Le 3 cose da sapere sull’evento Google del 4 ottobre

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

L’evento che Google terrà il 4 ottobre è certamente uno dei più attesi della storia della casa di Mountain View: le premesse sono esplosive ed i rumor che si sono avvicendati nel corso delle scorse settimane hanno lasciato trapelare dettagli significativi sulla portata della conferenza. Nuovi tablet, nuovi smartphone – sostituiranno la linea Nexus, oppure si limiteranno a cotituirne la versione Premium della stessa? – ma soprattutto un nuovo sistema operativo, più prestante, completo ed adattabile di Android.

Noi abbiamo raccolto i 3 annunci di cui si è parlato meno nel corso dei giorni scorsi, ma che potrebbero costituire una grossa sorpresa per i fan più affezionati del sistema operativo di Mountain View. Siete pronti per scoprire cosa aspettarvi dall’evento di Google del 4 ottobre?

#1 – Nuovo Pixel Launcher

Una piccola innovazione che si accompagna ad una grande svolta: gli smartphone Pixel rappresentano infatti una novità per la casa di Mountain View che, dopo anni di device Nexus a prezzi contenuti, ma crescenti, ha deciso di lanciarsi nella produzione di una linea di prodotti con caratteristiche di qualità, un design decisamente più anonimo ma più appetibile per il grande pubblico ed un costo molto più elevato per gli standard ai quali gli utenti Android erano stati abituati.

evento-google-del-4-ottobre-pixel-launcher-2
Foto di Artem Russakovsky

E persino un dettaglio piccolo come il Pixel Launcher ci permette di trarre conclusioni interessanti sulle funzionalità che il nuovo smartphone saprà integrare: il nuovo Pixel Launcher andrà a sostituire completamente il Google Now Launcher – o, almeno, questo è il pensiero comune nonostante siano giunte alcune deboli smentite – integrando un’icona ellittica per il lancio di Google Now, eliminando il collegamento visivo all’app drawer (sostituito con uno swipe dal basso verso l’alto) e modificando la dock bar, che verrà ampliata raggiungendo i cinque spazi dedicati alle app piuttosto che quattro.

evento-google-del-4-ottobre-pixel-launcher-1
Anteprima di Android Police delle Launcher Shortcuts

Gli interrogativi si concentrano dunque sulla funzione del tasto Home – che dovrebbe collegare anche al Google Assistant, e dovrebbe possedere una seconda circonferenza attorno alla propria immagine – e sulla presenza o meno delle Launcher Shortcuts. Stando infatti alle analisi dei teardown, con l’arrivo di Android Nougat 7.1 dovrebbero tornare anche le shortcut ricavate dal sistema 3D Touch di iPhone, già incluse nelle versioni di prova di Android 7.0 ma successivamente rimosse; le Launcher Shortcuts dovrebbero però a loro volta implicare che all’evento Google del 4 ottobre saranno presentati smartphone con lo schermo sensibile alla pressione.

#2 – Google Wi-Fi

Un accessorio sul quale si sono concentrate molte congetture ma solamente il sito Droid-Life sembra aver trovato la quadratura del cerchio con una serie di rumor che permettono di capire quali saranno le features del Google Wi-Fi.

evento-google-del-4-ottobre-google-wifi-1
Il Google OnHub

Costruito sulla base del Google OnHub, un router prodotto l’anno scorso dalla casa di Mountain View, il Google Wi-Fi avrà le dimensioni di Amazon Alexa – l’assistente personale domestico di Amazon – ma anche il pregio di diventare la pietra d’angolo della distribuzione della connessione Wi-Fi in ogni angolo della propria abitazione. Due uscite fisiche, supporto per moduli aggiuntivi, il Google Wi-Fi permetterà di estendere il raggio del modem attraverso il posizionamento di differenti router per l’ambiente unendo le varie connessioni. Il prodotto probabilmente verrà venduto a 129$, ma non sappiamo se verrà distribuito al di là degli USA.

#3 – Android OS

Probabilmente si tratta della più grande novità di Google, ancora più entusiasmante del rilascio dei nuovi smartphone Pixel: Andromeda OS sarà la star dell’evento Google del 4 ottobre, o questo è quello che i rumor lasciano presagire.

Andromeda
Come sarà il prossimo Andromeda OS?

Andromeda OS infatti non sarà solamente un sistema operativo alternativo ad Android o il sostituto di Chrome OS ma, stando a quanto raccontato dal redattore di 9to5Google Stephen Hall, potrebbe persino sostituire l’SO mobile di Mountain View: realizzato per funzionare sia su tablet che smartphone e PC, punta alla creazione di una continuity simile a Windows 10. Basato principalmente sul sistema cloud – ma capace di funzionare anche offline – Andromeda OS sarà anche la piattaforma dove Allo, attualmente al di sotto di qualsiasi aspettativa, sarà rivalutato e arriverà ad assomigliare ad iMessage, ma sfortunatamente non si tratterà di un sistema operativo retrocompatibile nè sarà distribuito tanto presto il developers kit per la realizzazione di applicazioni.

Naturalmente si trattano solamente di rumor, ma data la fonte riteniamo che si trattino di ipotesi probabili. Se volete saperne qualcosa di più su Andromeda OS, potete leggere il nostro piccolo approfondimento QUI.

Avete mai sentito parlare di Fuchsia OS? Vi spieghiamo noi QUI di che cosa si tratta!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime News sulla sicurezza nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

[wysija_form id=”3″]

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//