#Applefun: I 5+1 motivi che spiegano perchè l’iPhone costa tanto

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Perchè un iPhone costa tanto? Si tratta di una domanda che probabilmente si saranno posti più gli utenti Android intenti ad osservare increduli la vetrina dei prezzi di un Apple Store piuttosto che gli appassionati acquirenti Apple, ma alla quale non esiste una risposta univoca. Possono naturalmente avere luogo delle motivazioni contestuali che possono fornire spiegazioni parziali (in particolare, perchè l’iPhone X costa così tanto, ad esempio) del fenomeno, ma che non sono così frequenti nè universali.

Noi abbiamo trovato però alcune risposte che possono aiutarci a capire perchè un iPhone costa tanto: siete pronti?

Business it’s business (specialmente se è Apple)

Nel momento in cui un utente decide di approcciarsi all’ecosistema Apple, è ben conscio che si tratterà di una scelta sofferta e dolorosa: non per via dell’aspetto completamente originale e particolare dell’interfaccia che potrebbe causare confusione a chi è stato abituato ad anni di schede Windows e menu laterali Android; e nemmeno a causa dell’hardware completamente ostico a qualsiasi tipologia di modifica proprietaria del device, sia esso fisso o mobile.

perchè l'iphone costa tanto
Non solo: i dispositivi Apple vendono bene anche se sono terribili

L’ostacolo principale, ancora una volta, è dato dal costo dei suoi dispositivi, venduti spesso a prezzi decisamente superiori rispetto alla concorrenza e che, nonostante ciò, perdurano a segnare indici di vendita invidiabili a molte case di produzione Android. Così come già accennato, non esiste una spiegazione univoca al prezziario difficilmente accessibile dei prodotti Apple e, nello specifico, alla loro particolare linea di smartphone. Un iPhone costa tanto, ma per quale motivo? Perchè un iPhone costa tanto di più di uno smartphone Android?

Noi abbiamo trovato cinque spiegazioni possibili, ognuna riferente ad un aspetto particolare del sistema di commercializzazione del prodotto e che determina una parte del costo totale:

