Chi non muore si rivede: Paranoid Android ritorna dopo un anno di assenza

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Mai disperare, ma soprattutto mai abbattersi: è questo il motto che ha sostenuto i fan di Paranoid Android, una delle ROM più famose (insieme a CyanogenMod) del panorama Android ma che più di un anno fa aveva terminato la propria attività di sviluppo ed implementazione, costringendo gli utenti a migrare verso altre piattaforme.

Con grande sorpresa il team di Paranoid Android ha però annunciato, tramite un post su Google+, il proprio inaspettato ritorno, presentando la lista delle nuove features oltre ad un sito nuovo di zecca e la lista dei device ufficialmente supportati.

Siete pronti per scoprire tutte le novità di Paranoid Android?

Dalla Cina con amore, torna Paranoid Android

L’assenza di Paranoid Android si è fatta sentire, perlomeno in un mercato come quello delle custom ROM per Android in cui i prodotti veramente validi scarseggiano: dopo che l’intero team di sviluppo fu assunto da OnePlus per l’implementazione di OxygenOS, CyanogenMod – che aveva divorziato da OnePlus dopo al produzione del primo device – aveva praticamente conquistato il settore.

Paranoid-Android-1
Tante nuove funzionalità!

Ora, dopo più di 12 mesi di inattività, Paranoid Android è tornata a far sentire la propria voce al mondo dell’utenza avanzata di Android, lanciando il proprio ritorno tramite un lungo post su Google+: un nuovo team, nuovi progetti ma soprattutto una rinnovata vitalità, ciò di cui Android ha sempre bisogno.

Paranoid-Android-2
Barra delle notifiche personalizzata!

Tra le features che Paranoid Android 6.0 – basata naturalmente sull’ultima versione di Android Marshmallow – troviamo un motore grafico completamente dedicato alla gestione delle notifiche e delle Quick Settings, schermate fluttuanti che riceveranno più opzioni dedicate (tra le quali la possibilità di aprirne di nuove direttamente dalla barra delle notifiche), nuovi elementi visuali e sfondi creati da Hampus Olsson, già autore per OnePlus e designer. Il tutto contornato da una lista device attualmente supportati forse un po’ corta, ma che è destinata ad aumentare: oltre chiaramente a tutti i dispositivi Nexus (Nexus 4, , 5X, 6, 6P, 7 2013, 9) troviamo anche gli smartphone prodotti da OnePlus (e dunque OnePlus One, 2 e X) e altri telefoni targati Oppo e Sony; la lista completa è comunque disponibile sul sito rinnovato di Paranoid Android.

Cosa state aspettando a scaricarla?

Vorresti iniziare subito a potenziare il tuo device? Scopri come installando QUI le migliori app per i telefoni dotati di permessi di root!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime News nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

[wysija_form id=”3″]

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//