Cosa dobbiamo aspettarci dal Bluetooth 5.0: velocità, potenza ed Internet of Things

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Bluetooth 5 potrebbe essere veramente l’innovazione di cui lo standard di comunicazione senza fili avrebbe bisogno per contrastare il crescente strapotere del Wi-Fi e delle reti wireless, che stanno conquistando il pubblico per le performances più soddisfacenti ed una maggiore stabilità. Annunciato all’inizio del giugno 2016, Bluetooth 5 ha subito attirato l’attenzione degli investitori, specialmente delle start-up e dei business project che guardano con interesse al crescente mercato dell’Internet of Things.

Dal nuovo range ad una potenziata autonomia, sono tante le novità del Bluetooth 5 che occorre conoscere e tenere a mente, a fronte del prossimo arrivo dei primi modelli equipaggiati con il nuovo standard: siete pronti a scoprire cos’è e quali sono le qualità del Bluetooth 5?

Che cos’è il Bluetooth

Così come avevamo già spiegato nella nostra guida completa dedicata (che potete leggere QUI), il Bluetooth non è una tecnologia nuova, anzi: nata nel 1994, nel 2016 ha raggiunto i suoi 22 anni di età e possiamo considerarlo un decano non soltanto dell’Internet of Things, ma dell’intera tecnologia senza fili, oltre che un perfetto esempio di adattabilità e capacità di sopravvivenza in un ambiente ostile e pretenzioso.

Bluetooth-5-cose-2
Il Bluetooth 5 è arrivato: come funziona?

Il Bluetooth, al contrario della tecnologia ad infrarossi, ha mantenuto la propria posizione se non di predominanza quantomeno di compresenza, gestendo e parando gli attacchi sempre più feroci del Wi-Fi e della sua branca più direttamente concorrente, il Wi-Fi Direct; il merito va certamente all’autorità preposta allo sviluppo di nuovi standard ma anche al livello di adattabilità della tecnologia utilizzata. Il Bluetooth infatti trasmette informazioni tramite onde radio suddivise in più di 79 canali di comunicazione, cambia frequenza più di 1.000 volte al secondo e si suddivide in 3 classi standard; era naturale che diventasse il portabandiera dell’Internet of Things, che riceverà un vantaggio considerevole dall’arrivo del Bluetooth 5.

I 5 vantaggi di Bluetooth 5

Paradossalmente, Bluetooth 5 ci permetterà di ottenere cinque vantaggi, sia nell’immediato – attraverso le implementazioni tecnologiche di cui sarà provvisto, come un raggio d’azione più ampio o un ottimizzazione dei consumi – sia nel lungo periodo, specialmente nei termini dell’impatto che le nuove performances avranno nell’Internet of Things e nei dispositivi già presenti.

Bluetooth-5-cose-3
Bluetooth 5 ed Internet of Things, un sodalizio perfetto
#1 – Range quadruplicato

Bluetooth 5 quadruplicherà la distanza di supporto, anche se non è dato sapere quale sarà il raggio d’ampiezza della capacità di trasmissione di contenuti e dati: si tratta di un’implementazione genericamente riportata dal comunicato che ne ha svelato l’arrivo il 16 giugno 2016, ma che lascia già immaginare notevoli risparmi nel mondo dell’elettronica. Un range quadruplicato significherà una quadrupla diminuzione di punti d’accesso e di estensori del raggio di portata, che nell’Internet of Things rappresenta un punto chiave per mantenere connessi tra loro tutte le apparecchiature facenti parte dell’ecosistema digitale.

#2 – Maggiore velocità

Così come per il raggio d’azione, anche per quanto concerne la velocità non esistono dati certi, ma una semplice rassicurazione: gli standard attuali di trasmissione verranno raddoppiati, permettendo una comunicazione molto più veloce ed istantanea.

#3 – Consumi ridotti

Sfortunatamente, a grandi prestazioni non corrispondono consumi altrettanto ridotti: stando a quanto riportato dal Bluetooth SIG (Special Interest Group), il livello di assorbimento energetico verrà ridotto, ma non tanto da diventare un fattore secondario nella progettazione di smartphone o accessori per l’Internet of Things.

#4 – Beacon, beacon dappertutto

Una delle notizie più positive riguardo Bluetooth 5 riguarda certamente la capacità di data broadcasting, che aumenterà dell’800% favorendo una diffusione capillare di dispositivi di prossimità e di sistemi beacon; questi ultimi sono accessori e chipset capaci di inviare automaticamente ad ogni dispositivo nelle vicinanze informazioni localizzate come menu di ristoranti, promozioni, dati riguardanti il traffico stradale e molto altro ancora.

#5 – Internet of Things

Diretta conseguenza del punto #4, con l’arrivo di Bluetooth 5 anche il sistema dell’Internet of Things riceverà un grande beneficio, nonostante già oggi le grandi aziende si concentrino sulla produzione di accessori ed elettrodomestici basati sia sulla connessione Bluetooth 4.x che (soprattutto) Wi-Fi. Se il Bluetooth saprà soddisfare le aspettative promesse, è probabile che un numero ancora maggiore di produttori deciderà di lanciarsi nel mercato IoT, grazie al costo decisamente minore dei chipset integrabili nella struttura per abilitare la ricezione del Bluetooth 5.

Scopri QUI Android Beam, il concorrente del Bluetooth che fa uso della tecnologia NFC – e che puoi utilizzare in qualunque momento!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè i prossimi Approfondimenti nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

[wysija_form id=”3″]

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//