Mobilefun

#Applefun: Apple ed il problema dei fidget spinner

Sembra uno scherzo, ma è un problema più grave del previsto

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

C’è un problema tra i fidget spinner e Apple, un dramma che si sta consumando in queste settimane e che continua, silenzioso ed imperterrito, tra gadget, finte pubblicità ed applicazioni che possono potenzialmente danneggiare gli sviluppatori che puntano sul modello freemium – che nel mondo iOS non è tanto diffuso come su Android, per una serie di ragioni.

Siete pronti per scoprire cosa sta succedendo tra i fidget spinner e Apple?

La calata dei fidget spinner

Per chi non conoscesse i fidget spinner – e non possiamo fare altro che complimentarci per l’ottima selezione delle fonti di stampa che siete soliti consultare, e ci spiace quasi interrompere questa preziosa inconsapevolezza – non ci soffermeremo particolarmente nella loro descrizione, limitandoci ad accennare le caratteristiche principali di questo gadget, ultimamente di tendenza tra i più giovani.

fidget spinner ios
Sad reacts only

Inventati da una giovane madre (che non ha saputo sfruttare commercialmente la propria creazione, altrimenti milionaria), i fidget spinner sono accessori composti da tre sezioni rotonde unite ad un corpo centrale, anch’esso rotondo, al quale viene imposto un moto circolatorio perchè possa ruotare su sé stesso per centinaia di volte, grazie ai cuscinetti di cui è dotato. Nonostante la banalità dell’architettura, i fidget spinner hanno immediatamente attirato l’attenzione dei più giovani e – complici i social media – sono divenuti un fenomeno mondiale, sbarcando inevitabilmente anche nel settore tecnologico.

Che i fidget spinner sarebbero stati convertiti anche nel formato dei mobile game, pochi avrebbero potuto dubitarlo – specialmente alla luce del successo riscosso nella platea della fascia di mercato tendenzialmente più incline agli acquisti in-app, i giovanissimi; ma che sarebbero riusciti a scalare velocemente le classifiche dell’App Store riuscendo a portare il proprio rappresentante più illustre, il Fidget Spinner di Ketchapp, al primo posto, probabilmente no.

E non importa se la stessa applicazione è arrivata anche su Google Play, se gli iPhone abbiano ricevuto una serie di cover con fidget spinner integrate o abbiano potuto guadagnarsi anche una finta pubblicità di un immaginario “Apple fidget spinner”: la presenza in cima a quella classifica del fidget spinner di Ketchapp è una brutta notizia per tutti gli sviluppatori ed utenti su iOS.

Il modello freemium è relativamente una novità su iOS, e del loro arrivo sull’App Store è complice anche Apple che ha recentemente – come sottolinea il sito d’informazione di settore CultOfMac – modificato le proprie strategie di promozione interna prediligendo le applicazioni con acquisti in-app piuttosto che le app a pagamento immediato. Sia perchè gli IAP sono più remunerativi sul lungo periodo, sia per via di una modifica degli equilibri di mercato, è necessaria una transazione delicata tra due modelli apparentemente e decisamente distanti di pagamento, e il fidget spinner di Ketchapp inquina solamente i tentativi degli sviluppatori.

Il gioco di Ketchapp, famosa per i plagi di mobile game famosi, non è altro che un clicker game a pagamento, ridicolmente mascherato come un titolo arcade gratuito

Ponendo quest’app al primo posto dell’App Store – di cui sono responsabili gli utenti iOS, va ricordato – viene confermata la vincente strategia di Ketchapp (società di sviluppo acquisita dalla francese Ubisoft qualche tempo fa, e famosa per i plagi di giochi celebri per smartphone), dannosa per la pacifica convivenza tra utenti delle diverse piattaforme, oltre che per i giocatori stessi che rimangono intrappolati nei meccanismi di uno scadente gioco arcade che non raggiunge, nemmeno per errore, la stessa sensazione di un fidget spinner originale ma che viene a costare, in termini di IAP, decisamente di più.

Non solo dunque la permanenza di fidget spinner di Ketchapp sull’App Store, in prima posizione tra le app gratuite, porterà gli sviluppatori iOS a ritenere che app di questo calibro siano la via più rapida per il successo economico (abbattendo il grado di qualità che da sempre, va detto, contraddistingue maggiormente l’App Store di Google Play), ma spingerà coloro i quali non intendano piegarsi a questo modello ad un’associazione del concetto di app freemium al mondo Android, al quale idealmente appartiene ed ha visto una costante crescita, con il risultato – ma ci rendiamo conto di volare con l’immaginazione – di ritardare l’uscita di molti, ottimi giochi per iOS su Android.

Speriamo dunque che i fidget spinner siano solo una moda molto, molto passeggera.

Scopri QUI come e perchè Apple sta modificando, in peggio, il mondo delle emoji e riguarda anche gli utenti Telegram e WhatsApp!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime puntate di #Applefun nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus, sulla nostra rivista Flipboard e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

Via The Verge
Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//