Telegram 3.15: introduzione di IFTTT su Telegram, video player fluttuante e tanto altro!

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Telegram rilancia e raddoppia: nonostante molti utenti avessero sperato che l’applicazione avrebbe introdotto le videochiamate – e potete scoprire ciò che occorre sapere direttamente nel nostro Approfondimento – basandosi su un messaggio tanto eloquente quanto misterioso lasciato a piè di pagina nell’annuncio dell’aggiornamento a Telegram 3.14, la casa di sviluppo russa ha capito che una grande sorpresa non potesse essere già prevista e scontata, perdendo dunque l’essenza stessa del fattore di lancio. Quale migliore sorpresa dunque se non l’introduzione di IFTTT su Telegram?

Nessuna: siete pronti dunque per scoprire le novità dell’introduzione di IFTTT su Telegram?

Tante integrazioni – ed alcune novità – su Telegram 3.15

Nonostante le ottime funzionalità che Telegram ha lanciato nell’aggiornamento alla versione 3.15 – facenti parte del progetto Make Android Great Again, per riportare anche nel sistema operativo di Google tutte quelle features che per un certo periodo erano state di esclusiva proprietà di iOS e che avevano portato gli utenti Android a scenate di gelosia per certi versi pienamente giustificate – queste non possono che sbiadire di fonte all’introduzione di IFTTT su Telegram.

introduzione-di-ifttt-su-telegram-3-15-2

IFTTT (IF This Then That) è un popolare servizio, principalmente fornito sotto forma di applicazione per Android ed iOS e che corrisponde ad un basilare principio logico: la terza legge della termodinamica, per cui ad un’azione corrisponde una reazione uguale o contraria. Così facendo IFTTT, attraverso una serie di ricette creabili dagli utenti o già messe a disposizione dalla piattaforma (chiamate “Applets“) consente di collegare applicazioni e servizi fisici creando catene connettive: la potenza che una tale tecnologia, se applicata ad un’app di chat multi-OS e soprattutto dotata di una vasta offerta di servizi – dai canali ai gruppi passando per i bot – è chiaramente illuminante.

E così è come viene presentata l’introduzione di IFTTT su Telegram: non soltanto il servizio ottiene un bot ufficiale dal quale gli utenti potranno gestire la propria rete di Applets – @ifttt, che come è possibile notare non possiede la marcatura comune ai normali bot dell’applicazione – ma anche una libreria di ricette che include applicazioni come Netflix, GMail, Facebook, Twitter, Instagram, Spotify, Dropbox e Google Drive, e via discorrendo. Telegram poi riporta di aver lanciato IFTTT assegnandole un duplice supporto: sarà possibile dunque sfruttare IFTTT per ricevere su Telegram notifiche e contenuti oppure utilizzare l’app di chat per controllare altri social network o strumenti accessori (per esempio, con IFTTT è possibile scrivere e pubblicare tweet direttamente dalla chat di Telegram).

Le possibilità sono naturalmente infinite grazie al pieno supporto di IFTTT a qualsiasi tipologia di servizio: non mancheremo però di menzionare che si trattano di funzionalità pienamente integrate con bot e canali, nonchè in gruppi nei quali i partecipanti potranno interagire.

introduzione-di-ifttt-su-telegram-3-15-3

Ma Telegram 3.15 non è soltanto IFTTT: l’app ha infatti riportato una serie di feature nell’app per Android tra cui la possibilità di ritagliare più efficacemente le fotografie, un video player fluttuante che consenta di visualizzare video da YouTube e Vimeo e contemporaneamente continuare nella propria fase di chat e la possibilità di inoltrare post da canali e bot verso Chat Segrete.

Con un aggiornamento del genere, per gestire un’app di chat occorre un buon client: noi te ne forniamo ben cinque!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime News nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

[wysija_form id=”3″]

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//