Tutte le peggiori app per il consumo energetico, di risorse, traffico dati e memoria occupata del 2017

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Che app come Facebook, Clean Master o vecchi bloatware Samsung possano essere classificati come le peggiori app per il consumo batteria non è una sorpresa nè una novità per nessuno, ma che in tale categoria rientrino anche novità come le Android Instant Apps, appena rilasciate da Google e possibile modello della prossima generazione di applicazioni, ha sicuramente fatto calare più di una mascella dalla sorpresa.

Eppure, questo è quanto riportato dallo studio effettuato da Avast, “Android App Performance & Trend”, che ha preso in considerazione le segnalazioni di consumo di batteria, spazio di archiviazione e di risorse del dispositivo da gennaio a marzo di quest’anno. Siete pronti per scoprire le peggiori app per il consumo batteria (ma non solo), così da procedere alla loro disinstallazione?

Un’insaziabile fame di risorse

Gli utenti Android sono avvezzi da tempo ad accusare l’app ufficiale di Facebook di sottrarre anni di vita ai propri smartphone attraverso un’esorbitante consumo di batteria, risorse, memoria d’archiviazione; nonostante questo stereotipo non sia affatto tale – notoriamente l’app di Facebook preferisce sacrificare una decente ottimizzazione dei consumi a favore delle decine di nuove funzionalità introdotte ed eliminate ogni settimana – va detto che non si tratta dell’unica applicazione che dovrebbe essere accusata.

No, forse non dovreste utilizzare quest’app

Stando infatti al report di Avast “Android App Performance & Trend”, sviluppato su una base di 3 milioni di utenti Android i cui smartphone sono stati anonimamente analizzati per un periodo di tre mesi (da gennaio a marzo), Facebook compare in molte delle classifiche infamanti – ma a vincere la palma sono sicuramente Google e Samsung.

Le categorie considerate nel report sono molteplici: dalle peggiori app per il consumo batteria, risorse o archiviazione (tutte suddivise tra quelle avviate manualmente dall’utente, e quelle invece che si avviano automaticamente) ai giochi più affamati di prestazioni, in generale lo studio ci consente di osservare quanto i grandi programmatori abbiano difficoltà (o mancanza di voglia) a mantenere le proprie applicazioni user-friendly ed al contempo sufficientemente ottimizzate.

Nome, cognome e numero di download

A parte quelli più noti, il 2017 è stato anche l’anno di entrata nelle classifiche delle peggiori app per il consumo energetico di nuovi volti, secondo Avast:

  • Google Talkback: curiosamente l’applicazione sviluppata da Google per consentire ai non vedenti di sfruttare appieno il proprio sistema operativo tende ad avviarsi autonomamente, ed a rimanere in background a collezionare energia e risorse; Avast suggerisce di accedere a “Impostazioni” > “Avanzate” > “Accessibilità” e di disattivare (o di attivare e disattivare, anche se non sarà così facile come sembra) Talkback.
  • Google Play Musica: secondo Avast, una delle ragioni per le pessime performance di GPM è da ricercare nella situazione di conflitto che si viene a creare tra gli ad-blocker e l’applicazione.
  • SHAREit: amata dagli utenti, detestata dagli smartphone; in particolare, a causare un così alto consumo sembra essere appunto l’accesso al WiFi da parte dell’app.
  • Google Documenti: incredibile ma vero, questa semplice e quasi banale suite di editing testuale è capace di risucchiare batteria e risorse in accoppiata con Google Drive, qualora vi accediate regolarmente; Avast suggerisce di disinstallare e reinstallare entrambe le app per contenerne i consumi.
  • Samsung Media Hub: chi non muore si rivede, ma anche chi la morte l’ha già incontrata da un pezzo. Samsung Media Hub è stato discontinuato ben tre anni fa, nel 2014, ma per qualche ragione continua ad essere una grande fonte di consumo per i vecchi device Samsung ancora in circolazione; la sua disinstallazione non potrà che essere benvenuta.
  • Piano Tiles 2: Avast afferma che questo popolarissimo gioco per smartphone sia riuscito ad abbattere in tre ore e mezza di uso consistente la batteria di un Samsung Galaxy S6; forse sarebbe più economico acquistare un pianoforte vero.
  • Android Instant Apps: molti probabilmente non ne conoscono nemmeno l’esistenza – su diversi miliardi di device, le Android Instant Apps risultano installate su soli 3 milioni e mezzo di essi; tuttavia, sono comunque in grado di rubare quante più risorse possibile (se non sapete cosa sono, date un’occhiata QUI).

