Arriva il nuovo Telegram 4.9.1: più sicurezza, notifiche personalizzabili e backup delle chat!

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Quando un nuovo aggiornamento di Telegram raggiunge il Play Store, sappiamo che la fine del mese è già arrivata: l’update di agosto soffre forse del generale lassismo in cui incorrono le aziende durante l’estate, che vede una diminuzione del personale e della forza lavoro disponibile a causa delle vacanze. Ciononostante, Telegram 4.9.1 introduce alcune interessanti novità da non lasciarsi sfuggire, anche se la porzione più corposa di questo update la troviamo su Telegram Desktop.

Siete pronti per scoprire di che cosa si tratta?

TELEGRAM 4.9.1 E TELEGRAM DESKTOP, GLI AGGIORNAMENTI DI TELEGRAM DI AGOSTO

Le notifiche sono da sempre una parte integrante dell’esperienza utente su Telegram, dove a fianco delle comuni conversazioni private si impostano chat di gruppo, canali e bot che forniscono informazioni e aggiornamenti sugli argomenti più disparati.

Sin dagli inizi del suo servizio, Telegram ha fornito una notevole libertà di manovra nella gestione delle notifiche: con Telegram 4.9.1 viene semplificata l’organizzazione delle modalità di personalizzazione aggiungendo una nuova sezione nelle Impostazioni. Procedendo su “Impostazioni” dal menu laterale e successivamente su “Notifiche e suoni” si noterà la nuova opzione “Eccezioni“: in questa voce vengono elencate tutte le chat le cui notifiche sono state personalizzate, e dunque non sono conformi ai parametri regolati di default – e presenti all’interno della stessa categoria “Notifiche e suoni“. Tappando sul profilo di ogni account o bot, si potrà modificare il loro status tramite il solito pop-up.

telegram 4.9.1 backup chat
Come esportare le proprie conversazioni su Telegram

Ben diverso il discorso da fare per Telegram Desktop, che rappresenta in realtà il vero focus di questi aggiornamenti di agosto: a fianco delle/a novità di Telegram 4.9.1 si aggiunge la possibilità di esportare tutte le conversazioni mai ricevute e/o inviate durante la propria permanenza su Telegram in formato HTML o JSON. La procedura è estremamente semplice: una volta aggiornato Telegram Desktop (per verificare di disporre dell’ultimo update in circolazione procedete su “Impostazioni” > “Generali” > “Cerca aggiornamenti“) e scorrete sino alla voce “Esporta dati Telegram“. Cliccandovi sopra si aprirà una finestra dalla quale spuntare i contenuti che desiderate siano inclusi in questo “backup fisico delle conversazioni su Telegram: chat personali, contatti, sessioni attive, canali, tipologie di file media (GIF, stickers, foto…) e persino dati sperimentali. Per concludere l’operazione sarà sufficiente cliccare su “Esporta“.

Meno visibile invece, ma comunque presente è l’aggiornamento ricevuto da Telegram Passport, la nuova suite di archiviazione di documenti introdotta da Telegram qualche settimana fa – potete scoprire QUI di che cosa si tratta. L’update ha reso l’algoritmo a protezione dei dati archiviati al suo interno più sicuro, oltre ad aver introdotto il supporto ai nomi originali dei documenti caricati nella suite. Sono stati anche annunciati i servizi che hanno nel frattempo integrato Telegram Passport al suo interno – per la sorpresa di nessuno, la maggior parte di questi sono afferenti al mondo delle criptovalute e della tecnologia blockchain.

Infine, il codice della libreria libtgvoip, relativa alle chiamate VoIP, è stato aggiornato alla versione 2.2.3 introducendo alcuni miglioramenti alla stabilità delle chiamate e alla loro qualità audio.

Sapevi che i canali Telegram sono arrivati anche… su WhatsApp? Scopri QUI com’è stato possibile, e come funzionano i “canali WhatsApp“.

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime News su Telegram nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus, sulla nostra rivista Flipboard e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//