Come controllare lo smartphone da PC con Telegram – Le piccole guide di AppElmo

Con Telegram è possibile fare di tutto, persino controllare lo smartphone da PC

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Abbiamo spesso parlato delle grandi capacità di cui dispongono i bot su Telegram: il loro impiego pare non limitarsi solamente all’ambito della messaggistica pura, ma si estende anche a settori forse inaspettati. Proprio grazie all’impiego di un bot e di un’applicazione, con questa Piccola Guida potrete scoprire come controllare lo smartphone da PC grazie a Telegram, ossia servendosi semplicemente dell’interfaccia desktop della più versatile app di chat disponibile in commercio.

Siete pronti per scoprire come controllare lo smartphone da PC servendosi di un bot Telegram?

Passo 1: Scaricare Remote Bot for Telegram – Come controllare lo smartphone da PC

Remote Bot for Telegram su Google Play

Primariamente, per proseguire in questa Piccola Guida vi occorrerà aver scaricato Remote Bot for Telegram sul vostro smartphone: cliccate QUI per accedere alla relativa area di Google Play.

Passo 2: Creare un Bot Telegram – Come controllare lo smartphone da PC con Telegram

Dopo che avrete provveduto ad installare Remote Bot for Telegram, dovrete accedervi per avviare la fase tutoriale che vi illustrerà i passaggi da seguire.

Dopo aver superato la prima schermata, vi verrà richiesto di inserire il vostro numero di telefono: fortunatamente, è possibile evitare di fornire il proprio contatto cliccando su “Già creato o creato manualmente” per procedere manualmente alla creazione del bot che fungerà da tramite tra l’app – e di conseguenza lo smartphone – ed il PC, tramite appunto la schermata di chat del bot Telegram stesso.

L’applicazione vi fornirà i passaggi da seguire per creare un bot Telegram da collegare alla suite gestionale, ma per comodità ve li riassumiamo:

  • uscite dall’app e accedete su Telegram a @BotFather
  • eseguite il comando /newbot, ed inserite il nome che volete attribuire al bot (non dev’essere per forza ragionato, dato che sarete teoricamente gli unici a farne uso)
  • inviate a Bot Father l’username del bot: ricordate che deve contenere la forma “botal termine del nome
  • copiate il token del bot (una stringa di caratteri e numeri)

Dopodichè re-accedete a Remote Bot for Telegram, inserite il token del bot nell’apposita casella indicata dall’app e proseguite indicando anche l’username del bot. Poi, dopo che avrete terminato questi passaggi, dovreste accedere senza problemi alla schermata principale dell’applicazione, non prima di aver letto la privacy policy dell’app che si impegna a rispettare la privacy degli utenti – fondamentale, data l’estensivo controllo concessole sullo smartphone ed i suoi dati.

Passo 3: Consultare i comandi – Come controllare lo smartphone da PC con Telegram

Da questo momento in poi, sarete in grado di controllare lo smartphone da PC attraverso il vostro bot Telegram appena creato.

come controllare lo smartphone da pc con telegramPrima, però, dovrete avviare il servizio: tappate sull’icona grigia posta nella sezione superiore della schermata, ed attendete che muti il proprio colore in giallo perché ne sia confermato il corretto funzionamento. Per verificare i comandi disponibili, dovrete semplicemente tappare su “Comandi bot“: da qui si estenderà un elenco di ordini impartibili al bot, insieme al format diretto del comando (nella formula “/[nomecomando]“) ed al counter di tentativi disponibili prima del raggiungimento della soglia free, qualora il comando sia esclusivo della versione Premium.

Molti dei comandi disponibili sono infatti a pagamento, ma va detto che Remote Bot for Telegram non potrebbe adottare una soluzione più flessibile per il suo accesso: non solo sono disponibili 10 prove gratuite per ciascuna feature Pro, ma questa è acquisibile tramite o una sottoscrizione mensile (0,59€/mese), oppure acquistando direttamente la versione completa (1,39€).

Come vedete, la tastiera consente di comprendere all’istante ogni comando

Fortunatamente, non occorre imparare a memoria il comando specifico: accedendo al bot precedentemente creato, Remote Bot for Telegram metterà a disposizione una pulsantiera per accedere a tutti i comandi possibili.

Passo 4: Personalizzare le Impostazioni – Le piccole guide di AppElmo

L’ultimo passaggio di questa guida riguarda naturalmente la personalizzazione delle Impostazioni del bot: nel momento in cui infatti andrete ad utilizzare comandi per il controllo ed il lancio di app, playlist musicali e persino Tasker – con la possibilità di lanciare catene di azioni ancora più articolate – vi occorrerà aver eseguito i giusti collegamenti perché i comandi non risultino poi a vuoto.

Tappate dunque su “Impostazioni“: dalla schermata a scorrimento potrete visualizzare l’enorme elenco di possibilità che si estende davanti ai vostri occhi, dalla configurazione della tastiera predefinita del bot in accesso da desktop, alla personalizzazione delle applicazioni preferite, dall’abilitazione della lettura delle notifiche all’accesso ai permessi di root e molto altro ancora.

In particolare, attraverso quest’app sarete in grado di:

  • rintracciare lo smartphone in caso di smarrimento, accedendo alla posizione o lanciando un segnale acustico
  • spegnere o riavviare lo smartphone
  • lanciare profili Tasker, avviando catene di azioni
  • rilevare eventuali movimenti dello smartphone
  • avviare app e giochi
  • e tanto altro!

Passo 5: Eliminare, modificare o personalizzare l’accesso al bot – Come controllare lo smartphone da PC con Telegram

Ma Remote Bot for Telegram non è solamente un bot per controllare lo smartphone da PC in solitaria, ma consente anche l’impostazione di molteplici gestori o utenti così da permettere un rapido recupero in caso di cancellazione o incapacità d’accesso ad uno dei profili collegati:

  • per aggiungere un nuovo gestore, tappate su “Gestori del bot” ed aggiungete l’username dell’account, senza chiocciola iniziale
  • per modificare il bot (ossia cambiare il bot in accesso allo smartphone) vi basterà accedere alle “Impostazioni” dell’app e sostituire il token precedente con quello recuperato dal nuovo bot Telegram
  • per terminare l’accesso di Remote Bot for Telegram al proprio smartphone sarà sufficiente disattivare il servizio tappando sull’icona gialla soprastante

Vuoi sapere quali sono i migliori canali Telegram? Scopri QUI tutti i vincitori del nostro concorso!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime Piccole Guide nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus, sulla nostra rivista Flipboard e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//