I 10 fatti più assurdi – ma realmente accaduti – su Pokémon GO

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Pokémo GO è certamente la moda del momento: tutti ne parlano, tutti ci giocano e praticamente piace a tutti – naturalmente con le dovute eccezioni. Un gioco che ha sorpreso le aspettative di chiunque, Niantic e Nintendo compresa, e la “Pokémon-GO-fever” sta scatenando fatti ed avvenimenti che nessuno si sarebbe mai aspettato di dover affrontare.

Vandalismi, rapine e truffe che hanno contrassegnato questi giorni di totale follia, ma anche vicende decisamente più allegre e divertenti – e, in alcuni casi, anche commoventi; Pokémon GO non è soltanto un videogioco: è un fenomeno sociale di massa, perlomeno di questa estate.

Siete pronti per scoprire sino a quale punto le persone si sono lasciate coinvolgere da Pokémon GO?

#1 – Anche i presidenti giocano a Pokémon GO

Potrà sembrare strano, ma anche molte personalità di un certo calibro si sono lasciate coinvolgere dalla moda di Pokémon GO senza vergognarsi di ammetterlo pubblicamente – d’altronde, cosa c’è di male?

Pokémon-GO-fatti-assurdi-israele-1

Non soltanto dunque il famoso presentatore della WWE (la principale società di wrestling negli USA) Vince McMahon, il chitarrista John Mayer (che ha postato una foto su Twitter del proprio acquisto di 14.500 Pokégold per 100$), il rapper Wiz Khalifa, Demi Lovato e Evanna Lync (altresì conosciuta come Luna Lovegood nella saga cinematografica di Harry Potter), ma persino il Presidente israeliano Reuven Rivlin, che ha pubblicato sui suoi profili social l’immagine di un Meowth all’interno di un edificio governativo corredata dalla didascalia “Chiamate la sicurezza“. Per essere un arzillo signore di 72 anni, Rivlin ha parecchia dimestichezza con la tecnologia – ma non ditegli che Meowth si evolve in un Persian.

#2 – Pokémon GO rischia di scatenare una guerra religiosa

Negli USA i fenomeni sociali possono diventare rapidamente una tendenza ma soprattutto fonti di conflitto: nel caso della Chiesa Battista di Westboro, Pokémon GO rischia di aprire una ferita mai rimarginata.

Pokémon-GO-fatti-assurdi-westboro
Una sfida all’ultimo… Pokémon?

La Chiesa Battista di Westboro è infatti conosciuta per le proprie posizioni conservatrici – spesso espresse in toni molto duri, in particolar modo nei confronti della comunità omosessuale; in qualità di “punto di interesse“, anche Westboro è diventata una Palestra di Pokémon – come il 70% degli edifici religiosi statunitensi – e da qualche giorno un allenatore chiamato Pinknose da giorni rivaleggia con lo staff della chiesa per il possesso del titolo di Capopalestra. Perchè? Il Clefary di Pinknose si chiama “Loveislove, anche conosciuto per essere lo slogan del movimento LGBT statunitense.

#3 – “Allenatore di Pokémon” ora è un mestiere

O, almeno, questo è quanto alcune persone in tutto il mondo stanno tentando di fare: sono stati infatti segnalati numerosi avvisi ed annunci in alcune bacheche pubbliche – stradali, ma anche online – di ragazzi e ragazze che si offrono come “allenatori di Pokémon” per aiutare i giocatori più inesperti ad impratichirsi con il gioco.

#4 – Una ragazza ha scoperto il tradimento del fidanzato grazie a Pokémon GO

Ogni qualvolta che un Pokémon viene catturato, all’interno della scheda dedicata vengono visualizzati i dati relativi alle statistiche di combattimento, ai punti salute e una piccola mappa che mostra con esattezza il luogo dell’avvenuto scontro.

Pokémon-GO-fatti-assurdi-
A quanto pare, Pokémon GO rovina le relazioni

Perlomeno, questo è quanto avveniva con il primo file APK del gioco: il successivo aggiornamento ha infatti aumentato di molto la scala della mappa per evitare intrusione nella privacy altrui, ma questo non ha salvato un giovane ragazzo americano che è stato sorpreso dalla fidanzata a casa della propria ex-ragazza; molti dei Pokémon catturati si trovavano infatti nelle vicinanze dell’abitazione dell’amante, un fatto troppo sospetto per essere una casualità.

#5 – Pokémon GO è diventato un ottimo rimedio contro l’ansia, la depressione e l’obesità

Laddove non sono riusciti Michelle Obama e l’intero apparato governativo, ha avuto successo un gioco per bambini: negli USA infatti l’obesità infantile – e adulta – è un problema molto grave che affligge ampie porzioni della popolazione; la consorte del Presidente Obama si era proposta in prima persona per promuovere una campagna che mettesse in risalto l’importanza dello sport e della salute fisica, ma senza successo.

