I 3 migliori launcher con machine learning per Android – Launcher Saturday Special

Il machine learning non è solo prerogativa di Google: 3 launcher che lo integrano

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Il machine learning è il campo d’applicazione preferito di Google, ma non si tratta certamente di un monopolio della casa di Mountain View: la società infatti ha investito un numero considerevole di fonti per arrivare a sviluppare intelligenze artificiali e software di riconoscimento tra i più avanzati al mondo, ma non sarà necessario bussare alla porta di Google DeepMind per ottenere un assaggio delle potenzialità del machine learning. Grazie alla nostra classifica di migliori launcher con machine learning per Android, potrete infatti godere della fluidità di un’interfaccia funzionale e intelligente grazie all’integrazione di software per lo studio e la memorizzazione dei comportamenti dell’utente.

Siete pronti per scoprire i migliori launcher con machine learning per Android?

Peek Launcher

Peek Launcher non è un’interfaccia che possa incontrare i gusti di qualsiasi utente, dato che si inserisce all’interno di una categoria di schermate che ha fatto della tastiera il proprio cuore pulsante: da T9 Launcher a FastKey Launcher, si tratta di una tendenza che non è mai andata fuori moda e che ha saputo evolversi, sino a raggiungere proprio questa classifica di migliori launcher con machine learning.

Nei fatti, Peek Launcher non dispone di un numero esagerato di funzionalità, puntando anzi al minimalismo ed alla discrezione; si tratta naturalmente di una scelta dettata dalla necessità di orientarsi verso un’utenza dinamica che preferisce la rapidità d’esecuzione alla personalizzazione – comunque presente – e che trova nel machine learning un alleato perfetto. Più passerete su Peek Launcher, più il launcher sarà in grado di comprendere quali app visualizzare in base all’orario, alla posizione o alla frequenza di utilizzo, il tutto completato dalla presenza delle launcher shortcuts.

Leggete QUI la nostra recensione completa!

Peek Launcher su Google Play

EverythingMe Launcher

Launcher colorato e accessoriato, nonostante presenti quella patina classica delle interfacce di origine cinese EverythingMe Launcher ha saputo conquistarsi un posto in prima fila tra i launcher con machine learning per Android, integrando al suo interno – già in tempi non sospetti – un Context Feed originale e completo.

Contestualizzato e sempre aggiornato

Inteso come alternativa a Google Now, il Context Feed è una schermata di alloggiamento di notizie provenienti da siti già integrati o inseriti attraverso i feed RSS, schede meteo nella propria località di residenza e notifiche dinamiche interne allo smartphone, tra cui screenshot appena scattati o chiamate perse. Ma la sezione più interessante ai fini di questa classifica sono le Smart Folders: cartelle intelligenti incastonate nella Homepage del launcher che consentono di organizzare le applicazioni per affiliazione o contenuti, e che vengono automaticamente aggiornate ed alloggiate dal sistema di machine learning.

Leggete QUI la nostra recensione completa!

Everythingme launcher su Google Play

THING Launcher

THING Launcher è probabilmente il vincitore di questa classifica dei migliori launcher con machine learning per Android, per una vasta serie di motivi: non solo per l’affabilità degli sviluppatori, non soltanto per la semplicità del concept a cui si unisce l’intrinseca genialità, ma anche per le features che non attendiamo altro che vengano espanse ed ampliate.

Già nella schermata principale si può notare l’importanza che assume il machine learning in THING Launcher: oltre alla dock bar, l’interfaccia si completa di una banda orizzontale nella quale vengono inserite le applicazioni più utilizzate; allo stesso tempo questa tecnologia viene applicata nella sezione di ricerca che diventa così molto più rapida ed immediata. A corredo del machine learning troviamo una caratteristica già riscontrata in Sloth Launcher: l’integrazione dei trigger, ossia di eventi (come il raggiungimento di una posizione particolare) che permettono di avviare automaticamente un’app o un’ulteriore azione, come l’avvio di una playlist Spotify, l’accensione del WiFi la prenotazione di un’auto via Uber. A ciò si aggiungono poi le smart gestures, imprescindibili per molti utenti, e l’accettabile livello di personalizzazione.

Leggete QUI la nostra recensione completa!

Thing launcher su Google Play

Scopri QUI invece tutti i migliori launcher per Android, leggeri e veloci!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime classifiche nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus, sulla nostra rivista Flipboard e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//