I 5 Saggi Consigli sulla sicurezza online per sopravvivere ai pericoli del Black Friday

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Il Black Friday, così come la Cyber Week e più in generale quel periodo che, partendo dal Giorno del ringraziamento americano, si estende per l’intera settimana successiva, rappresenta da qualche anno la più grande occasione per gli utenti Android – ma non solo – per assicurarsi forti sconti sui propri prodotti preferiti, che siano essi tecnologici oppure no.

Secondo le analisi ESET e dell’istituto Tourette, nell’anno passato è stato speso in questo periodo dell’anno più denaro per gli acquisti virtuali che per quelli in negozi fisici, meno coinvolti dal turbinio degli acquisti, raggiungendo ed oltrepassando la soglia del trilione di dollari di transazioni: se anche voi avete deciso di fare parte di questo gigantesco sistema, vi dobbiamo però mettere in guardia sui pericoli che un evento simile, che vede ogni anno appunto miliardi di dollari muoversi da un destinatario ad un ricevente sempre differente, può generare.

Siete pronti per scoprire insieme a noi ed all’istituto ESET i pericoli del Black Friday, e come difendersi dalle offerte fasulle?

#1 – Evitate le reti WiFi pubbliche

Le reti WiFi pubbliche, benchè gratuite, rappresentano l’ultimo gradino della virtuale scala di sicurezza digitale offerta dalle connessioni a disposizione di un utente per approfittare delle offerte del Black Friday: liberamente accessibili da chiunque, spesso sprovviste dei più basilari sistemi di crittografia della connessione, si prestano facilmente ad attacchi hacker e di monitoraggio esterno della rete senza che nè l’utente nè l’eventuale proprietario della stessa possano accorgersi di alcunchè.

pericoli-del-black-friday-1
Un WiFi pubblico può rappresentare un rischio

E certamente non si trattano di ipotesi remote: durante il 2011 le Google Maps Car viaggiarono lungo l’Europa e gli Stati Uniti non soltanto collezionando immagini e stradari di ogni realtà locale, ma anche dati ed informazioni personali di migliaia di utenti che quotidianamente si autenticavano nelle reti WiFi pubbliche di ristoranti, caffè e realtà commerciali. Lo scandalo, chiamato “Wi-Spy“, coinvolse anche l’allora responsabile del progetto e successivamente assurto alla posizione di CEO di Niantic. Abbiamo raccontato quella brutta storiaccia in QUESTO articolo: se avete mai utilizzato una rete pubblica nelle vicinanze di una Google Maps Car durante il biennio 2010-2011, allora probabilmente i vostri dati non sono più segreti. In ogni caso, vi consigliamo di svolgere i vostri acquisti attraverso traffico dati, magari dotandovi di una buona connessione VPN.

#2 – Mettete al sicuro il vostro smartphone

Il primo obiettivo di un utente Android dovrebbe essere sempre il mantenimento di un alto livello di sicurezza all’interno del proprio device: i pericoli del Black Friday o della Cyber Week rendono lo smartphone una preda maggiormente ambita da hacker e creatori di siti fraudolenti, i quali hanno le possibilità ma soprattutto le strumentazioni per carpire la fiducia e specialmente il portafogli digitale delle vittime.

pericoli-del-black-friday-5
Un antivirus, a volte, è necessario per evitare i pericoli del Black Friday

Vi consigliamo dunque di verificare, prima di procedere all’inserimento dei propri dati bancari all’interno di un sito e-commerce, che non si tratti di un tentativo di phishing o che abbiate scaricato inavvertitamente un file APK infetto capace di rilevare i testi digitati sullo schermo, e dunque anche le credenziali in uso: a tal proposito potete installare app come ESET Mobile Security o Bitdefender, dotati delle feature adeguate per mantenere al sicuro la propria privacy.

#3 – Fate attenzione alle offerte fantasma

Generalmente un servizio di newslettering è il modo migliore per rimanere aggiornati su offerte e promozioni, specialmente di siti di e-commerce che non dispongono di una portata mediatica rilevante ma di contro possiedono prodotti esclusivi o davvero interessanti. Ma i pericoli del Black Friday si nascondono anche nelle email!

pericoli-del-black-friday-3
Ricchi ed euforici! Ma non è sempre oro ciò che luccica…

Secondo ESET molte offerte fasulle vengono infatti recapitate attraverso email funzionali per attirare l’utente all’interno di un sito-vetrina, simile eventualmente ad un portale più celebre o abitualmente frequentato ma che, ad uno sguardo più attento, si rivelano essere truffe: vi consigliamo di fare uso delle applicazioni ufficiali degli store e, se assenti, di accedervi tramite ricerca diretta e non tramite email.

#4 – Verificate gli URL che vi vengono forniti

Quale offerta migliore di un malware in omaggio gratuito? Tra i grandi pericoli del Black Friday troviamo infatti anche gli URL abbreviati, forniti solitamente da piattaforme di terze parti o di raccolta di sconti ed offerte che durante eventi come la Cyber Week assurgono a grande popolarità: molti link abbreviati sono diretti alla diminuzione dello spazio occupato dall’URL, ma a volte possono nascondere una minaccia peggiore.

pericoli-del-black-friday-4

Per evitare dunque di visitare inavvertitamente una pagina web malevola vi consigliamo di installare l’app URL Manager la quale, accedendo alla sezione Expand, inserendo l’URL nell’apposita casella e tappando sull’omonimo bottone, vi permetterà di scoprire quale sito si nasconda a suo interno e se sia affidabile, sulla base di una scala di valutazione dettagliata. È possibile lanciare tale feature in automatico ogni qualvolta si esegua un tap su ciascun URL accorciato.

#5 – Affidatevi all’app della vostra banca

Acquistare online è diventata una pratica comune, specialmente durante eventi che prevedono forti sconti su siti di e-commerce: se non volete lasciare che la vostra carta di credito finisca tra le fauci dei pericoli del Black Friday, vi suggeriamo di munirvi di un servizio di pagamento online – à la PayPal, ma non solo.

pericoli-del-black-friday-6
Siete certi che depositare tramite browser sia sicuro?

Utilizzare infatti il portale web della propria banca di riferimento per ricaricare la carta di credito non è saggio per via degli alti pericoli a cui la Rete espone i servizi di pagamento: grazie alla nostra serie di consigli per il mobile banking, potrete scoprire come commerciare o effettuare pagamenti in totale sicurezza.

Vuoi rimanere al sicuro su Internet e durante la navigazione? Abbiamo altri Saggi Consigli per aumentare la privacy online!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime serie di Saggi Consigli nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//