546476280-ed
Pokémon GO costringe le persone a socializzare

Pokémon GO potrebbe essere la quadratura del cerchio tanto cercata: un videogioco che coinvolge una fascia trasversale di giocatori (tanto i bambini quanto gli adulti) e che promuove il jogging, le camminate all’aria aperta e l’attività fisica; non solo: l’esigenza di uscire dalla propria abitazione per poter effettivamente sperimentare al massimo l’esperienza di gioco sta aiutando giovani affetti da ansia, solitudine e depressione, spingendoli a socializzare con altri giocatori per aiutare il proprio team a mantenere e conquistare Palestre e Pokéstop.

#6 – Pokémon GO ha salvato la Banca di Kyoto

L’economia è come un grande lago: se un sasso vi cade dentro, le onde si propagano per tutta la superficie coinvolgendo ogni abitante dello specchio d’acqua. Allo stesso modo, il successo di Pokémon GO ha aiutato la Banca di Kyoto a superare le difficoltà della crisi del sistema bancario mondiale.

La banca aveva infatti effettuato alcuni investimenti in borsa acquistando i titoli azionari di Nintendo, la quale ha avuto un rialzo del 52% del proprio valore in pochi giorni – guadagnando più di 10 miliardi di dollari. La Banca di Kyoto ha così ricavato ben 1,2 miliardi – praticamente metà della capitalizzazione totale della banca – da utilizzare per ripianare le sofferenze.

#7 – Anche i marines giocano a Pokémon GO – in Iraq

La voglia di giocare a Pokémon GO non ferma nemmeno il più coraggioso dei soldati: Louis Park è infatti un ex-marine USA che si è unito ad alcune truppe paramilitari per combattere l’ISIS nel nord dell’Iraq, e la lontananza dalla propria patria non gli ha impedito di venire a conoscenza di Pokémon GO.

Pokémon-GO-fatti-assurdi-6

Qualche giorno fa ha infatti postato su Facebook un’immagine di una postazione d’assalto irachena filtrata attraverso la schermata del gioco (quindi è dunque possibile trovare Pokémon in ogni angolo del globo). Altri due marines, questa volta al Fullerton Park in California, sono riusciti a catturare un sospetto pedofilo grazie ad una sosta improvvisa ad un Pokéstop nelle vicinanze.

#8 – Pokémon GO sta costringendo gli anglofoni ad imparare il sistema metrico decimale

Il sistema metrico decimale fu introdotto durante la Rivoluzione Francese – per poi diventare il sistema di misurazione ufficiale dell’Impero napoleonico – e rapidamente si espanse nel resto del globo: solamente pochi Stati, tra cui gli USA e la Liberia, adottano ancora il sistema imperiale britannico che, al posto di metri e centimetri, vede utilizzati piedi e pollici come unità di riferimento.

Dato che però Pokémon GO è stato sviluppato seguendo il sistema metrico decimale, Google Trends segnala che negli USA le ricerche più frequenti degli ultimi giorni riguardano proprio il tasso di conversione dei chilometri in piedi, segno che il gioco sta spingendo gli allenatori statunitensi a comprendere il metodo di cambio tra le varie unità per evitare continue ricerche su Internet.

#9 – Alcuni autisti Uber offrono visite ai Pokéstop principali

Lo riportano e testimoniano numerosi video caricati sul Web e Facebook: gli autisti Uber hanno saputo cogliere la palla al balzo organizzando tour – a pagamento, naturalmente – dei principali Pokéstop delle vicinanze della propria zona operativa, viaggiando a bassa velocità per permettere inoltre la schiusa delle uova.

#10 – La competizione può superare il buon senso

Una volta i muri erano la superficie preferita dai writers per la collocazione di slogan politici o di protesta: con l’avvento di Pokémon GO, i graffiti cominciano a cambiare natura.

Pokémon-GO-fatti-assurdi-vandali
Basta un poco di acqua e disinfettante!

Al Meridian Hill Park di Washington D.C. infatti un vandalo ha imbrattato una delle strutture pubbliche scrivendo, attraverso una bomboletta spray, il nome del proprio team (“Team Mystic“, alias “Team Saggezza“); non sono passate però che poche ore perchè due utenti – appartenenti ai team Saggezza e Coraggio – si attivassero per rimuovere la scritta, dando mostra di uno spiccato civismo.

Sei un giocatore di Pokémon GO ma ti mancano alcune basi? Scopri QUI i 10 trucchi e Saggi Consigli per scoprire come diventare un ottimo allenatore di Pokémon!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime News nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus, sulla nostra rivista Flipboard e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

[wysija_form id=”3″]

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//