La bufala della scritta “Fuck Apple” nel codice di WhatsApp

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Nonostante l’assurdità della notizia, molti giornali e quotidiani hanno ripreso la clamorosa scoperta effettuata da due utenti Reddit riguardo alla presenza di un presunto insulto alla casa di Cupertino all’interno del codice WhatsApp. Un “Fuck Apple” nascosto tra le pieghe di una delle librerie facenti parte del codice dell’applicazione, segno di un’animosità che non avrebbe senso di esistere – WhatsApp non ha mai avuto particolari screzi con Apple, nè viceversa – ma che evidentemente, per giornalisti ed informatici, risulta alquanto plausibile.

Persino Wired, che possiede una pagina Facebook collegata all’account principale denominata “Wired Bufale” e dedicata allo smascheramento delle notizie false – ma presentate per vere e reali – del Web ha dedicato un articolo alla vicenda. Peccato che sia una bufala.

Siete pronti per scoprire perchè il commento “Fuck Apple” nel codice di WhatsApp sia in realtà una bufala?

Reddit, pesci e bufale

Le bufale possono colpire anche il settore informatico, tecnologico e specialmente il mondo Android e delle applicazioni; si trattano di occasioni rare in quanto non è semplice spargere una notizia falsa all’interno di un ambiente popolato da sviluppatori, analisti informatici ed esperti crittografi, personaggi abituati alla verifica e poco inclini allo scherzo.

whatsapp-fuck-apple-bufala-2
Cielo, il codice di WhatsApp contiene parolacce?

Alle volte però può accadere, soprattutto se la fonte delle presunte notizie non è un sito prestigioso di divulgazione scientifica o tecnologica come TheVerge ma piuttosto il social network Reddit, in passato fonte d’informazioni e di attendibili rumor (anche per quanto ci riguarda) ma che può rivelarsi facilmente un’arma a doppio taglio, così com’è successo in questo caso.

L’utente Reddit zMarioZ avrebbe infatti ideato uno scherzo dall’ampio impatto mediatico, pubblicando all’interno di un thread (una discussione) del social network una presunta immagine del codice di una delle librerie di cui si compone il codice di WhatsApp per Android, annunciando di aver trovato una scritta dal significato piuttosto eloquente: “Fuck Apple“.

whatsapp-fuck-apple-bufala-3
La schermata contenente il “Fuck Apple” incriminato

Un insulto diretto alla casa autrice del secondo App Store per smartphone in termini di grandezza e qualità dei contenuti: non una mossa intelligente nè furba che però, stranamente, Apple si è astenuta dal commentare – così come anche la società sussidiaria di Facebook. Il sito AndroidPolice, tanto scettico quanto noi, è andato più a fondo alla questione: non soltanto ha provveduto a decompilare il codice binario di WhatsApp nella sua versione pubblicamente accessibile su Google Play, sia nella sua versione Beta presente sul sito – non riscontrando la presenza di alcunFuck Apple“, piuttosto un numero sufficiente ma perfettamente legittimo di riferimenti ad Apple – ma ha anche scoperto la provenienza degli screenshot pubblicati.

Non si tratterebbero di immagini ritoccate, ma tra le librerie facenti parte dell’applicazione è ben visibile la scritta com.RedWaveApps.likemasterkingkingking, una libreria generalmente utilizzata dalle applicazioni generatrici di “like” falsi su Instagram. Insomma, certamente non una fonte particolarmente affidabile: nonostante in passato alcuni codici di dubbia provenienza siano stati riscontrati all’interno di applicazioni di società e social network, indubbiamente l’utilizzo di una libreria di tale tipologia sarebbe stato troppo persino per WhatsApp.

Insomma, niente “Fuck Apple” nel codice di WhatsApp; gli inventori di questo trolling in piena regola hanno saputo ben sfruttare l’animosità degli utenti Android contro i loro nemici storici.

Lascia perdere WhatsApp e passa a Telegram: abbiamo QUI per te cinque client differenti per scatenare l’intera potenza dell’app di chat di Pavel Durov!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime News nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

[wysija_form id=”3″]

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//