Trasferire le chat WhatsApp su Telegram? Ci pensa Telegram 7.4!

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

È bastata una notifica, una sola schermata mostrata però su tutti gli smartphone degli oltre due miliardi di utenti di WhatsApp per modificare pericolosamente gli equilibri di potere nel mondo della messaggistica. Il giorno 8 gennaio 2021 WhatsApp ha infatti notificato che avrebbe modificato parte della sua privacy policy: benché il contenuto della privacy policy in sé non cambiasse poi di molto, ha contribuito a una presa di coscienza che WhatsApp sia effettivamente di proprietà di Facebook e che parte delle informazioni scambiate sull’app possano legittimamente essere con Facebook condivise – provocando così una catarsi esplosiva in centinaia di migliaia di persone, che subito si sono date da fare per cercare una piattaforma di messaggistica alternativa. La storia completa la potete trovare in QUESTO articolo, ma vi basti sapere che questa migrazione, lungi dall’essere finita, non è soltanto accondiscesa, ma proprio incoraggiata dalle app di chat concorrenti – tra cui, ovviamente, Telegram che con l’aggiornamento a Telegram 7.4 introduce uno strumento per trasferire interamente le proprie chat WhatsApp… su Telegram!

Siete pronti per scoprire come funziona, e tutte le altre novità di Telegram 7.4?

PS: sapevi che abbiamo un canale Telegram? Vienici a trovare su @appelmoladg , o vieni a fare due chiacchere con noi sul gruppo ufficiale @appelmeggiando – ti aspettiamo lì, se ti va!

TELEGRAM 7.4, TUTTE LE NOVITÀ

TRASFERIRE LE CHAT DI WHATSAPP SU TELEGRA, ORA È POSSIBILE

La premessa ve l’abbiamo già anticipata nell’introduzione all’articolo: l’esodo degli utenti WhatsApp verso altri lidi (più sicuri, magari, ma sicuramente più indipendenti) ha portato le app di messaggistica alternative a conoscere una nuova età dell’oro. Non solo Signal, app di chat sicura finanziata da uno dei due co-fondatori di WhatsApp, ormai disilluso sulla gestione della sua ex-creatura da parte della dirigenza di Facebook; ma anche Telegram, che con l’aggiornamento a Telegram 7.4 introduce una funzionalità innovativa e pensata per gli ex-utenti di WhatsApp oltre che LINE, KakaoTalk e altre app concorrenti.

Telegram 7.4

Stiamo parlando di uno strumento per trasferire le proprie chat WhatsApp su Telegram, che siano conversazioni private o chat di gruppo, con o senza i file multimediali originali. Benché il processo di trasferimento sarà oggetto di una Piccola Guida che spiegherà dettagliatamente i passaggi (potete iscrivervi alla nostra newsletter per rimanere informati, oppure seguirci sui nostri canali social che trovate in fondo all’articolo), per esportare le proprie conversazioni WhatsApp è sufficiente utilizzare l’apposito comando, presente all’interno del menu a tendina di ogni chat WhatsApp. Condividendo poi il file così ottenuto su Telegram, sarà automaticamente riconosciuto dall’app che vi chiederà in quale conversazione includere le chat che state trasferendo: potrete selezionare una conversazione già esistente (utile per includere i messaggi scambiati su WhatsApp con un contatto che è poi passato a Telegram), o creare un gruppo apposito (funzionale per ricreare su Telegram gruppi WhatsApp).

Le chat importate includeranno gli stessi messaggi, i quali saranno dotati delle stesse date e orari dei messaggi originali, e allegheranno le stesse immagini e video scambiati a suo tempo – i quali, sottolinea l’applicazione nel comunicato di presentazione dell’aggiornamento, non occupano spazio nel dispositivo poiché ospitate sul cloud di Telegram. Un luogo un po’ meno sicuro delle chat di WhatsApp, va detto – Telegram applica la crittografia end-to-end solo nelle chat private, mentre tutte le altre conversazioni sono protette da una forma un po’ più debole di crittografia (altrimenti la sincronizzazione cloud non sarebbe possibile). Certo, se il vostro profilo WhatsApp consente il salvataggio automatico dei file multimediali nella Galleria (disattivabile andando su “Impostazioni” > “Spazio e dati” > “Download automatico dei media“), allora le foto e i video che vi siete scambiati su WhatsApp sono alla mercé di ogni applicazione che abbia accesso ai vostri contenuti multimediali.

GRUPPI VOCALI

L’aggiornamento a Telegram 7.4 finisce qui? No, ovviamente, anche se rimangono solo delle novità “minori: tra queste ci sono i gruppi vocali, introdotti con l’ultimo aggiornamento (che potete trovare QUI) – i gruppi vocali attivi sono ora visualizzati nella sezione “Chiamate” dell’app, accessibile dal menu laterale. Gli amministratori dei gruppi vocali possono ora regolare a piacimento il volume dei singoli partecipanti, uno strumento indispensabile per moderare i gruppi più numerosi e meno disciplinati.

PLAYER AUDIO

Avete difficoltà a riavvolgere o andare avanti nella riproduzione di un brano? Non avete ancora scaricato Telegram 7.4: basterà eseguire un tap prolungato sul pulsante di “Successivo” o “Precedente (usati per navigare nelle playlist) del player musicale di Telegram per aumentare progressivamente la velocità di riavvolgimento, e viceversa.

STICKER DI BENVENUTO

Telegram non può permettere che un nuovo utente se ne rimanga, solo soletto, nella quiete della sua conversazione: ecco perché l’app permetterà di inviare uno sticker di benvenuto a tutti i nuovi utenti, cliccando sull’immagine animata che apparirà nella conversazione con un nuovo contatto. Sperando che la stessa idea non venga in mente a tutti i contatti Telegram di quel poveretto…

NUOVE ANIMAZIONI E SEGNALAZIONI

Telegram ha aggiunto nuove animazioni per gli utenti Android – ma c’è dell’altro: ora è possibile segnalare la falsa appropriazione dell’identità di un brand o di una persona famosa da parte di un impersonatore.

Sarà sufficiente cliccare sul menu laterale di un canale che si desidera segnalare, proseguire su “Segnala” e poi su “Account falso“: dovesse il team di Telegram convenire con voi, apparirà un’icona “Truffa” a fianco del nome del canale insieme a una didascalia – “⚠️ Attenzione: molti utenti hanno segnalato questo account come truffa o account falso. Per favore fai attenzione, soprattutto se ti vengono chiesti dei soldi.” Ad esempio, tale didascalia appare presso l’account @trump, falsamente attribuito all’ex-presidente degli Stati Uniti.

Cosa ne pensate del nuovo aggiornamento di Telegram? Scrivetelo nei commenti, o veniteci a trovare nel nostro gruppo Telegram @appelmeggiando!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime News nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter e sul nostro canale Telegram! Grazie mille!

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//