Alarmshock è l’indossabile che per svegliarti ti dà la scossa, letteralmente – Il Mercoledì di Kickstarter

Faticate a svegliarvi? Alarmshock potrebbe essere la soluzione finale

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

La sonnolenza è il vostro principale nemico? Abbiamo la soluzione che fa al caso vostro: o, per meglio dire, è Alarmshock a proporvi il più estremo tra i rimedi hi-tech finora elaborati per impedire che la continua proroga dell’orario di sveglia possa influire sulle performances di studio e lavorative. Cosa c’è infatti meglio di una scossa al polso per spingere anche il più pigro degli utenti a scattare fuori dal proprio giaciglio?

Siete pronti per scoprirlo?

Che cos'è Alarmshock

Dormire è una delle principali prerogative dell’essere umano, specialmente se studente, lavoratore o impegnato quotidianamente in un’attività che lo spinga a consumare gran parte delle proprie energie. Allo stesso modo, una persona che si riconosca in questo modello sarà anche consapevole che una giornata che inizi sin dalle prime ore del mattino sarà certamente produttiva mentre, al contrario, dormire troppo od oltre l’orario inizialmente previsto potrebbe causare sonnolenza e scarsa reattività a livello mentale – senza considerare i ritardi sul posto di lavoro, o sulla tabella di marcia.

Alarmshock, basetta e indossabile

È per questo che è stato ideato Alarmshock: un indossabile che rappresenta probabilmente una soluzione estrema ma efficace al problema di ciò che in lingua inglese viene identificato come “oversleeping“, e che in italiano possiamo limitarci a tradurre con “eccessiva dormita”.

Il funzionamento è semplice: la basetta dell’indossabile, che non è assolutamente differente da una comune smartband di silicone e gomma, contiene una sveglia (il cui orario è visualizzabile attraverso lo schermo posto sul fianco) da impostare per l’orario al quale si desidera essere destati il mattino successivo.

Al momento del risveglio il dispositivo inizia a riprodurre la tonalità d’allarme così come a far vibrare il dispositivo al polso dell’utente ma, se questi non dovesse dare segni di vita per i successivi due minuti, la situazione potrebbe prendere una piega inaspettata. Alarmshock comincerà infatti a lanciare piccole scariche elettriche – inizialmente deboli, dopodichè sempre più intense – che dovrebbero spingere l’utente ad alzarsi finalmente dal letto (o ad arrostire sul proprio cuscino, vittima della propria, indomita volontà).

Come si disattiva la smartband

La sveglia non prevede rimandi o pause, ma continuerà la propria azione sino a che l’utente non disattiverà il lucchetto magnetico che impedisce di slacciare la smartband dal braccio, posizionandola sul parallelepipedo posto esattamente al di sopra del corpo principale della sveglia (che, fortunatamente, integra anche una porta USB per la ricarica del proprio smartphone). Una volta slacciato, Alarmshock potrà essere posto attorno alla basetta magnetica per la ricarica.

Pensate che sia una soluzione leggermente estrema? Probabilmente, ma così facendo non rischierete di perdere un’ennesima volta il bus o il treno.

I premi

Sfortunatamente, Alarmshock non integra molti premi:

Alarmshock
Et-voilà!

per 77£ potrete ottenere un Alarmshock e un cavo USB per la ricarica del proprio device.

per 770£ potrete ordinare ben 10 Alarmshock, con altrettanti cavi USB inclusi.

Ti sembra una soluzione fin troppo estrema? Prova QUI AlarmRun, l’app-sveglia che se non ti svegli in tempopubblica una foto della galleria, casuale, su Facebook!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime puntate del Mercoledì di Kickstarter nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus, sulla nostra rivista Flipboard e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//