Amity, la nuova app di chat dalle mille funzionalità che vuole sfidare iMessage

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Mentre Telegram ha basato la propria fortuna sui bot ed i canali e Messenger sull’estrema popolarità della piattaforma a cui è affiliato, Amity, la nuova app di chat finanziata dal tecno-imprenditore Johnny Cheng e dalla software house da lui fondata, tenterà di porsi in concorrenza con iMessage contrapponendole una serie di funzionalità riprese da altre applicazioni e persino social network, come WhatsApp, Telegram e persino Periscopre.

Siete pronti per scoprire tutti i dettagli di Amity, la nuova app di chat per Android ed iOS?

Amity sconfiggerà iMessage?

Un obiettivo ambizioso per un’app di chat ancora alle prime armi: ciononostante le idee di Johnny Cheng e del suo team di sviluppo (composto per ora da un solo sviluppatore, affiancato e coadiuvato da un designer e da un esperto di e-commerce) sono chiare e precise: dato che iMessage, con l’arrivo di iOS 10, ha subito un restyling decisivo ricevendo una serie di funzionalità vincenti, Amity tenterà di sfruttare l’assenza di iMessage nel mondo di Android.

amity-app-chat-3
Basta uno swipe!

Sul piano multimediale Amity consente di inviare messaggi vocali, emoji, stickers, link e video da YouTube selezionandoli direttamente da una barra a scorrimento posta nella sezione immediatamente superiore alla barra di testo, rendendo superflua l’installazione di add-on (contrariamente a Messenger e similmente a Telegram, anche se in quest’ultimo caso i contenuti sono forniti da bot e non dall’applicazione in sè). Ma non è tutto: l’app integra infatti una curiosa funzionalità “Postcard“, attraverso la quale l’utente è in grado di inviare in una chat pubblica o privata la propria posizione geografica insieme ad un’immagine del luogo ed una didascalia, similmente alle cartoline.

Tutti i file multimediali, gli articoli, i link ed i video su YouTube condivisi vengono salvati all’interno di una sezione denominata “Memories“, suddivisa in schede e cartelle; è possibile persino chiedere ad un utente in chat di inviare contenuti multimediali per arricchire la propria collezione, invitandolo tramite una richiesta (“Send location” o “Send video“) la quale, accompagnata da un timer, sarà funzionale a mettere sotto pressione il mittente.

amity-app-chat-1
Con Amity è possibile dare un cinque in chat!

Amity mette a disposizione poi un’ulteriore serie di curiose ed originali funzionalità: i filtri da applicare nativamente alle immagini da condividere in chat agli “High five“, sino alla “Live Mode” che permette a due utenti di condividere un solo device per una conversazione di gruppo, mettendo in mostra features già viste nelle live di Periscope (come l'”emoji burst“) ma che fa piacere comunque rivedere altrove.

amity-app-chat-2
La “Live Mode” di Amity riprende Periscope

Ciononostante, Amity non fa menzione nè sul sito ufficiale nè nella scheda Google Play ad una qualsiasi forma di crittografia dei dati, lasciando presumere che le informazioni siano protette da una semplice crittografia DAE e che prossimamente verrà introdotto – ma sono solo supposizioni – un nuovo protocollo crittografico (Axolotl?), fondamentale in un’era in cui la privacy viene posta al centro degli interessi da molti utenti. La grafica è comunque curata, alcune sezioni mostrano un design visibilmente ispirato allo stile flat e le animazioni sono fluide ed eleganti, ma per dare un giudizio su Amity occorrerà ancora qualche tempo.

Cerchi un’app di chat alternativa? Prova Wire, è open source e completamente sicura!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè News nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus, sulla nostra rivista Flipboard e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

[wysija_form id=”3″]

Adity (Beta) su Google Play
Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//