Telegram 3.18 introduce ufficialmente le chiamate VoIP (e Instant View?)

Le chiamate VoIP, dopo una certa permanenza nella Beta, arrivano in Europa. Ma che fine ha fatto I'Instant View?

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Telegram 3.18 è finalmente arrivato su Android dopo alcune settimane di grande attesa, ed una certa apprensione da parte degli utenti dell’app di messaggistica che temevano dover rimanere preda della puntigliosità degli analisti Apple nelle modalità di recensione dei contenuti dell’aggiornamento sull’App Store. La feature più attesa, le chiamate VoIP, è ora disponibile a tutti gli utenti, anche se momentaneamente – per una questione di sostenibilità dei server – solo la community europea (che è anche una delle più numerose) è in grado di avviarle liberamente.

Siete pronti per scoprire tutto ciò che occorre sapere sull’aggiornamento Telegram 3.18?

Le chiamate VoIP sono sicure, cristalline e intelligenti

Telegram assicura di aver realizzato le migliori chiamate VoIP in termini di sicurezza, affidabilità e velocità: dopo mesi di testing – le prime immagini del loro arrivo avevano già cominciato a circolare nel novembre scorso – e qualche settimana passata nel Deep Telegram (ve ne avevamo parlato QUI) le chiamate VoIP arrivano per tutti gli utenti europei con Telegram 3.18. Ma come funzionano?

Le emoji da verificare nelle chiamate VoIP Telegram

La sicurezza, che da sempre è uno dei cavalli di battaglia di Telegram, è garantita per quanto riguarda le chiamate VoIP da un protocollo di sicurezza ormai collaudato (lo scambio di chiavi Diffie-Hellman) che la società ha migliorato in termini di usabilità: qualora un utente desiderasse confrontare il proprio codice con il destinatario per verificare l’assenza di attacchi man-in-the-middle, sarà sufficiente comparare una serie di quattro emoji, un procedimento decisamente più semplice e rapido di una trafila di numeri e lettere facilmente confondibili.

La qualità è anch’essa mantenuta agli alti standard a cui Telegram è solito abituare i propri utenti grazie ad una rete neurale che, seppur non inficiando la privacy di cui l’app si fa garante, provvede ad analizzare dati quali la velocità di connessione, il numero di ping e pacchetti scambiati per aumentare la qualità del sonoro o abbassare il numero di dati consumati a seconda della potenza e della ricettività della connessione, che sia essa WiFi o traffico dati.

Infine, la velocità e la semplicità d’uso sono a discrezione dell’utente: accedendo a “Dati e archivio” nelle “Impostazioni” e scorrendo sino all’ultima voce, si potrà selezionare se utilizzare un 15-20% in meno di traffico dati a discapito della qualità dell’audio, mentre per telefonare ad un utente sarà sufficiente tappare sul tasto presente a fianco del nome utente, oppure accedere alla schermata “Chiamate” posta nel menu laterale.

Telegram 3.18 introduce però un’ulteriore novità, e manca di lanciarne invece una attesa da tempo: mentre da questa versione dell’app è possibile selezionare la qualità dei video inviati, non sono state ancora rivelate le informazioni necessarie per l’estensione della tecnologia Instant View, che Durov aveva promesso ne avrebbe parlato in “two weeks” ma che, dopo un mese, non si sono ancora fatte vedere.

Scopri QUI tutti i migliori bot che un utente Telegram dovrebbe conoscere!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime News su Telegram nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus, sulla nostra rivista Flipboard e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

Fonte Telegram Blog
Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//