto a quello attuale in borsa (dove, ricordiamolo, Iliad è il principale azionista con il 12%);
2️⃣ dall'altra, il principale competitor di Unieuro, Mediaworld, ha lanciato un marketplace di elettronica dove non soltanto saranno venduti prodotti di natura più varia rispetto a quelli presenti negli store (relativi comunque a settori molto specializzati, come il fitness e il gaming), ma ospiterà anche venditori di terze parti, accuratamente selezionati dall'azienda.

🔦 FONTE

Seguiteci su 👉 @appelmoladg
🛠 Buone notizie: Files di Google, l'app file manager ormai di default per gli utenti Android, con il prossimo aggiornamento dovrebbe introdurre la possibilità di creare file ZIP da condividere (oltre alla possibilità di fissare parte alta della schermata le cartelle più usate).

🔦 FONTE

Seguiteci su 👉 @appelmoladg
Xiaomi scalza (quasi) Apple 📊 | Unieuro diventa francese? 😮 | Files di Google + ZIP 🛠

Come funziona la rubrica Notiziario?
👍 Lascia una reaction (quella che vuoi!) alle notizie, ci aiuterai a capire quali storie vi interessano di più!
😙 Se la notizia ti piace, condividila e parla di noi, grazie!

Tag: #Samsung, #Xiaomi, #Apple, #Statistiche, #Mediaworld, #Unieuro, #Italia, #FilesDiGoogle.
Buonasera a tutte/i e buon giovedì! 👋

Sapete che l'Unione Europea ha messo i bastoni tra le ruote a Meta e TikTok, che l'Agcm indagherà su Google, e che il Play Store diventerà un posto più funzionale?
🤷‍♀ Sono tempi duri per le grandi aziende tecnologiche che desiderano operare nell'Unione Europea:
🔸 Meta ha infatti deciso che non distribuirà la versione completa modello di intelligenza artificiale (LLAMA) a causa della legislazione europea in materia di privacy;
🔹 nel mirino di Meta c'è infatti il GDPR, che non consentirebbe all'azienda di allenare il modello di IA sui post pubblici pubblicati dagli utenti su Facebook e di Instagram;
🔸 la Corte Generale dell'Unione Europea ha invece respinto ricorso di TikTok contro la sua designazione a gatekeeper, così come previsto dal DMA;
🔹 la Corte ha riconosciuto infatti che TikTok è cresciuto “al punto da raggiungere, in breve tempo, la metà delle dimensioni, in termini di numero di utenti all'interno dell'Unione Europea, di Facebook e di Instagram”, e che pertanto rispetta i requisiti richiesti per la designazione a gatekeeper, e dunque il rispetto di regole ulteriori per il rispetto della concorrenza.

🔦 FONTE

Seguiteci su 👉 @appelmoladg
🕵🏻‍♀ L'Autorità garante per la concorrenza del mercato (Agcm) indagherà su Google e sul suo modulo per il consenso della privacy: l'Autorità ritiene infatti che il modo in cui Google ottiene il consenso degli utenti per la condivisione dei dati tra i servizi della piattaforma possa rappresentare una “pratica commerciale, ingannevole e aggressiva”, in quanto l'utente verrebbe informato in modo troppo generico sulla vastità del numero di servizi con cui Google condivide i suoi dati. Il sospetto dell'Autorità è che Google non informi appositamente l'utente anche sulla possibilità di limitare la condivisione dei dati ad alcuni servizi; la richiesta del consenso, in definitiva, sarebbe manipolata al fine di ottenere un assenso pieno e completo.

🔦 FONTE

Seguiteci su 👉 @appelmoladg
📛 A partire dal 31 agosto, Google eliminerà dal Play Store tutte quelle applicazioni che verranno considerate inutili, rotte o non funzionanti, sia apposta sia a causa dell'incuria o della cessazione del supporto da parte dei suoi sviluppatori. Sono comprese nella lista quelle app che forniscono una funzionalità singola (come, ad esempio, l'installazione di un singolo sfondo), o che crashano, freezano o semplicemente non funzionano.

🔦 FONTE

Seguiteci su 👉 @appelmoladg
📌 Oh no, niente IA di Meta per l'UE (anyway) 🤷‍♀ | L'Agcm indaga su Google 🕵🏻‍♀ | Play Store contro le app inutili 📛

Come funziona la rubrica Notiziario?
👍 Lascia una reaction (quella che vuoi!) alle notizie, ci aiuterai a capire quali storie vi interessano di più!
😙 Se la notizia ti piace, condividila e parla di noi, grazie!

Tag: #IA, #Meta, #Facebook, #Instagram, #Privacy, #UE, #TikTok, #Google, #Agcm, #PlayStore.
Buonanotte a tutte/i e buon venerdì! 😴

Sapete che le pubblicità di Netflix sono super-popolari, che il Prime Day comincia a non essere più così popolare (o forse no), e che un altro servizio di Google entra nella tomba?
🍿 I risultati di Netflix parlano chiaro e premiano la strategia dell'azienda:
🔸 nel secondo trimestre del 2024, Netflix ha infatti accumulato 8,05 milioni di nuovi abbonati, raggiungendo i 277,75 milioni di abbonati complessivi;
🔹 a essere particolarmente apprezzato è il piano con pubblicità, che cresce del +34% tra gli abbonati, rappresentando il 45% di tutte le nuove iscrizioni;
🔸 Netflix ha ribadito poi la sua intenzione di puntare sempre di più sui giochi basati sulle serie TV più popolari, annunciando l'arrivo di titoli basati su Emily In Paris, Too Hot to Handle e Squid Game;
🔹 la diversificazione passa anche per lo sport, dato che Netflix gestirà la trasmissione delle partite di WWE Raw e di un paio di partite della NFL in diretta.

