E se i gruppi Telegram ti aiutassero a capire quale criptovaluta vale di più?

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Delle criptovalute, su Android, si è sempre sentito parlare poco e spesso in maniera decisamente poco lusinghiera: uno degli ultimi report dei laboratori di sicurezza metteva in avviso i possessori di smartphone Android sui pericoli che l’infezione di un malware per il mining di criptovalute può rappresentare per la salute del dispositivo. Oggi però le notizie sono di tutt’altro tenore: forse per guadagnare un po’ di popolarità, o magari anche a ragione, l’esperto Alex Svanevik ha pubblicato su Medium un breve report sui risultati di alcune analisi che lo hanno portato a collegare la crescita dei gruppi Telegram ufficiali delle criptovalute al valore delle monete virtuali collegate.

Una teoria azzardata? Forse: ma siete pronti per scoprire come Svanevik ha argomentato la sua posizione?

Criptovalute e gruppi Telegram

Le criptovalute, benché non siano una novità nel mondo dell’informatica, hanno raggiunto una grande popolarità negli ultimi mesi non soltanto con la crescita quasi incontrollata del loro valore – un singolo Bitcoin ora vale circa 10.000$, ed il trend sembra non conoscere tregua – ma anche con l’esplosione di valute virtuali “personali. Nei fatti, chiunque – in possesso dei giusti requisiti – può creare una propria moneta da scambiare online.

Data la relativa novità del fenomeno, sono ancora molti gli analisti che tentano di applicare i metodi più disparati per comprendere i meccanismi che consentono ad una criptovaluta di nascere, crescere e generare profitti: uno di questi prende il nome di Alex Svanevik. Il ragazzo, pur partendo da uno stato di totale ignoranza sulla materia, ha lanciato ad inizio anno una piattaforma, chiamata ICOWhitelist, che consente di rimanere aggiornati su tutte le ICO pubbliche in giro per il web. Per essere più chiari, una ICO (Initial Coin Offering) è un’offerta di raccolta fondi per il lancio di una moneta virtuale – un crowdfunding, praticamente, anche se assolutamente non regolamentato se non in pochissimi Paesi (in Cina sono addirittura vietati), e dunque terreno libero sia per grossi affari sia per truffe clamorose.

criptovalute Telegram
Il confronto tra la crescita del gruppo Telegram della criptovaluta Power Ledger ed il suo valore effettuato da Svanevik

Svanevik ha dunque illustrato – senza entrare troppo nel dettaglio, va detto – all’interno di un post su Medium la sua teoria, frutto del monitoraggio effettuato tramite ICOWhitelist ed il suo Telegram Tracker, un dispositivo che ogni 15 minuti aggiorna il numero di membri presenti all’interno di un gruppo Telegram affiliato ad una criptovaluta. E non sono pochi: il sito ne conta almeno un centinaio, mettendo in risalto solamente i 20 più popolosi; ci sono valute come Quantstamp, Litecoin, WAX, nomi che ad un soggetto esterno al settore non trasmetteranno assolutamente nulla, se non un vago senso di familiarità dato dall’eco delle parole.

Incrociando le fluttuazioni del valore delle criptovalute con quello della popolosità dei gruppi Telegram, se ne deduce una corrispondenza perfetta: Svanevik specifica la gerarchia della relazione per cui è proprio il valore della moneta a produrre un aumento dei membri di un gruppo, e non viceversa (“people tend to follow the money”). Dunque, maggiore è la velocità di crescita del gruppo Telegram di una valuta, maggiore è il valore che tale moneta sta acquisendo: l’app di chat dunque non vi permetterà di predire la prossima valuta che sbancherà il mercato delle monete digitali, ma si tratta certamente di un interessante campo d’applicazione di Telegram a cui nessuno aveva ancora prestato attenzione finora.

Scopri QUI tutti i migliori stickers Telegram più spaventosi in circolazione!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime News nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus, sulla nostra rivista Flipboard e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

Fonte Medium
Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//