I 3 (nuovi) migliori bot Telegram per gestire un canale

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Gestire un canale Telegram non è un compito facile, specialmente considerando la mancanza di strumenti e di una piattaforma gestionale che il team di sviluppo non ha ancora provveduto a mettere a disposizione degli amministratori; ciononostante, avevamo già avuto occasione di dedicare una classifica dei migliori bot Telegram per gestire un canale – che potete recuperare QUI.

Fortunatamente, la piattaforma di Telegram è costantemente in movimento e gli sviluppatori di bot si pongono costantemente in competizione vicendevolmente: questo mese infatti dedichiamo ai creator ed agli amministratori un’ulteriore serie di bot Telegram per gestire un canale, per inviare post schedulati e persino per ricevere commenti da parte degli utenti tramite un semplice bot il cui funzionamento risulta molto più intuitivo rispetto alla precedente soluzione che avevamo creduto di trovare in @ProposerBot.

Siete pronti per scoprire i migliori bot per gestire un canale Telegram?

#3 – Chvotebot

Nato dall’abilità di un programmatore di probabili origine iraniane, @chvotebot è la soluzione ideale per tutti quegli amministratori di canali ancora in attesa dell’abilitazione dei bot @vote e @like, ma che non intendono tollerare ulteriori delazioni da parte di Telegram.

La prima difficoltà che si può incontrare avviando @chvotebot è data dalla barriera linguistica che si frappone tra l’utente italiano medio e l’interfaccia in lingua farsi, a quanto pare l’unica disponibile. Fortunatamente non è difficile comprendere quali siano i pulsanti da tappare per procedere con la creazione di un sondaggio o di una votazione da inoltrare all’interno del proprio canale – e non è nemmeno necessario rendere il bot un amministratore del suddetto canale.

migliori-bot-per-gestire-un-canale-9
Da sinistra a destra, il funzionamento di uno dei migliori bot Telegram per la gestione di un canale

@chvotebot consente principalmente di simulare il funzionamento di @vote e @like all’interno dei canali Telegram: per creare dunque un sondaggio sarà sufficiente avviare il bot e selezionare il comando /vote; a questo punto il bot chiederà di inserire in primo luogo il quesito a cui sarà dedicata l’operazione, dopodichè almeno due opzioni, indispensabili per la creazione di un questionario inline. Per rendere operativo il sondaggio sarà sufficiente spingere sul pulsante inline superiore > sul pulsante inline posizionato più a sinistra dell’interfaccia > sul pulsante inline superiore, il quale vi permetterà di inoltrare il sondaggio nel canale. L’immagine soprastante illustra nel dettagli i passaggi da compiere.

Se invece avete intenzione di sfruttare le funzionalità del bot @like, vi sarà sufficiente inserire il comando /like all’interno della schermata di conversazione del bot. A questo punto potrete inserire un testo, un’immagine o persino un video o una GIF – se vorrete limitarvi ad un contenuto multimediale, senza aggiungere una didascalia (da aggiungere successivamente all’invio del file) basterà inserire il comando /notext. Infine vi sarà sufficiente selezionare la coppia di pulsanti da affiancare al post (non è possibile personalizzarli) e tappare sul pulsante inline superiore per la condivisione nel canale.

Qualora voleste conoscere i risultati di tutti i sondaggi aperti, il comando /result farebbe al caso vostro.

Chvotebot su Telegram.me

#2 – The Boterator

Le principali segnalazioni pervenuteci riguardo la precedente classifica di migliori bot Telegram per gestire un canale riguardavano le difficoltà di settaggio del @ProposerBot, ideato per permettere agli utenti di interagire con il creatore di un canale senza che questi dovesse forzatamente condividere il proprio username pubblicamente.

@BoteratorBot nasce con lo stesso scopo, ma adotta un approccio differente, più pratico ma allo stesso tempo più confusionario: primariamente dovrete accedere a @BotFather e quindi creare un nuovo bot tramite il comando /newbot. Il nome e l’username del bot NON dovranno essere causali ma invece collegati al canale in gestione; una volta che @BotFather vi avrà fornito il token del bot, accedete a @BoteratorBot e, dopo averlo avviato e impostato la lingua d’uso, inserite il comando /reg e successivamente inviate il token precedentemente copiato.

migliori-bot-per-gestire-un-canale-2

Dopodichè vi occorrerà aggiungere @BoteratorBot come amministratore del Supergruppo che avete in uso insieme agli altri collaboratori del canale – se non ne possedete o non condividete la gestione del canale con altri utenti, basterà crearne direttamente uno. Attraverso il gruppo @BoteratorBot provvederà ad inviare i messaggi degli utenti – dei quali potrete conoscere l’identità, ma loro non potranno scoprire la vostra: un’efficace protezione nei confronti di spammer, flooder ed altre categorie poco simpatiche di utenti.

Completata la procedura di settaggio del bot, occorrerà comprendere il suo funzionamento a fondo: gli utenti potranno inviare agli amministratori dei canali qualsiasi tipologia di contenuto abilitato semplicemente contattando il bot creato inizialmente, il quale inoltrerà il messaggio all’interno del gruppo degli amministratori. Il post inoltrato sarà accompagnato da un sondaggio – raggiunto il quorum necessario il post dell’utente verrà pubblicato sul canale, quindi vi consigliamo di fare attenzione – ma sarà comunque possibile rispondere privatamente attraverso il bot all’utente oppure inserirlo direttamente nella blacklist.

@BoteratorBot possiede numerose funzionalità secondarie, accedendo al bot creato (per la cronaca, il nostro si chiama @Definetlynotabot) ed inserendo il comando /help potrete prendere visione di tutti i comandi disponibili.

Boterator Bot su Telegram.me

#1 – Controller Bot

La schedulazione dei post dei canali è già arrivata, ma nessuno se ne era accorto.

Invece infatti di attendere che i developers di @markdownrobot completino lo sviluppo della funzione di scheduling dei post, vi consigliamo vivamente di fare uso di @ControllerBot, probabilmente il migliore bot Telegram per gestire un canale: dotato delle stesse funzionalità di formattazione del testo, @ControllerBot supera la concorrenza in termini di qualità sotto molti aspetti.

migliori-bot-per-gestire-un-canale-4

La stessa funzione di collegamento del proprio canale al bot non richiede più l’invio di un messaggio da inoltrare al bot stesso (così come avveniva per @markdownrobot e @S4Channelsbot), ma sarà sufficiente aggiungere @ControllerBot agli amministratori del canale. Dalla piattaforma di gestione potrete schedulare messaggi (ossia posticiparne automaticamente la pubblicazione), settare un auto-posting (ovvero l’invio periodico di post) o inviare più messaggi formattati contemporaneamente: il bot che Telegram merita, e di cui aveva bisogno.

Controller Bot su Telegram.me

Lo sai che esistono bot anche su Messenger? Scopri QUI tutto quello che occorre sapere a riguardo!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè i prossimi Approfondimenti nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

[wysija_form id=”3″]

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//