#Sfondodelgiorno: 15 sfondi di Super Mario 64

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Nintendo 64 fu l’ultima console fissa ad utilizzare il sistema a cartucce: un anacronismo per un prodotto che avrebbe dovuto concorrere con l’XboX della Microsoft e la ruggente PlayStation 1, dotate dei più avventuristici CD; ciononostante l’N64 entrò nei cuori degli utenti Nintendo per via dei memorabili titoli prodotti per la piattaforma, sotto molti altri aspetti assolutamente innovatrice ed oggi immortalata nei momenti salienti dalla matita dell’italiano Angelo Furfaro.

Sfondi-di-Super-Mario-64-5
Nintendo 64, controller e giochi: il necessario per il divertimento

Ma le cartucce erano veramente un handicap? Nei fatti, si trattava di un forte svantaggio in termini di immagine, in quanto la concorrenza poteva vantare il supporto ai CD-ROM, i quali permettevano di archiviare un numero di dati di gran lunga superiore – consentendo dunque di produrre giochi ben più performanti; le cartucce però eliminavano la piaga della pirateria, non presentavano tempi di caricamento e soprattutto non necessitavano di memorie esterne per il salvataggio dei progressi di gioco. E non era tutto.

Sfondi-di-Super-Mario-64-2

La Nintendo 64 presentava nativamente il supporto a ben 4 controller per un multiplayer offline immediato – al contrario della Playstation 1, che invece richiedeva l’aggiunta di periferiche esterne – oltre che l’integrazione della vibrazione ed un controller analogico (terribilmente scomodo nella posizione in cui era stato progettato), indispensabile per la gestione dei personaggi all’interno di ambientazioni 3D che la nuova grafica a 64-bit (da cui il nome della console) supportava.

Sfondi-di-Super-Mario-64-1

A rendere la console memorabile – ed a permetterle di vendere più di 10 milioni di copie – fu anche il parco di giochi a disposizione, tra cui anche il personaggio a cui è stata dedicata questa collezione di ben 15 sfondi di Super Mario 64: il titolo per N64 dell’idraulico italiano fu il primo gioco in 3D che lo vedesse protagonista, vendette 11 milioni di copie e fu universalmente dichiarato uno dei migliori videogiochi mai realizzati. La rivista GameSpot lo dichiarò uno dei 15 giochi più influenti di sempre, raggiungendo praticamente punteggi superiori ai 9/10 in ogni sede di recensione.

L’artista Angelo Furfaro dunque ha ben donde di realizzare 15 sfondi di Super Mario 64 in HD: il suo stile pastellato e delicato ha saputo cogliere i momenti più emozionanti ed iconici del videogioco, realizzando 15 sfondi di Super Mario 64 acquistabili anche in formato poster.

Potete scaricare gli sfondi di Super Mario 64 direttamente dal sito InPrint oppure scaricandone 6 sfondi a piena risoluzione – e messi a disposizione direttamente dall’artista per il sito Phandroid – dalla cartella .zip disponibile su Mega.

Ti sono piaciuti questi sfondi? Allora non lasciarti sfuggire tutti quelli raccolti all’interno della nostra rubrica #Sfondodelgiorno!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime puntate di #Sfondodelgiorno nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

[wysija_form id=”3″]

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//