Chat gratuite per Telegram, WhatsApp e altri: la novità arriva dalla Spagna

In Spagna gli operatori cominciano a offrire traffico dati gratuito o agevolato per gli utenti Telegram e WhatsApp

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Dopo l’abbattimento del roaming – che comunque continuerà ad essere regolato da stringenti norme che prevedono una serie non indifferente di cavilli e righe in piccolo – gli operatori necessitano di nuove strategie per aumentare i fatturati: in Spagna due differenti gestori della telefonia mobile hanno deciso di puntare sulla messaggistica, introducendo piani tariffari esclusivamente dedicati a Telegram, WhatsApp e persino ad altre suite di chat.

Siete pronti per scoprire chi sono e come funzionano le nuove tariffe?

In Spagna i gestori telefonici pensano a Telegram e WhatsApp

A partire dalla giornata di oggi in Europa – e nei Paesi non facenti parte dell’UE, ma convenzionati come la Norvegia ed il Liechtenstein – il roaming non sarà più in vigore, ma gli operatori telefonici non sono particolarmente contenti della novità.

Stando ai dati, i proventi del roaming e delle spese effettuate dai cittadini europei durante i brevi soggiorni all’estero costituivano almeno il 10% dei fatturati annuali delle compagnie di settore, le quali sono al lavoro per elaborare nuove strategie di aggressione del mercato. E tra queste troviamo una sorprendente novità in Spagna: l’inclusione nei piani tariffari del traffico dati speso per l’uso di selezionate app di messaggistica.

L’offerta di Simyo

Ad essere protagonisti della novità sono il gestore virtuale Simyo e la ben nota Vodafone España: il primo, di proprietà dell’olandese KPN, ha lanciato una nuova tariffa che prevede l’inclusione di chat su Telegram e WhatsApp, oltre che l’uso delle chiamate VoIP nella prima app di messaggistica, per 200MB di traffico a solo 1€, da affiancare a promozioni già presenti. Si tratta di un evento sorprendente, soprattutto alla luce dell’inclusione delle sole chiamate VoIP Telegram. Il servizio è esteso a tutto il territorio europeo.

Vodafone España fa di meglio, ma non del tutto: l’azienda ha infatti deciso di rendere gratuito l’utilizzo di ben sei app di chat (Telegram, WhatsApp, BlackBerry Line, WeChat e Message+, l’app di comunicazione proprietaria di Vodafone) nella forma di conversazioni testuali, invio di video, fotografie e messaggi vocali. Non sono incluse le chiamate VoIP di qualsiasi app il servizio sarà usufruibile in roaming, così come qualsiasi link “esterno” all’app di chat – e non sappiamo se le Chrome Custom Tabs di Telegram o l’Instant View vengano considerati come accessi “esterni”.

Il piano possiede chiaramente delle limitazioni e delle restrizioni che vanno visionate in questa pagina, ma viene comunque attivato gratuitamente e immediatamente a tutti i sottoscrittori di un piano tariffario successivi al 28 aprile 2017.

E in Italia?

Per quanto riguarda la situazione italiana, siamo dubbiosi su un intervento tanto lungimirante: solamente nell’agosto scorso l’Agcom aveva proposto il pagamento di un “pedaggio” alle app di chat che usufruivano della rete telefonica per le chiamate VoIP – un atteggiamento vagamente protezionistico.

TIM, che aveva introdotto qualche tempo fa il proprio bot Telegram ufficiale, ne ha già abbandonato il supporto – sembra essere inattivo – ma le speranze maggiori ricadono su Vodafone, la quale potrebbe seguire l’esempio della propria sorella spagnola. Abbiamo contattato l’azienda per ulteriori chiarimenti, in caso di novità aggiorneremo l’articolo.

Vuoi saperne di più sulle app che consentono di effettuare chiamate VoIP? Leggi QUI la nostra Guida per Nuovi Utenti!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime News nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus, sulla nostra rivista Flipboard e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

Via El Android Libre El Grupo Informàtico
Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//