Come salvare un messaggio vocale WhatsApp (editarlo, impostarlo come suoneria) – Le piccole guide di AppElmo

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Salvare un messaggio vocale WhatsApp, così come convertirlo, editarlo o trascriverlo non è un procedimento difficile da comprendere, sempre che si disponga dei giusti mezzi: dato che WhatsApp non fornisce gli strumenti o i tutorial necessari per permettere ai propri utenti di scoprire come salvare un messaggio vocale sulla memoria interna o esterna di un device, ci pensiamo noi con la nostra Piccola Guida.

Per scoprire come salvare un messaggio vocale su WhatsApp, paradossalmente, così come per compiere molte altre azioni a riguardo sarà necessario installare un’app della concorrenza, Telegram: ma se non ne vorrete eseguire il download, vi sapremo comunque fornire un’alternativa.

Siete pronti per scoprire tutte le app da scaricare per scoprire come salvare un messaggio vocale WhatsApp, editarlo, impostarlo come notifica e tanto altro?

L’elenco delle operazioni indicate include:

  • Come salvare un messaggio vocale WhatsApp
  • Come salvare un messaggio vocale WhatsApp (senza Telegram)
  • Come editare un messaggio vocale WhatsApp
  • Come impostare un messaggio vocale WhatsApp come suoneria
  • Come trascrivere un messaggio vocale WhatsApp

Passo 1: Installare Telegram – Come salvare un messaggio vocale WhatsApp

Telegram su Google Play

Per salvare un messaggio vocale su WhatsApp vi occorrerà principalmente scaricare Telegram, l’app di chat avversaria e concorrente della società – il che tinge l’operazione di una punta d’ironia – direttamente da Google Play.

Passo 2: Creare un profilo Telegram – Come salvare un messaggio vocale  WhatsApp

Dopo che avrete installato Telegram, vi occorrerà anche creare un profilo che vi consenta di gestire i contenuti dell’applicazione – se ne possedete già uno, potete passare direttamente al Passo 3.

Superate le schermate di introduzione, sarà necessario che inseriate il vostro numero di cellulare per confermare la registrazione: vi verrà consegnato un SMS contenente un codice di sicurezza, da inserire successivamente nella barra di digitazione. Completata anche questa task, vi sarà semplicemente chiesto di scrivere il nome utente che deciderete di assegnarvi.

Passo 3: Condividere il messaggio vocale – Come salvare un messaggio vocale WhatsApp

Dopichè, dovrete accedere finalmente a WhatsApp ed alla schermata di chat dov’è presente il messaggio vocale che intendete salvare: eseguite un tap prolungato e poi cliccate sul bottone di condivisione posto nella porzione superiore della schermata.

Dalla slide a scorrimento che apparirà l’istante successivo dovrete selezionare la voce “Telegram“, procedere tappando la barra di ricerca superiore e digitare l’username @FileConverterBot, che rimanda direttamente al bot (un programma automatico di Telegram) delegato alla conversione di qualunque tipologia di file. Anche il messaggio vocale, una volta inviato nella chat, verrà identificato come un file .opus, e vi verrà chiesta l’estensione in cui eseguirne il salvataggio: tappate su “MP3“.

Dopo che la conversione sarà stata eseguita con successo, scaricate il nuovo file audio (ora in MP3) e tappate sull’icona a tre punti verticali posta nel riquadro del file: da qui selezionate “Salva nella musica” per eseguirne il salvataggio nella memoria interna.

Passo 1: Installare Dropbox – Come salvare un messaggio vocale WhatsApp

Nella prima parte della Piccola Guida abbiamo scoperto come salvare un messaggio vocale WhatsApp servendoci di Telegram: in questa seconda porzione vi spiegheremo come eseguire la medesima operazione senza utilizzare Telegram – nonostante il procedimento sia decisamente più lungo e complicato.

Dropbox su Google Play

Il primo passaggio sarà l’installazione di Dropbox: potete accedere QUI e scaricare l’app da Google Play, e seguire gli step indicati per la realizzazione di un account del servizio cloud – vi avremmo consigliato Google Drive, se non fosse che abbiamo riscontrato alcuni problemi nell’applicazione dei passaggi.

Passo 2: Scaricare Timbre – Come salvare un messaggio vocale WhatsApp

come salvare un messaggio vocale whatsapp
Timbre su Google Play

Dopo aver scaricato Dropbox, vi occorrerà eseguire l’installazione anche dell’app Timbre – fortunatamente, si renderà necessaria anche per le sezioni successive di questa Piccola Guida, oltre a fornire strumenti di editing video/audio davvero apprezzabili. Cliccate QUI per scaricare Timbre da Google Play.

Passo 3: Condividere e scaricare – Come salvare un messaggio vocale WhatsApp

Dopo che avrete completato l’installazione di Timbre, accedete a WhatsApp e aprite la chat dove si trova il messaggio vocale che intendete salvare: ancora, eseguite un tap prolungato per selezionarlo, dopodichè tappate sul pulsante di condivisione e cliccate su “Dropbox“.

Una volta completata l’indicazione del percorso di salvataggio del file accedete a Dropbox: quando avrete individuato il messaggio vocale WhatsApp appena caricato sul servizio cloud – a cui dovrete accedere o registrarvi al primo accesso – tappate sul pulsante laterale per espandere il menu a comparsa. Da qui cliccate su “Esporta” > “Salva sul dispositivo“.

