Nextbit Launcher, il launcher del primo smartphone cloud per tutti i device Android – Launcher Saturday

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Nextbit Robin è stato protagonista della stampa del settore per via dell’incredibile idea di fondo che ha permesso agli sviluppatori dello smartphone non soltanto di raccogliere sufficienti investimenti per arrivare alla produzione di un cospicuo numero di modelli, ma anche di creare applicazioni proprietarie come il Nextbit Launcher, il launcher proprietario.

Nextbit Launcher corrisponde esattamente alle esigenze di un device che basa il proprio funzionamento sul sistema cloud: applicazioni, dati ed installazioni vengono permanentemente archiviate in un cloud dal quale l’utente potrà scaricare nuovamente app di cui aveva eseguito la disinstallazione in passato; nonostante la prima versione del file APK circolata sul web fosse compatibile solamente con Android Marshmallow e molto buggata, gli sviluppatori di XDA Developers Labs sono riusciti a modificare il codice originale ottenendo un Nextbit Launcher compatibile con Android Lollipop e privo pressochè di difetti legati all’originale apparentamento.

Ma Nextbit Launcher è comunque un buon launcher? Questo è quello che scopriremo nella nostra recensione di Launcher Saturday!

Nextbit Launcher – Interfaccia utente e primo impatto

Innanzitutto, dobbiamo specificare come procedere all’installazione di Nextbit Launcher su qualsiasi smartphone Android, dato che non è possibile rintracciare  il file APK per il suo download diretto in nessun sito ma è necessario piuttosto installare XDA Labs, dal quale poi sarà possibile scaricare Nextbit Robin Launcher accedendo, dal menu a scorrimento laterale, a “XDA Labs” > “Applicazioni” > “Nextbit Launcher” e poi tappare sull’icona di download.

Nextbit-Launcher-recensione-6

Dopo aver terminato questa operazione, sarà possibile esplorare il launcher e dare un’occhiata alla sua composizione. Innanzitutto si può notare come la Home viene suddivisa in numerosissime schermate – proporzionalmente al numero di applicazioni installate – ma nella prima è comunque disponibile lo spazio necessario per il posizionamento delle applicazioni più utilizzate, quali le Google App o i social network.

Nextbit-Launcher-recensione-3
La dock bar di Nextbit Launcher

Nella porzione inferiore dello schermo è presente una dock bar per un massimo di quattro applicazioni da inserire tramite drag-and-drop direttamente dalle app presenti nella Home; balza subito all’occhio l’icona violacea posta nel lato destro della schermata, funzionale al collegamento all’app drawer.

Nextbit Launcher – Criticità e potenzialità

Allo stato attuale le potenzialità del Nextbit Launcher sono molte in quanto si tratta di un porting ben realizzato che comunque presenta ancora i segni della placenta – dopo che il cordone ombelicale da Nextbit Robin è già stato reciso con la nuova versione compatibile anche con smartphone Android Lollipop.

Nextbit-Launcher-recensione-3

Gli elementi meno comodi e funzionali di questo launcher sono l’app drawer (nel suo collegamento) e la Home, quest’ultima in particolare per via della scomodità rappresentata dalla serie di Fibonacci di schermate da scorrere per raggiungere l’app necessaria da inserire nella dock bar. La stessa Home non è stata pensata come un sostituto dell’app drawer in quanto le app, una volta trascinate in una cartella o nella dock bar, non vengono duplicate ma rimosse dalla loro posizione precedente.

Nextbit-Launcher-recensione-4

L’app drawer non è subito disponibile in quanto, come abbiamo già detto, Nextbit Launcher è ancora invischiato con collegamenti inutili a Nextbit Robin ed alle sue uniche funzionalità cloud. Di conseguenza l’icona viola sarebbe potuta essere un collegamento diretto all’elenco delle app installate, ma sfortunatamente occorre selezionare l’opzione “All apps” per accedervi – le altre due opzioni visualizzate sono richiami a feature specifiche inutilizzabili su altri device. L’app drawer è molto più pratico da scorrere (mostra persino il peso in KB – non particolarmente pratico come formato – di ciascuna applicazione installata).

Nextbit-Launcher-recensione-1

Eseguendo un pinch-to-zoom nella Home si accede alla sezione dei widget, curiosamente separati dal resto della Home: è possibile inserire tutti i widget che si desidera, anche se è necessario compiere questa piccola evoluzione per accedervi.

Nextbit Launcher – Personalizzazione e conclusione

Allo stato attuale non è possibile personalizzare alcunchè di Nextbit Launcher a parte lo sfondo. Il launcher di per sè integra comunque alcune animazioni piuttosto gradevoli ed un effetto nebbia in background che aggiunge un tocco di originalità alla schermata.

Nextbit-Launcher-recensione-5

Dato l’enorme lavoro fatto in ben poco tempo, siamo davvero soddisfatti di come il porting sia stato realizzato – la maggior parte dei collegamenti a Nextbit Robin sono stati eliminati, anche se non completamente – e la nuova versione non consuma più così tanta RAM e batteria quanto faceva in precedenza. È piuttosto prevedibile supporre che Nextbit Launcher assumerà una propria indipendenza con il passare delle versioni sino a diventare un launcher completamente slegato e separato dall’originale.

Vorresti subito provare un launcher completo? Scopri QUI la nostra raccolta di launcher per Android!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime puntate di Launcher Saturday nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//