Tutte le anticipazioni di Walking War Robots, tra nuovi robot e vecchie conoscenze

Dai server di test giungono tante novità, dalle nuove mitragliatrici pesanti a tre nuovi modelli

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Il nuovo aggiornamento di Walking War Robots potrebbe introdurre qualcosa di più delle classiche rimodulazioni grafiche o delle correzioni testuali a cui Pokémon GO ci ha abituato negli scorsi mesi: stando infatti ai server di testing delle nuove funzionalità, sarebbero in arrivo nuovi robot, nuove armi e persino nuovi design per armi già esistenti e per alcuni mech.

Siete pronti per scoprire tutte le prossime novità di Walking War Robots?

Uno, due, tre… Dash!

Che l’introduzione del Wild Bunch, i tre robot a tema western dotati di un’innovativa tecnica di estrazione delle armi a corto, medio e lungo raggio, non abbia sortito l’effetto sperato non è solamente un’impressione di Pixonic, la società sviluppatrice di Walking War Robots ed acquistata per oltre 30 milioni di dollari dal colosso informatico russo Mail.ru.

Disponibili esclusivamente durante gli eventi stagionali e venduti ad un prezzo davvero poco accessibile, la società è dovuta correre ai ripari dopo le proteste della base d’utenza con lo sviluppo di un nuovo prototipo, il Dash – anch’esso suddiviso in tre modelli proprio come il set Camelot, il già citato Wild Bunch e più generalmente ogni robot disponibile nel catalogo.

Il Dash MkIII

Il cardine dei tre nuovi robot è dato dal supporto esclusivo ad armi di media potenza, che includono sia i potenti Orkan sia i meno efficaci Tumbulas così come pure Taran, Punisher Mk2 e via discorrendo; mentre il modello inferiore include solamente due slot per le armi e quello superiore è svantaggiato da una lentezza di movimenti che non può essere compensata dallo scudo frontale integrato, il prototipo mediano sembra includere tutte le caratteristiche necessarie per renderlo una presenza obbligatoria nel proprio team. Oltre ai tre slot per armi di media potenza disposte su entrambi i lati, il Dash MkII include uno scudo energetico oltre all’abilità “Jump“, caratteristica comune a tutta la linea, con un cooldown di soli 7 secondi che lo renderebbe davvero temibile in ogni situazione.

La nuova mitragliatrice pesante

Rimanendo in tema di robot che puntano molto sull’agilità dei propri movimenti, il Rogatka potrebbe tornare tra le preferenze dei giocatori grazie alle rimodulazioni ricevute: 60Km di velocità, 7 secondi di cooldown e 150.000 punti-salute (dati riferiti al livello 12, il massimo disponibile). Ma non sarebbe l’unica new-old entry nel gioco: anche la mitragliatrice pesante, già osservata in passato nei server di testing, sarà introdotta nel prossimo update riempendo finalmente il vuoto presente nel campo delle armi a ripetizione: nonostante il rateo di fuoco molto lento, la nuova arma assicura ampi danni ed una buona gittata rendendola dunque appetibile per robot medi e pesanti.

Il restyling del Piñata

Ma le sorprese non terminano qui: Tumbulas, Pin e Piñata non soltanto subiranno un completo restyling, ma saranno in grado di lanciare missili ad un rateo costante, proprio come gli Orkan – anche se ad un’inferiore velocità. Ciò comporterà dunque un cambiamento radicale negli equilibri del gioco, rendendo robot come Griffin e Gl. Patton decisamente più temibili, compromettendo al contrario la robustezza di tank come il Lancelot – che richiederà l’implementazione costante di un Ancille per sopravvivere in mappe a corto raggio.

Scopri QUI tutte le anticipazioni sui prossimi update direttamente dagli sviluppatori del gioco!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime News nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus, sulla nostra rivista Flipboard e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//