Passo 4: Convertire il file audio – Come salvare un messaggio vocale WhatsApp

Terminato il download del file, accedete a Timbre: suddivisa su più pannelli, dovrete selezionare la voce “Converti” posizionata nella prima scheda “Audio“.

Da qui scorrete l’elenco sino a trovare il messaggio vocale, e tappateci sopra. Nella nuova schermata che vi apparirà, la voce “mp3” come formato di output, magari cogliendo l’opportunità di rinominare il file o modificare il percorso di esportazione rispetto a quello predefinito.

Una volta completata la conversione, il messaggio vocale WhatsApp sarà stato salvato con successo in un formato ascoltabile regolarmente con il player audio predefinito.

Passo 1: Scaricare Timbre – Come editare un messaggio vocale WhatsApp

come editare un messaggio vocale whatsapp
Timbre su Google Play

Per editare un messaggio vocale WhatsApp occorrerà che eseguiate il download dell’applicazione Timbre, la quale offre tutti gli strumenti necessari per modificare, ritagliare e personalizzare un messaggio vocale e qualsiasi traccia audio – sempre che non lo abbiate già fatto seguendo i passaggio precedenti di questa Piccola Guida. In tal caso, procedete al Passo 2.

Passo 2: Modificare il file audio – Come editare un messaggio vocale WhatsApp

Presupponendo che disponiate del messaggio vocale già salvato sul dispositivo nel formato a voi più congeniale, procediamo accedendo direttamente a Timbre.

L’applicazione dispone di tre sezioni: “Audio“, “Video” e “Di più” – ma per le finalità di questa Piccola Guida ci occuperemo solamente della prima. I comandi disponibili per l’editing audio sono i seguenti, e potrete divertirvi a modificare i messaggio vocali WhatsApp servendovene quanto vogliate:

  • Unisci“: servendovi di questo comando potrete unire due file in un’unica traccia;
  • Taglia“: alquanto auto-esplicativa, questa feature consente di tagliare un brano in due segmenti, salvandone però solo uno;
  • Ometti“: con questa funzione potrete eliminare l’audio di una sezione della file, mantenendolo però intatto nella sua durata;
  • Dividi“: contrariamente al ritaglio di una canzone, con questa feature potrete ottenere due file multimediali distinti separando l’originale in due porzioni;
  • Bitrate“: modificando il bitrate di una canzone ne aumenterete la qualità di riproduzione, anche se il processo, essendo artificioso, può non avere sempre lo stesso risultato;
  • Velocità“: l’aumento della velocità di un brano produce sempre effetti esilaranti!

Passo 1: Convertire un file audio – Come impostare un messaggio vocale WhatsApp come suoneria

Per poter impostare un messaggio vocale WhatsApp come suoneria è necessario che lo salviate all’interno del dispositivo: per questo vi suggeriamo di seguire la parte iniziale di questa Piccola Guida adottando il metodo di conversione e salvataggio che preferite.

Passo 2: Spostare il file audio – Come impostare un messaggio vocale WhatsApp come suoneria

Dopo che avrete convertito e salvato il messaggio vocale nella memoria interna, bisognerà spostare il file dalla cartella di archiviazione alla destinazione predefinita dalla quale WhatsApp rileva le tracce da impostare come suoneria per chat e singoli contatti.

Servendovi del file manager predefinito – se non ne disponete, vi suggeriamo Solid Explorer, Amaze File Manager o qualsiasi altra app proposta nella nostra classifica dedicata – accedete alla cartella dove avete salvato il file, selezionatelo con un tap prolungatelo e cliccate sull’icona “Copia“. Da qui procedete “Memoria Interna” > “Notifications“, e salvate il messaggio vocale nella cartella.

Dopo questa operazione, dovreste essere in grado di vedere, nella schermata di selezione del tono di notifica di un contatto, una chat di gruppo o dell’intera applicazione, anche il vostro file audio tra le suonerie predefinite.

Passo 1: Scaricate Audio to Text per WhatsApp – Come trascrivere un messaggio vocale WhatsApp

come trascrivere un messaggio vocale whatsapp
Audio to Text per WhatsApp su Google Play

Una necessità non comune, ma che sembra affascinare molti utenti riguarda la possibilità di trascrivere un file audio WhatsApp in un testo scritto – operazione già possibile per i documenti grazie alla tecnologia OCR. Per trascrivere un messaggio vocale WhatsApp in testo dovrete scaricare l’app realizzata da due studenti emiliano-romagnoli Audio to Text per WhatsApp.

Passo 2: Tradurre un messaggio vocale da audio a scritto – Come trascrivere un messaggio vocale WhatsApp

Perchè la trascrizione di un file audio possa avvenire, occorrerà che lo condividiate direttamente dalla schermata di chat.

Per questo motivo accedete alla conversazione dove è situato il messaggio vocale di cui volete ottenere il testo, selezionatelo con un tap prolungato e cliccate sul pulsante di condivisione: dall’elenco delle applicazioni tappate su “Audio to Text per WhatsApp“. Una volta che l’app avrà completato l’analisi, vi basterà selezionare il testo presente nel pop-up che apparirà sullo schermo per avere una trascrizione vagamente fedele all’audio originale.

Vuoi scoprire altre app per WhatsApp per scaricare gli Stati in formato audio o video, oppure per cancellare in maniera intelligente le foto più inutili e salvare spazio? Leggi QUI la nostra classifica!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime Piccole Guide nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus, sulla nostra rivista Flipboard e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//