One Piece, A Normal Lost Phone, Pokémon Duel: 10 nuovi giochi per Android da provare (o in arrivo) – #GiovediGames

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Dato che il primo mese del nuovo anno è ormai terminato, ciò ci permette di eseguire un bilancio sul futuro del gaming Android per l’intero 2017: tra esclusive, nuovi arrivi ed annunci speciali,gli utenti del sistema operativo di Google non avranno certamente di che annoiarsi. Se dunque Super Mario Run e il nuovo titolo di Fire Emblem hanno ancora da venire, questa settimana appena trascorsa ci regala una serie di titoli di grande validità come Pokémon Duel e il nuovo One Piece: Thousand Storm, per non parlare dei revival che da PC e Mac arrivano anche su Android come realMyst e Xenoraid.

Sette giorni che ci hanno procurato davvero tante sorprese: siete pronti per scoprire tutti i 10 giochi che vi consigliamo di provare questa settimana?

#1 – Con The Wolf chiunque può diventare un lupo

Nei vostri sogni vi capita spesso di impersonare un animale selvatico, per esempio un lupo? Non occorre che vi rechiate da uno psicologo o da una cartomante per analizzare il vostro subconscio, vi sarà sufficiente assecondarlo scaricando The Wolf, un simulatore online in cui ogni utente potrà vestire i panni di un lupo della foresta dell’America del Nord.

Lottate per diventare il capobranco!

Direttamente dai racconti di Jack London potrete infatti lanciarvi nell’esplorazione della foresta, cacciare animali selvatici, abbattere gli altri maschi del branco oppure cooperare con i giocatori online per sconfiggere boss particolarmente coriacei come gli alci o le linci di montagna; ogni avatar è personalizzabile e corredato da statistiche da modificare per creare la propria sotto-specie di lupo modificando sia gli Attributi di base (Salute, Velocità, Attacco e Difesa) sia le categorie Base, Aura e Speciale, che corrispondono alle opzioni di difesa dagli imprevisti della natura – veleno, spine, attacchi di altri animali NPC – e di attacco contro gli avversari. A tal proposito, va ricordato che The Wolf non presenta alcuna trama ma unicamente un mondo aperto da esplorare; per tale motivo sarebbe più indicato categorizzarlo come un sandbox con alcuni elementi d’avventura, ma sono comunque presenti due modalità di gioco: PvP (combattimenti tra lupi in un’arena) e Co-op.

The Wolf su Google Play

#2 – I Pokémon tornano su Google Play con Pokémon Duel

Se vi aspettate un titolo simile a Pokémon GO, siete fuori strada: Pokémon Duel è infatti un prodotto The Pokémon Company ed è probabilmente molto più fedele alla tradizionale serie di giochi – digitali e di carde – di quanto non lo fosse il titolo di Niantic.

Nonostante ciò, Pokémon Duel non è nemmeno estremamente tradizionale: il titolo si compone esclusivamente di duelli tra giocatori – non esiste una storia da percorrere – e ciascun utente potrà decidere di giocare unicamente per divertimento o per conquistare la leaderboard mondiale, dato che si tratta di un PvP online. Ogni Allenatore avrà a disposizione un deck di Pokémon da opporre a quello dell’avversario: per vincere un duello, ed ottenere carte-Pokémon aggiuntive, occorrerà raggiungere un punto preciso dello scacchiere di gioco ed impedire all’altro giocatore di fare lo stesso, spostando i propri Pokémon per ostruirgli la strada e avviare nuovi combattimenti. Ogni deck può essere composto da un massimo di 6 Pokémon, ognuno con le sue caratteristiche ed abilità da impiegare in battaglia; ricordiamo che Pokémon Duel è disponibile solamente per smartphone Android Lollipop e superiori.

Pokemon Duel su Google Play

#3 – realMyst, dal 1990 con amore

I giocatori di vecchia data ricorderanno sicuramente Myst, titolo sviluppato in un primo momento per Mac nel 1993, rilasciato poi su sistemi Windows negli anni duemila e giunto poi su iOS nel 2012; realMyst, che integra texture grafiche potenziate e nuovi effetti meteorologici, da questa settimana è presente anche su Android grazie all’azione di Noodelcacke al costo di 6,99€.

Pronti per lanciarvi all’esplorazione di una misteriosa isola?

Il gioco è un punta-e-clicca sviluppato su binari dove al posto di una piatta e classica grafica 2D è stato integrato un sistema di esplorazione tridimensionale, che mette in luce l’avventura del personaggio principale, “The Stranger” – il ruolo ricoperto dal protagonista – nella sua ricerca di tutti gli indizi che lo porteranno a svelare il mistero finale dell’isola. Il gioco include tutte le Myst Ages insieme al bonus pack Rime Age, e più che per la trama (comunque appassionante) stupirà l’utente per l’architettura grafica, decisamente migliorata se comparata al titolo originale.

realMyst su Google Play

#4 – Venite a capo di un mistero nascosto in uno smartphone con A Normal Lost Phone

Chi potrebbe resistere alla tentazione di sbirciare all’interno di uno smartphone trovato per terra? A Normal Lost Phone è infatti un gioco interamente ambientato all’interno di una falsa schermata grafica che vorrebbe simulare l’interfaccia di uno smartphone – ci verrebbe da chiederci quale strano launcher il suo possessore utilizzi – completo di app e servizi di messaggistica.

