WhatsApp Business compare sul Play Store: com’è, come funzionerà e come ottenerlo (forse)

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Dopo qualche settimana di relativo silenzio, WhatsApp Business torna prepotentemente alla ribalta con la pubblicazione su Google Play della prima beta privata dell’applicazione, su cui i colleghi di Android Police hanno potuto mettere le mani ed analizzare nel dettaglio la struttura dell’app e del servizio, che nelle speranze degli sviluppatori si costituirà come la prossima frontiera del rapporto tra consumatore ed azienda, specialmente per le piccole realtà locali.

Siete pronti per scoprirne di più su WhatsApp Business, come funzionerà e soprattutto come registrarsi alla beta?

Come scaricare WhatsApp Business

Innanzitutto, va specificato che WhatsApp Business, seppur presente su Google Play, non è in realtà veramente accessibile a chiunque non sia stato registrato alla beta privata dell’applicazione, rintracciabile proprio QUI.

Le 4 modalità di registrazione di WhatsApp Business

Rispondendo alle nove domande del sondaggio – che si focalizzano sulla natura dell’esercizio commerciale, le sue dimensioni e l’area geografica d’appartenenza – si potrà inviare una richiesta d’adesione alla beta, ma sono attualmente sconosciute le probabilità di una positiva accettazione della domanda. Ciononostante, possiamo già notare che alla sesta domanda viene già eseguita una distinzione tra WhatsApp Business e WhatsApp Enterprise, che si costituirà quale piattaforma per aziende di dimensioni medio-grandi e con tutt’altre esigenze rispetto alle realtà locali e regionali.

Attualmente, WhatsApp illustra quattro tipologie d’utilizzo dell’account Business in correlazione al normale account WhatsApp:

  • WhatsApp Business Solo: per chi preferisce chattare con i clienti piuttosto che con gli amici
  • WhatsApp Business e WhatsApp Messenger sullo stesso smartphone: entrambi registrati con due numeri di cellulare differenti
  • WhatsApp Business e WhatsApp Messenger sullo stesso smartphone: la differenza con il modello precedente è data dalla possibilità di registrare il primo account usando un numero fisso, un’opzione ottima per le attività commerciali più tradizionali
  • WhatsApp Business e WhatsApp Messenger su due cellulari diversi: per chi desidera mantenere separata la vita lavorativa da quella mondana

WhatsApp Business si svela nella sua (limitata) beta privata

È passato più di un mese dall’ultima volta che WhatsApp Business si è lasciato osservare nelle sue schermate d’anteprima, ma oggi le indiscrezioni sono di portata ben superiore, e soprattutto sono garantiti dall’ufficialità della fonte.

WhatsApp Business non è più infatti solamente un’app destinata ad un testing interno all’azienda: l’arrivo su Google Play (anche se nella forma di una beta privata) testimonia sia la serietà del progetto, che esce definitivamente dalla palude dei rumor che finora l’avevano circondato, sia la sua probabile espansione a realtà aziendali selezionate.

Per ora, WhatsApp Business si dimostra essere proprio quanto lasciato intendere dalle anticipazioni di un mese fa: una versione alternativa dell’app principale, il cui logo non include più l’icona di una cornetta telefonica ma di una grande “B”, di “business – anche se il logo potrebbe variare al momento della release ufficiale. L’interfaccia principale è completamente uguale a quella di WhatsApp: tre schede a scorrimento dedicate rispettivamente alle chat, agli Stati di WhatsApp ed alle chiamate VoIP; le principali differenze si riscontrano nella sezione dedicata al profilo degli utenti di WhatsApp Business, e alle impostazioni relative alla natura commerciale dell’applicazione, che per ora vengono raggruppate sotto la voce “Business settings”.


Business Settings

Come abbiamo già anticipato nei precedenti paragrafi, WhatsApp Business è ancora ampiamente ai suoi primi stadi di sviluppo, e – qualora gli screenshot riportati fossero realmente aggiornati – lo si può in particolare desumere dalle impostazioni rintracciabili nella voce “Business settings”.

Questi settaggi per ora si riducono infatti a sole tre opzioni: la prima, pomposamente chiamata “Analytics”, non permette di accedere a dati realmente utili per i propositi di un esercizio commerciale, dato che contiene solamente un counter dei messaggi inviati, visualizzati, ricevuti e così via.

Molto più interessanti sono invece le sezioni relative al profilo pubblico, ed al messaggio di benvenuto (chiamato anche “Away message”).


Profilo Business

Le aziende che desiderino servirsi di WhatsApp Business avranno a disposizione più di una opzione di personalizzazione del proprio profilo, molto più strutturato rispetto ai normali account utente.

Accedendo infatti all’opzione “Edit profile info“, troviamo:

  • Posizione geografica
  • Categoria d’appartenenza dell’attività: stando alle prime immagini, sono disponibili oltre 15 categorie per la descrizione del business – anche se riteniamo non saranno adatte per descrivere l’estrema complessità del commercio medio-piccolo di ogni angolo del globo (ossia, laddove WhatsApp Business intende sfondare). Ad ogni modo, qualora non troviate adatte nemmeno una delle 16 voci nell’elenco, potrete optare per l’ultima tipologia – “Altri
  • Descrizione dell’attività: qualora nella voce precedente non siate riusciti a soddisfare l’eccentricità del vostro luogo di ritrovo, commercio, sosta e così via, potrete servirvi di questa sezione per maggiori specifiche
  • Indirizzo email: per qualsiasi contatto fuori-orario
  • Indirizzo web: è possibile aggiungere più di un sito di collegamento

Troviamo comunque assolutamente fantastica – o magnificamente terribile, dipenderà tutto dall’uso – l’idea di mantenere l’aspetto grafico dell’account Business similare a quello di qualsiasi altro profilo utente, probabilmente per rendere quanto più familiare possibile l’interazione via chat con i responsabili delle aziende.


Away messages

Gli “Away messages” sono i messaggi di risposta che un utente riceverà qualora tentasse di contattare il servizio commerciale al di fuori dell’orario operativo, e che a sua volta il proprietario dell’account potrà regolare secondo il proprio gusto.

Ciò che ci lascia più perplessi è l’assenza di una schedulazione fissa che permetta di regolare la frequenza di tali messaggi una volta e per tutte, mentre dalle impostazioni attuali sembra che non ci sia altra soluzione che impostare manualmente l’orario di inizio e di fine della funzione, ogni giorno. Fortunatamente, WhatsApp Business non ha seguito il cattivo consiglio della propria controparte “casual“: niente limite di caratteri per gli Away messages (al contrario del vecchio Stato).

Scopri QUI tutti i modi per utilizzare WhatsApp Business a livello commerciale, o QUI l’app che potrebbe aver già battuto WhatsApp!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime News nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus, sulla nostra rivista Flipboard e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

Fonte Android Police
Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//