I 7 Saggi Consigli e trucchi per Prisma per creare ottime fotografie

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Prisma ha rappresentato un successo insperato per l’omonima casa di sviluppo russa: subito dopo l’arrivo su Google Play milioni di utenti hanno scaricato quest’ottima suite di filtri per immagini che non si limitano a mascherare la fotografia con colori seppiati e sbiaditi, ma provvedono a rielaborare completamente la struttura della scena attraverso una rete neurale artificiale. Di conseguenza, si rende obbligatoria la presenza di alcuni Saggi Consigli e trucchi per Prisma, per trasformare gli scatti della propria vacanza al mare o in montagna in una graphic novel.

Lo sviluppatore Alexey Moiseenkov ha specificato che l’applicazione verrà dotata anche del supporto ai video, ma occorreranno settimane prima dell’effettiva attivazione di tale feature; per ora è sufficiente che abbiano provveduto a correggere i terribili errori presenti nella prima release.

Siete pronti per scoprire come diventare dei fotografi professionisti con la nostra serie di Saggi Consigli e trucchi per Prisma?

#1 – Scattate una buona fotografia – ma con un’altra app

Nonostante sia un’ottima app per l’editing fotografico, all’utente più navigato ed accorto non occorre leggere uno dei nostri trucchi per Prisma per capire quanto la Fotocamera integrata sia terribilmente basica nelle proprie funzionalità.

Trucchi-per-Prisma-4

Fortunatamente Prisma consente di importare le immagini da modificare direttamente dalla galleria: per questo motivo vi consigliamo di installare applicazioni alternative come Open Camera (e praticamente tutte le app consigliate in QUESTA classifica che, oltre a scattare ottime immagini RAW, costituiscono il meglio che il settore fotografico Android possa offrire), Google Camera e VSCO Camera, anche se potrebbe apparire quantomeno complessa da utilizzare per un utente alle prime armi.

#2 – Scattate delle fotografie degne di essere ricordate

Modificare una fotografia non è la parte più importante del processo di editing: nei fatti, la parte fondamentale riguarda appunto il momento di scatto dell’immagine stessa.

google-camera1
Basta uno scatto

Dato che molti dei filtri presenti su Prisma provvedono a modificare pesantemente le immagini, non è necessario che poniate troppa attenzione sul livello di saturazione dei colori o della luce presente nella scena; in ogni caso è bene seguire alcune regole generali che vi permetteranno di trasformare successivamente una buona immagine in un capolavoro artistico.

#3 – Eliminate il watermark di Prisma

In seguito allo scatto dell’immagine, iniziamo a considerare quelli che sono i veri e propri trucchi per Prisma – ossia i consigli che riguardano l’applicazione in sè.

Trucchi-per-Prisma-9

Per motivi auto-promozionali Prisma inserisce automaticamente un watermark nella parte inferiore di ogni immagine che, nonostante possa essere facilmente eliminato ritagliando la sezione incriminata, può risultare fastidioso. Tappando semplicemente sull’icona a forma di ingranaggio ed accedendo alle Impostazioni, sarà sufficiente spuntare la voce “Add Watermark” disattivando così la feature.

#4 – Salvate in automatico le immagini

Nell’introduzione a questa serie di trucchi per Prisma abbiamo citato i numerosi errori che avrebbero caratterizzato la primissima release dell’applicazione: tra questi vi era sicuramente la mancanza di una modalità di salvataggio automatico delle fotografie editate, che richiedeva di eseguire una complicata procedura per ottenere il prodotto finito.

Trucchi-per-Prisma-10

Di default la situazione è parzialmente cambiata, ma è sufficiente accedere nuovamente alle Impostazioni per attivare la voce “Save artwork automatically” per consentire a Prisma di salvare le fotografie editate all’interno della galleria.

#5 – Velocizzate Internet, e velocizzerete Prisma

Probabilmente chi avrà tentato di utilizzare Prisma senza connessione Internet se ne sarà accorto: l’app necessita del traffico dati o di una connessione Wi-Fi per poter applicare i filtri selezionati.

Trucchi-per-Prisma-2

Di conseguenza, se anche voi fate parte di quella vasta schiera di utenti che si lamenta dell’eccessiva lentezza dell’applicazione, vi mostriamo ben 10 Saggi Consigli e trucchi per velocizzare la connessione ad Internet – soprattutto suggerendovi di appoggiarvi a reti stabili come il Wi-Fi e di non eseguire spostamenti durante l’editing se fate uso del traffico dati (in quanto la Rete potrebbe subire dei cali improvvisi).

#6 – Imparate a dosare i filtri

Dopo alcuni giorni d’utilizzo dell’app, ogni utente avrà cominciato a prendere confidenza con l’applicazione compiendo una cernita dei propri filtri preferiti: ma in quali proporzioni è bene utilizzarli?

Trucchi-per-Prisma-1
0%-25%-50%-75%-100%

Se infatti avrete tentato di scorrere il dito a destra o a sinistra dell’immagine, vi sarete potuti accorgere della presenza di un indicatore di percentuale che indica la quantità di filtro applicata; come potete osservare dall’immagine (rispettivamente, da sinistra a destra: 0% – 25% – 50% – 75% – 100%), non sempre una saturazione completa può rappresentare la scelta giusta, pertanto vi invitiamo ad eseguire sempre diverse prove per raggiungere il livello più indicato di applicazione.

#7 – Se l’app non vi piace, passate a Telegram

Strano ma vero, Telegram offre una soluzione anche agli appassionati di editing fotografico che però non intendono occupare ulteriore spazio nel proprio device, o che desiderano mantenere accessibili in ogni dove le immagini realizzate tramite l’app.

Trucchi-per-Prisma-7

Si tratta di uno dei più bizzarri trucchi per Prisma: il bot Telegram @AIPrismaBot offre infatti le stesse funzionalità dell’omonima applicazione – mantenendo le stesse limitazioni in termini di formato della fotografia, con lo svantaggio di non poter selezionare la porzione da ritagliare e che le immagini vengano prodotte ad una risoluzione più bassa a causa della compressione della piattaforma. Sarà sufficiente dunque selezionare il filtro più adatto, inviare la propria foto e… et-voilà, l’immagine è pronta, e nel frattempo potrete fare una partita a carte o creare uno stickers senza abbandonare Telegram.

Se volete, potete raggiungerci sul nostro canale Telegram per ogni aggiornamento.

Sei un appassionato d’editing fotografico? Allora scopri QUI quali sono le applicazioni che ti permetteranno di guadagnare vendendo fotografie ed i tuoi scatti migliori!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime serie di Saggi Consigli nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus, sulla nostra rivista Flipboard e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//