Come tradurre Telegram in qualsiasi lingua si vuole – Le Piccole Guide di AppElmo

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Nonostante Telegram consenta da sempre la creazione di pacchetti di traduzione personalizzati per la customizzazione linguistica dell’interfaccia, è solamente a partire da Telegram 5.0 che la piattaforma ha iniziato a supportare con maggior decisione la produzione di pacchetti linguistici specifici. Con la nostra Piccola Guida vi spiegheremo quindi come tradurre Telegram in qualsiasi lingua, reale e artificiale, attraverso la realizzazione di un file di traduzione che potrete personalizzare a vostro piacimento.

Siete pronti per scoprire come tradurre Telegram in alto elfico, basso reggiano e volgare?

PS: sapevi che abbiamo un canale Telegram? Vienici a trovare su @appelmoladg , o vieni a fare due chiacchere con noi sul gruppo ufficiale @appelmeggiando – ti aspettiamo lì, se ti va!

PASSO 1: PADRONEGGIARE LA TRADUZIONE – Come tradurre Telegram

Sia che decidiate di tradurre l’intera interfaccia di Telegram in latino, sia che preferiate puntare su un dialetto o una lingua inventata a tavolino tra voi e i vostri amici, il primo passo da compiere è la visita della piattaforma di coordinamento alla traduzione implementata da Telegram sotto l’indirizzo translations.telegram.org.

Qui dovrete procurarvi un particolare file, necessario per avviare la traduzione di Telegram: si tratta di un file XML contenente l’intero impianto testuale presente nell’applicazione – ossia ogni voce, opzione, pop-up, parametro e via discorrendo – che dovrete necessariamente tradurre. Per via delle difficoltà tecniche che incontrereste utilizzando uno smartphone Android, vi suggeriamo di condurre questa prima parte della Piccola Guida con un PC o laptop.

Prima di tutto, dovrete effettuare il login a Telegram

Accedete dunque alla piattaforma delle traduzioni di Telegram, ed effettuate il login al vostro account Telegram cliccando sul pulsante apposito posto sull’angolo in alto a destra della schermata; una volta completata l’operazione, procedete sulla voce “English posta nella parte sinistra dell’interfaccia, e nella schermata che vi si porrà davanti cliccate su “Android“.

Ignorate tutte le voci, icone e colori che compariranno sullo schermo e cliccate sull’opzione “Import/Export” > “Export File” dal pop-up che apparirà.

PASSO 2: AVVIARE LA TRADUZIONE – Come tradurre Telegram

Prima di procedere con la personalizzazione del file XML appena scaricato, dovrete procurarvi un software capace non solo di leggere e modificare questo specifico formato – no, in questo caso Microsoft Word non vi aiuterà – ma anche di mantenere la sua specifica formattazione, consentendovi dunque una rapida e ordinata sostituzione dei termini della traduzione inglese con i corrispettivi della vostra lingua.

Vi sarà sufficiente installare un programma che sia abilitato alla lettura e alla modifica dei file XML

Noi abbiamo utilizzato una vecchia gloria come Microsoft Wordpad, già incluso sul nostro PC Windows 10 – tuttavia, vi potrete servire virtualmente di qualsiasi altro programma che includa le funzionalità del Blocco Note di Windows: tra questi, il programma che vi suggeriamo di scaricare è “NotepadX, che potrete installare gratuitamente dal Windows Store.

Una volta scaricato, installato e avviato il programma, per scoprire come tradurre Telegram vi sarà ora sufficiente aprire il file XMLandroid_en_v20418“: vi si parerà davanti una serie di stringhe in codice – uguali a quelle presenti nelle immagini qui sopra – la “tela” sulla quale, da novelli Quasimodo quali siete, vi potrete sbizzarrire con la traduzione dall’inglese alla vostra lingua personale. Il lavoro che si prospetta è, effettivamente, molto lungo e il fatto che il file XML sia interamente in inglese (e non in italiano, la cui indisponibilità è davvero incomprensibile) non aiuta. Tuttavia, non disperate!