🔦 FONTE

Seguiteci su 👉 @appelmoladg
🛒 Com'è andato il Prime Day? Molto bene, secondo Amazon: secondo la società Adobe Analytics, la ricorrenza ha generato 12,7 miliardi di dollari di fatturato – anche se la cifra reale potrebbe aggirarsi sui 14 miliardi. Certo, non tutto è roseo come sembra: la stampa ha iniziato infatti a criticare la ricorrenza definendola un evento inutile, anche dal punto di vista commerciale – le offerte vantaggiose che avevano segnato i primi tempi sembrano essere svanite, sostituite da sconti irrisori e prodotti di scarsa qualità (è l'opinione del New York Times, del Washington Times, della rivista The Hustle e di The Atlantic). Nel frattempo, Amazon è stata indagata dalla procura di Torino insieme ad altre compagnie impiegate nella logistica per un presunto sistema di evasione fiscale (del valore di 100 milioni di euro)

🔦 FONTE

Seguiteci su 👉 @appelmoladg
💀 Vi ricordate goo.gl? L'URL Shortner di Google, che già dal 2019 non permetteva più di produrre URL abbreviati, inizierà a disabilitare le pagine accorciate durante il suo periodo di attività: entro il 25 giugno 2025 qualsiasi URL goo.gl smetterà di funzionare, restituendo una pagina vuota.

🔦 FONTE

Seguiteci su 👉 @appelmoladg
📌 Il piano con pubblicità di Netflix cresce 🍿 | Il Prime Day ha stancato? 🛒 | Addio goo.gl 💀

Come funziona la rubrica Notiziario?
👍 Lascia una reaction (quella che vuoi!) alle notizie, ci aiuterai a capire quali storie vi interessano di più!
😙 Se la notizia ti piace, condividila e parla di noi, grazie!

Tag: #Netflix, #Statistiche, #StreamingVideo, #Amazon, #PrimeDay, #Google.
Buonanotte a tutte/i e buon sabato! 😴

Sapete che tutti vogliono fare gli occhiali smart, che la Sicilia diventerà un hub di ricerca per semiconduttori, e che presto Android proteggerà il vostro smartphone anche in fase di carica?
🤓 Sembra infatti che tutti vogliano gli occhiali smart di Luxottica:
🔸Meta è stata la prima azienda ad aver investito in questa tecnologia, avendo creato due generazioni di occhiali smart in collaborazione con Ray-Ban (di proprietà di EssilorLuxottica);
🔹 per questo motivo, Mark Zuckerberg avrebbe intenzione di comprare il 5% della società tramite Meta – un investimento pari circa a 5 miliardi di dollari;
🔸 sembra però che anche Google voglia sviluppare un paio di occhiali smart, sempre in collaborazione con EssilorLuxottica, alimentati dall’IA di Gemini;
🔹 non è chiaro se l’investimento di Meta sia anche finalizzato a interrompere prematuramente la collaborazione tra Google e il gigante italo-francese, che avrebbe potuto “prestare” a Google un brand come Oakley.

🔦 FONTE

Seguiteci su 👉 @appelmoladg
🇮🇹 La Commissione Europea investirà 79 milioni di euro in Sicilia in progetti di ricerca e per lo sviluppo di tecnologie legate ai semiconduttori. Il finanziamento, prelevato dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale, sarà concentrato in tre aree: i semiconduttori di potenza, i semiconduttori intelligenti e i chip ad alta efficienza energetica. I fondi messi a disposizione permetteranno l'Impiego di 465 ricercatori a tempo pieno; il progetto, che è stato classificato dalla commissione come Important Project of Common European Interest (Ipcei), permetterà lo sviluppo di chip altamente efficienti nel campo dell'internet of things, dell'industria e dell'automotive, oltre a contribuire allo sviluppo tecnologico della Sicilia.

🔦 FONTE

Seguiteci su 👉 @appelmoladg
🔌 Android 15 vi consentirà di limitare la carica della batteria del vostro smartphone: stando alle analisi del codice dell'ultima versione di Android 15 disponibile, sembra che Google vi consentirà di interrompere automaticamente la carica dello smartphone una volta raggiunto l'80% di capienza della batteria – una pratica consentita dai software di altri dispositivi (come Samsung) e che consentirebbe sul lungo periodo di aumentare la vita della batteria, per via delle sue caratteristiche tecniche.

🔦 FONTE

Seguiteci su 👉 @appelmoladg
📌 Google vuole occhiali smart (e Meta no) 🤓 | La Sicilia diventa un hub per i chipset 🇮🇹 | Android proteggerà la carica dei telefoni 🔌

Come funziona la rubrica Notiziario?
👍 Lascia una reaction (quella che vuoi!) alle notizie, ci aiuterai a capire quali storie vi interessano di più!
😙 Se la notizia ti piace, condividila e parla di noi, grazie!

Tag: #Google, #Gemini, #IA, #Meta, #EssilorLuxottica, #Sicilia, #Chipset, #Italia, #UE, #Batteria.