  • Produzione: un iPhone costa tanto perchè la fase di progettazione, produzione, costruzione e promozione è effettivamente dispendiosa. Nel 2016 fece scalpore la notizia per cui ad Apple occorrevano nei fatti solamente 225$ per produrre un iPhone 7, senza però notare che il costo includeva solamente la selezione dei materiali, ed il loro assemblaggio. A ciò infatti vanno sommate le spese dovute all’enorme campagna promozionale e pubblicitaria da sostenere per la commercializzazione dei nuovi modelli, quelle sostenute per la progettazione del design e la scelta dei componenti e quelle relative alla garanzia applicata da Apple a tutti i modelli. Già: anche la garanzia influisce sul prezzo finale, perchè Apple possa continuare a sostenere l’attuale policy di sostituzione e riparazione dei modelli danneggiati.
  • Brand: un iPhone costa tanto perchè non è solamente uno smartphone, ma il tassello di un mosaico più grande, il brand Apple. A dieci anni della sua nascita, l’iPhone è transitato dalla sua rappresentazione sociale di outsiding del tradizionale sistema di produzione industriale – così come Steve Jobs aveva inizialmente presentato la Apple sin dai suoi esordi – a rappresentazione cafona di uno status quo di lusso e benessere. Un brand assume il valore che si attribuisce, e abbassare il prezzo dell’iPhone sarebbe un atteggiamento che se applicato dal CEO della società, sarebbe probabilmente tacciato di eresia.
  • Software: un iPhone costa tanto perchè il suo prezzo comprende anche i costi di sviluppo ed implementazione del software. Apple non è solamente una casa di produzione hardware – anzi, non lo è mai stata, dato che per quanto riguarda gli iPhone si appoggia a società esterne quali Foxxcon – ma anche e soprattutto di software, il sistema operativo iOS. Ogni versione del SO è ritagliata sulla base di un singolo device – l’iPhone, declinato nelle sue versioni più o meno follemente costose – che riceve aggiornamenti ed implementazioni successive al primo anno di vita, atteggiamento assolutamente inaudito in un contesto low e medium tier (e qualche volta anche high) nel panorama Android. 
  • Valuability: un iPhone costa tanto perchè mantiene il proprio prezzo stabile nel corso del tempo. Stando ad una ricerca condotta dalla piattaforma di vendita online Decluttr nel 2016, gli iPhone tendono a svalutarsi molto più lentamente rispetto alle proprie controparti Android, e solitamente ciò avviene in concomitanza all’annuncio di un nuovo modello della linea Apple.
  • Ma le spiegazioni a proposito sono molte, e non tutte lusinghiere per la casa di Cupertino: innanzitutto, l’instabilità dei prezzi degli smartphone Android è motivata da una precisa strategia dell’utente, che attende le prime fasi del rilascio, le recensioni dei siti specializzati per verificare che l’acquisto sia veramente valido e non siano presenti errori o difetti di produzione sistemici. Dopodichè, attende il prevedibile calo di prezzo che l’alto tasso di concorrenza del sistema Android provoca quasi immediatamente, necessario ai produttori per rimanere competitivi nel sistema. Gli iPhone inoltre mantengono il proprio prezzo su una curva più stabile perchè evidentemente i suoi acquirenti tendono ad comprarlo indipendentemente dal prezzo, in linea con le stime che vedono gli utenti iOS più economicamente aperti di quelli Android (ma non si tratta di un fattore positivo).
  • Punto di vistaun iPhone costa tanto perchè forse sono gli smartphone Android a costare poco. Se analizziamo infatti le dimensioni del mercato dei device del sistema operativo di Google e le rapportiamo con la fascia di mercato occupata da Apple, ci rendiamo immediatamente conto che all’estensione decisamente maggiore del primo corrisponde un altrettanto nutrito regime di concorrenza, inesistente nel segmento iOS per via della natura chiusa del sistema operativo. Nel mondo Android esistono smartphone di basso, medio ed alto livello: ad ogni fascia di prezzo solitamente corrispondono prestazioni, politiche di supporto e materiali adeguati – anche se non in ogni caso. Spesso i produttori abbandonano i propri modelli prima dei due anni di tempo che teoricamente sarebbero tenuti a rispettare, e tale politica si riverbera anche nel sistema dei prezzi, per i motivi sopra illustrati.

Perchè l'iPhone X costa cosi tanto?

Abbiamo potuto dunque osservare le cause che potrebbero influire sulla quantificazione del prezzo degli iPhone – ma sicuramente tutte queste non spiegano l’improvviso (e scandaloso) aumento di prezzo avvenuto con l’iPhone X, il nuovo modello di smartphone della casa di Cupertino.

1.189€ per la versione da 64GB, 1.359€ per la versione da 128GB: questi sono i prezzi dei principali modelli venduti sul sito ufficiale Apple, ma come è potuto accadere? A quanto risulta al sito d’informazione Apple Insider, sembra che la colpa principale sia da attribuire a Samsung.

perchè l'iphone costa tanto
Il nuovo iPhone X dispone di schermi AMOLED, in rottura con il passato

L’iPhone X sarà infatti il primo smartphone della linea a possedere uno schermo OLED, di cui la principale e quasi esclusiva produttrice nel campo è proprio Samsung, la quale è stata una delle poche, se non l’unica ad investire nel corso degli anni in questa tecnologia. Forte di questo vantaggio, pare che Samsung si sia potuta permettere di imporre ad Apple un rincaro di oltre il 100% rispetto al costo affrontato in passato dall’azienda nell’acquisizione di schermi LCD, arrivando a far pagare (a fronte di prezzi che variano dai 45$ ai 55$ per unità LCD) uno schermo AMOLED dai 120$ ai 140$  – ed Apple se ne è riservata oltre 160 milioni.

Per tale motivo Apple si è dichiarata alla ricerca di un’alternativa per il reperimento degli schermi per i propri device per il 2018, aprendo una nuova fabbrica di schermi OLED R&D in Cina e stringendo accordi con LG.

Vuoi comprare il nuovo iPhone X? Scopri QUI perchè la tecnologia di riconoscimento facciale del nuovo iPhone è un disastro per la privacy!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime puntate di #Applefun nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus, sulla nostra rivista Flipboard e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//