Che fine avrà fatto Sam?

Curiosando tra le informazioni personali contenute al suo interno dovrete scoprire che fine ha fatto Sam, un ragazzo che, tra gli alti e bassi della sua vita amorosa e scolastica, scompare misteriosamente in seguito alla festa per il suo diciottesimo: una trama interessante sviluppata in un ambiente inusuale, quello di uno “smartphone-nello-smartphone“, di cui potremo presentare tra qualche giorno la recensione completa ma di cui ci limitiamo a presentare sia alcune informazioni, sia il link al release trailer. A Normal Lost Phone è stato ideato dal gruppo francese Accidental Queens, una software house formata unicamente da ragazze e che ha già potuto vincere il premio “Best Indie Game” al Game Connection Europe 2016. Il gioco è disponibile su Google Play a 2,99€, mentre la colonna sonora potrà essere scaricata a parte seguendo lo schema “paga-quello-che-vuoi“.

A Normal Lost Phone su Google Play

#5 – Diventate il Re dei pirati in One Piece Thousand Storm

I fan del celebre manga One Piece saranno ben felici di scoprire che il proprio beniamino è arrivato su Android con una nuova avventura: One Piece Thousand Storm è infatti il nuovo gioco per Android in cui Rufy, Nami e tutta la ciurma del pirata Cappello di paglia, ormai potenziati dal passaggio di due anni di allenamenti, sono pronti a sfidare il temibile Doflamingo.

Pronti per diventare il Re dei pirati?

La grafica tridimensionale ed i combattimenti rendono questo gioco un must-have per la categoria: il titolo si divide tra il 3D dei personaggi e l’uso sovrabbondante di card ed animazioni con le quali il gioco visualizza all’utente i personaggi conquistati negli scontri con i boss, strutturati sulla forma di un Moba ma senza la necessità di spostarsi lungo un perimetro di gioco. Mentre dunque le meccaniche di gameplay, probabilmente per via della presenza dei personaggi più popolari della saga e delle già citate animazioni, sembrano incontrare il favore dei giocatori, lo stesso non può essere detto della connettività online: molte recensioni mostrano il disappunto degli utenti, che contestano lo scarso rendimento dei server che impedirebbe di giocare le missioni cooperative tra utenti. Provare per credere, no?

One Piece Thousand Storm su Google Play

#6 – Dal creatore di Flappy Bird arriva il nuovo Ninja Spiki Challenges!!

Nonostante siano passati diversi anni dal rilascio e dal successivo ritiro di Flappy Bird, il celeberrimo gioco per Android e iOS che in poco tempo aveva permesso al proprio sviluppatore di guadagnare più di 30.000$ al giorno, la casa di sviluppo .GEARS non si è mai arresa all’idea di produrre nuovamente un altro tormentone per sistemi operativi mobili.

Ben 6 minigiochi in uno!

Per questo motivo è giunto su Google Play Ninja Spiki Challenges!! (sic), un gioco arcade sempre realizzato secondo la consuetudinaria grafica in 8-bit, le ormai classiche schermate di Game Over per sessioni di gioco istantanee e che basa gran parte del proprio gameplay sulle abilità cognitive e la prontezza di riflessi del giocatore. All’interno di un’arena l’utente dovrà infatti aiutare il proprio ninja a sopravvivere alle dure prove a cui viene sottoposto, schivando e colpendo palle gigantesche o saltando ripetuti ostacoli per un totale di 6 minigame contenuti all’interno del medesimo file APK; sicuramente Ninja Spiki Challenges!! è un titolo colorato e divertente, ma saprà essere altrettanto popolare dello scomodo predecessore?

Spiki Challenges! su google play

Menzioni particolari

  • Avignon: A Clash of Popes (2,29€): un gioco da tavolo digitalizzato in cui potrete prendere il controllo di un papa (recluso nella sua cattività avignonese) e tentare di costruire una rete di potere e conoscenze scomunicando i nemici e premiando gli amici.
  • Xenoraid (gratis con acquisti in-app): sconfiggete orde di nemici alieni guidando il vostro shuttle contro astronavi, asteroidi e campi di forza!
  • Planet of Heroes (gratis): un MOBA in piena regola con 10 eroi, match da 3v3 PvP in combattimenti da 7 minuti, connessione con Twitch e YouTube per le live-streaming e molto altro.
  • Sky Dancer (gratis): un endless runner realizzato con una poetica ed affascinante grafica molecolare, con colonna sonora proprietaria e 10 personaggi da sbloccare.

Scopri QUI tutti i migliori games-bot da giocare su Telegram!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime puntate di #GiovediGames nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus, sulla nostra rivista Flipboard e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//