I 5 Saggi Consigli e trucchi per migliorare il segnale telefonico

Il segnale dello smartphone è sempre scarso? Non con i nostri cinque trucchi

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Lo smartphone viene abitualmente utilizzato per un numero di funzionalità decisamente superiore a quelle a cui i padri fondatori delle telecomunicazioni portatili avevano inizialmente pensato: oltre a telefonare ed inviare SMS, un device Android è in grado di scaricare applicazioni e giochi, registrare video e scattare fotografie, guardare in streaming una partita di calcio… Molte di queste funzionalità però non sono accessibili se non è presente una buona, o quantomeno accettabile, connessione alla rete telefonica. Per questo scoprire i Saggi Consigli e trucchi per migliorare il segnale telefonico non diventa solamente una priorità, ma una necessità adattiva ai pericoli che torri di segnale poco accessibili, luoghi affollati e gestori scarsamente affidabili pongono in atto.

Siete pronti per scoprire i migliori trucchi per migliorare il segnale telefonico?

#1 – Controllate gli spazi circostanti

Nonostante possa sembrare il più banale tra i trucchi per migliorare il segnale telefonico, spesso è anche quello più efficace: molto spesso infatti non si tratta di un problema hardware del device, quanto piuttosto di una carenza di segnale dovuta ad interferenze dell’ambiente circostante.

Ci sono davvero tanti tipi di connessione!

Pareti di cemento armato, strutture in piombo o altri metalli pesanti così come luoghi affollati possono diventare un impedimento per la ricezione dello smartphone: mentre nel primo caso la colpa della scarsa connessione alla rete è da attribuire ai materiali che formano una barriera che difficilmente il segnale telefonico sarebbe in grado di abbattere o oltrepassare, nel secondo il problema è dato da un sovraffollamento di richieste contemporaneamente dirette ad una medesima torre di segnale. Questa, non essendo in grado di distribuire sufficiente campo telefonico a tutti i partecipanti ad un concerto o agli spettatori di una partita di calcio, finisce per beneficiare solamente coloro più ad essa vicini fisicamente o che dispongono di un’antenna migliore, poichè magari costruita con materiali di qualità superiore.

Così come abbiamo però anticipato nella nostra guida sul 5G, i carrier telefonici fortunatamente negli ultimi anni hanno cominciato a puntare ad una strategia più territoriale, che favorisca la distribuzione di piccole cellule cittadine che distribuiscano la rete all’interno delle proprie aree quartierali d’autonomia piuttosto che su imponenti torri di segnale.

#2 – Verificate la potenza della connessione

Si tratta di una modalità di verifica della potenza della connessione alquanto ortodossa e molto più affidabile delle barre di misurazione del segnale, posizionate nell’angolo a sinistra dello schermo, funzionale ed utile per capire se attribuire la scarsa connettività dello smartphone ad un problema di lontananza delle torri del segnale telefonico o ad un malfunzionamento a livello hardware.

All’interno del vostro smartphone accedete alle “Impostazioni” > “Info sul telefono” > “Stato” > “Stato SIM“: qui potrete verificare, all’interno della voce “Intensità segnale“, un valore espresso in decibel: proprio come le stazioni radio, anche nei device la potenza del segnale viene misurata in decibel e riportata in questa sezione. Generalmente il segnale varia da un minimo di -50dB ad un massimo di -120dB, dove il valore inferiore viene associato ad una connessione quasi perfetta e quello massimo ad una pessima ricezione, quasi limitrofa ad una zona morta, priva di segnale. Se il valore riportato si situa tra -50dB e -95dB allora la connettività è considerata accettabile e la qualità delle chiamate e del collegamento alla rete dati dovrebbe riuscire quasi perfettamente; viceversa, un risultato posto tra -95dB e -120dB vi segnala la necessità di avvicinarsi ad una torre del segnale telefonico per aumentare la ricezione. In quale modo trovarle, ve lo spieghiamo nei successivi trucchi per migliorare il segnale telefonico.

#3 – Scaricate le applicazioni per migliorare il segnale

Nonostante nessuna app garantisca effettivamente l’applicazione di miracolosi trucchi per migliorare il segnale telefonico, esistono almeno due contenuti da scaricare direttamente da Google Play che consentono di migliorare la potenza del segnale, agendo entrambe sulla connessione alle celle telefoniche più vicine.

La prima è OpenSignal: realizzata dall’omonima società, l’applicazione si propone di mostrare all’utente tutti i ripetitori presenti nelle zone limitrofe e di guidarlo verso la cella più stabile ed affidabile in termini di connessione: naturalmente non si tratta dell’unico servizio svolto – consente anche di trovare hotspot WiFi aperti, nonostante la loro pericolosità, e di testare la velocità in download, upload e latenza, oltre che mantenere statistiche dei risultati accessibili tramite widget. Una facilità d’uso che ben si associa a quella di Network Signal Speed Booster che, nonostante le apparenze, sembrerebbe funzionare veramente: l’app provvede infatti a riavviare ciclicamente il modem per la connessione alla rete collegando ogni volta lo smartphone al ripetitore migliore in termini di prestazioni. Chiaramente, quest’operazione potrebbe avere un impatto non indifferente sulla batteria.

#4 – Passate a connessioni superiori

Se nessuna delle soluzioni precedentemente suggerite vi ha aiutato ad aumentare la potenza del segnale, vi possiamo consigliare soluzioni alternative a seconda della finalità per la quale vi servite della connessione alla rete telefonica: semplici chiamate vocali o navigazione online.

Nel primo caso, in mancanza di sufficiente segnale telefonico che possa garantire una soddisfacente qualità della conversazione, vi suggeriamo di passare alle chiamate VoIP (tramite rete WiFi) selezionando una delle tante applicazioni che forniscono tale servizio: non vi occorrerà una nuova serie di trucchi per migliorare il segnale telefonico, ma sarà sufficiente QUESTA Guida per Nuovi Utenti a riguardo per prendere confidenza con questa tecnologia, qualora non ve ne siate mai serviti prima. Nel caso in cui invece la priorità sia la connessione alla rete dati, vi suggeriamo di selezionare la rete più potente disponibile (quindi accedendo ad “Impostazioni” > “SIM e Rete” > “Tipo di rete preferito” per assicurarvi che sia selezionata la voce “2G/3G/4G (automatico)“) per garantirvi la migliore esperienza di navigazione possibile – ma attenti al piano dati!

#5 – Cambiate operatore

Se nessuno dei sopra citati trucchi per migliorare il segnale telefonico ha avuto successo, vi consigliamo vivamente di prendere in considerazione l’ipotesi di cambiare operatore. La copertura di una zona può variare infatti a seconda della presenza di torri del segnale di un particolare gestore, che potrebbe aver dedicato maggiori risorse per la presenza in una specifica regione geografica. A ciò si aggiunge anche la scarsa affidabilità in tale campo di certi gestori virtuali, che spesso si affidano all’infrastruttura di operatori più grandi per delegare la connettività alla rete, peggiorandone l’esperienza finale.

Vorresti risparmiare traffico dati in maniera efficace? Scopri QUI i nostri Saggi Consigli a tema!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime serie di Saggi Consigli nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus, sulla nostra rivista Flipboard e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//