Ma a questi “rookies” che tentano di insidiare il dominio dei volti noti di tutte le modalità di risparmio energetico, si affiancano vecchie conoscenze:

  • Allshare Cast Dongle Software Update: quanto mai potrà consumare un’applicazione necessaria unicamente ad aggiornare il software dell’Allshare Cast Dongle? Tanto, troppo, soprattutto nei vecchi device Samsung S4 in cui veniva preinstallata; forse è meglio passare al Chromecast.
  • Samsung WatchOn: nonostante sia molto utile per controllare la propria Smart TV da remoto, è anche una delle principali cause di drenaggio energetico; vi suggeriamo di utilizzare l’app consigliata in QUESTA Piccola Guida per sfruttare lo smartphone come telecomando senza per questo ridurlo ad un guscio senza più vita in poche ore.
  • Samsung Push Service: se possedete un device Samsung, starete probabilmente cominciando a riflettere sulla geniale strategia commerciale dell’azienda, un’obsolescenza programmata che sfrutta il pesante consumo energetico dei bloatware per ridurre drasticamente l’aspettativa di vita dei propri smartphone e costringere in poco tempo l’utente ad uno switch alla generazione di telefoni successiva.
  • Facebook & Messenger: la sorpresa che tutti si aspettavano; la soluzione migliore consisterebbe nella disattivazione dei servizi di notifica, ma forse è meglio disinstallare queste app direttamente e passare ad uno dei client a disposizione su Google Play.
  • Samsung ChatON: ancora, un’altra app Samsung discontinuata ovunque (ma non negli USA) che continua però ad infestare i device altrui.
  • Samsung KNOX: a che cosa serve un malware, quando c’è già il servizio di sicurezza di Samsung – considerato uno dei migliori al mondo – a consumare in maniera inappropriata prestazioni e batteria?
  • Mobile Beep’n’go:  molto utile per la scansione ed il salvataggio delle proprie carte di credito e di debito preferite, quest’app è stata discontinuata proprio quest’anno e non dovrebbe più comparire nelle classifiche successive.

Tutte le classifiche

Ma il report di Avast ha generato molte classifiche che sarebbe quasi fin troppo lungo andare ad analizzare nel dettaglio; ci limiteremo dunque a presentarvele, lasciando a voi trarre le conclusioni del caso.

Risorse

Le 10 peggiori app per il consumo di risorse (all’avvio del dispositivo)

  • Samsung AllShare
  • Samsung ChatON Voice & Video Chat
  • Samsung Push Service
  • Google Talkback
  • Google Play Music
  • Google Maps
  • Google Play Edicola
  • ChatON
  • Hangouts

Le 10 peggiori app per il consumo di risorse (avviate dall’utente)


Batteria

Le 10 peggiori app per il consumo energetico (all’avvio del dispositivo)

  • Samsung AllShare
  • Samsung Security Policy Updates
  • Beaming Service for Samsung
  • ChatON Voice & Video Chat
  • Google Maps
  • WhatsApp
  • Facebook
  • WeChat
  • AppLock (che forse non è poi così sicuro)
  • DU Battery Saver

Le 10 peggiori app per il consumo energetico (avviate dall’utente)

  • Samsung WatchON
  • Video Editor
  • Netflix
  • Spotify
  • Snapchat
  • Clean Master
  • LINE
  • Microsoft Outlook
  • BBC News
  • ES File Explorer File Manager

Memoria di archiviazione

Le 10 peggiori app per spazio di archiviazione occupato (all’avvio del dispositivo)

  • Facebook
  • Instagram
  • Amazon Kindle
  • Messenger
  • CosmoSia
  • Google Quick Search Box (per via delle cache utilizzate)
  • Google Maps
  • Chrome
  • Firefox Browser
  • Tango

Le 10 peggiori app per il spazio di archiviazione occupato (avviate dall’utente)

  • Spotify
  • Snapchat
  • Video Editor
  • SoundCloud
  • PicsArt
  • Amazon Shopping
  • BBC News
  • Clean Master
  • Photo Grid

Traffico dati

Le 10 peggiori app per consumo di traffico dati (all’avvio del dispositivo)

  • Facebook
  • Instagram
  • Yahoo! Japan
  • Firefox Browser
  • The Weather Channel
  • WhatsApp
  • Chrome
  • DU Battery Saver
  • Facebook Lite (!)
  • Google Play Store

Le 10 peggiori app per traffico dati consumato (avviate dall’utente)

  • Netflix
  • Spotify
  • Snapchat 
  • BBC News
  • Line
  • Microsoft Outlook
  • Clean Master
  • Samsung WatchON
  • Amazon for Tablets
  • PicsArt

Giochi

I 9 peggiori giochi per il consumo energetico e di batteria

I 10 peggiori giochi per consumo energetico e di performance

 

  • Candy Crush Saga
  • Candy Crush Soda Saga
  • Piano Tiles 2
  • Clash of Clans
  • My Talking Tom
  • Subway Surfers
  • Hill Climb Racing
  • Clash Royale
  • Farm Heroes Saga 

Come potete ben notare, le app di Samsung e Google ritornano più frequentemente nelle classifiche di consumi, anche se menzioni speciali vanno anche all’app di BBC News, a Facebook – specialmente a Facebook Lite, che dovrebbe teoricamente ridurre i consumi di traffico dati – PicsArt, Firefox, Netflix, Snapchat e Spotify.

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime News nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus, sulla nostra rivista Flipboard e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

Fonte Avast
Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//