Se “XML” non è presente tra le tipologie di file supportate, vi sarà sufficiente salvare il file come Documento di Testo e digitare l’estensione “.xml” al termine del nome assegnato

Gli sviluppatori di Telegram, consci del fatto che non tutti gli utenti volenterosi di tradurre l’app siano laureati in lingue e letteratura straniera, ha creato una serie di strumenti che favoriscono la creazione di team di traduzione. Non conoscete nessuno che possa aiutarvi? Nemmeno questo è un problema! Ma per sapere perché, dovrete continuare nella lettura della guida: terminate la traduzione di quanti più termini potete; dopodiché salvate il file procedendo su “File” > “Salva con nome” e da qui scorrete la lista dei formati di file presente a fianco della voce “Salva come” sino a raggiungere “.xml“. Qualora non fosse presente, limitatevi a salvare il file in formato “Documento di testo e ricordatevi di aggiungere l’estensione “.xml alla fine del nome file. Infine, salvate la traduzione.

PASSO 3: CARICARE LA TRADUZIONE SU TELEGRAM – Come tradurre Telegram

A questo punto avrete tra le mani il file di traduzione (seppur magari un po’ primitivo o incompleto), ed è esattamente tutto quello che vi occorre. Ora però dovrete caricarlo su Telegram perché possiate accedere agli strumenti per traduttori che la piattaforma vi mette a disposizione gratuitamente.

Accedete dunque a translations.telegram.org, e procedete sulla voce “Other languages…” posta sul lato sinistro della schermata: dal pop-up che apparirà cliccate sulla voce “Add a new language“.

Qui dovrete completare la scheda di classificazione della nuova lingua che intendete aggiungere tra le traduzioni della piattaforma: Nome della lingua (“Short name“), Nome della lingua in inglese (“Name“), Nome della lingua secondo la traduzione originale (“Native name“) e ceppo linguistico dal quale deriva. Questa voce è particolarmente sensibile per via dell’uso dei plurali: verificate con attenzione prima di completare il passaggio cliccando su “Save language“.

A questo punto avrete la vostra pagina personalizzata – ma non la traduzione: quella dev’essere ancora caricata! Procedete dunque sulla voce “Android” e cliccate su “Import/Export“: questa volta però dovrete tappare su “Import phrases” e poi su “Upload file“, per poi infine selezionare il file XML contenente la vostra nuova traduzione. Tappate su “Edit phrases” per completare il caricamento della traduzione.

PASSO 4: ESPANDERE LA TRADUZIONE – Come tradurre Telegram

Come già accennato inizialmente, Telegram ha messo a disposizione dei suoi utenti a partire dalla release 5.0 alcuni strumenti assai utili per i traduttori in erba e che necessitano di una comunità di omologhi che li aiuti nella traduzione dell’interfaccia.

Rimanendo all’interno della pagina principale della vostra nuova traduzione all’interno translations.telegram.org, potrete notare le voci “Discussions” e “Sharing Link“:

 

  • cliccando su “View discussion” verrete rediretti al gruppo ufficiale di discussione della vostra nuova traduzione: creato in automatico da Telegram e protetto da attacchi SPAM e flood dal bot @babelfishbot, ne diverrete in automatico gli amministratori una volta che vi unirete alla conversazione;
  • cliccando invece su “Copy link” potrete copiare il link di collegamento alla vostra traduzione per poi condividerlo all’interno e all’esterno di Telegram.

È possibile infatti installare una traduzione seguendo due differenti metodi: il primo consiste nell’utilizzo del link di condivisione che viene fornito ad ogni traduzione già caricata sulla piattaforma. Può essere utile per condividere velocemente e con altri utenti il proprio pacchetto di traduzione, consentendo così la sua diffusione su Telegram e su altri social network e piattaforme online. Per installarlo sarà sufficiente infatti tapparvi sopra e cliccare, attraverso il pop-up che apparirà, sulla voce “Cambia. Vi invitiamo inoltre a notare che la percentuale di completamento che verrà visualizzata nel medesimo pop-up non è completamente indicativa dello stato di avanzamento dei lavori di traduzione su un pacchetto: il sistema infatti non compie distinzioni tra le frasi tradotte e quelle ancora in lingua inglese, che vengono calcolate nel loro insieme.

Il secondo metodo consiste nella condivisione diretta del file XML di traduzione, ed è quello che vi consigliamo di utilizzare per testare le vostre traduzioni prima di caricarle sulla piattaforma. Vi sarà infatti sufficiente condividere il file nella vostra chat privata (Menu laterale > “Elementi salvati“), tappare sui tre puntini che compariranno a fianco del file condiviso e da qui su “Installa traduzione“. Così facendo la traduzione sarà subito installata sul vostro device.

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime Piccole Guide nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twittersul nostro canale Telegram! Grazie mille!

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//