Top4 app per scattare foto RAW su Android – R&R

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Se è pur vero che Android non è ancora pronto per sostituire reflex e macchine fotografiche soprattutto a causa di una scarsa dotazione tecnica degli smartphone stessi, bisogna pur considerare che l’apparato tecnologico e software non si fa mancare assolutamente di rispetto. L’interfaccia a misura d’utente e l’alto numero di app fotocamera presenti su Google Play consentono di sopperire, almeno in parte, alle limitatezze dei device: perchè dunque non dovrebbero esistere app per scattare foto RAW?

Il formato RAW non è estremamente diffuso nel mondo della fotografia su Android: come infatti potrete vedere da questa classifica delle migliori app per scattare foto RAW, esistono solamente cinque o sei app che attualmente lo supportano, anche per via di una scarsa richiesta da parte del pubblico. Una foto RAW è un’immagine grezza, non elaborata dal software interno che generalmente provvede a selezionare le aree più bianche o più nere dell’immagine ottimizzandone i colori; una foto in formato RAW necessita di una fase di manipolazione manuale che l’utente o il fotografo potrà poi apportare tramite un’app per l’editing fotografico o un programma per PC.

Siete pronti dunque per scoprire quali sono le migliori app per scattare foto RAW?

04 – Adobe Lightroom

Adobe Lightroom nasce naturalmente come applicazione dedicata all’apposita suite di strumenti Adobe per la modifica delle immagini; di conseguenza l’app si suddivide in due sezioni: la fotocamera e l’editor interno.

App-per-scattare-foto-raw-3
Una buona app, ma non troppo

Non è necessario possedere un account Adobe per utilizzare l’applicazione, anche se il login è caldamente consigliato per permettervi di sfruttare la sincronizzazione delle fotografie scattate tra dispositivi, oltre ad alcune funzionalità di editing aggiuntive – ma nulla di realmente indispensabile.

La fotocamera, nonostante sia stata realizzata da Adobe, non ci ha particolarmente sorpresi in termini di features: le opzioni si limitano ad un controllo della luminosità, la selezione del formato (tra JPEG e RAW), filtri e poco altro; prevedibilmente le funzionalità aumentano accedendo all’editor dal quale è possibile modificare il rumore, i colori, i toni, il bilanciamento del bianco della foto e tutto il necessario per correggere direttamente dal device la fattura grezza di un’immagine RAW.

PRO: buona suite di strumenti per l’editing fotografico, possibilità di sincronizzazione diretta per gli utenti Adobe Lightroom dallo smartphone al PC

CONTRO: poche opzioni relative alla fotocamera

Adobe Lightroom su Google Play

03 – A Better Camera

A Better Camera viene così denominata probabilmente per un motivo ben preciso, probabilmente non quello immaginato dagli sviluppatori: tra le app per scattare foto RAW ci possono davvero essere fotocamere migliori.

App-per-scattare-foto-raw-2
Le scritte fuoriescono persino dalle icone

A Better Camera infatti risulta deludente su più punti di vista: la grafica risulta un po’ troppo cartoonesca ed i pulsanti sono eccessivamente grandi per l’overlay dell’interfaccia; viene costantemente visualizzata un’icona di collegamento alle altre app del team di sviluppo, ed in certi casi risulta veramente fastidiosa nonostante sia semi-trasparente (la vicinanza con il cursore dello zoom può portare ad un tap accidentale).

Nonostante questi difetti, A Better Camera presenta comunque dei pregi non indifferenti: dispone di ben sei modalità di messa a fuoco, quattro modalità di misurazione della scena, nove modalità di bilanciamento del bianco e switchabili tutte fra loro garantendo un livello veramente alto di controllo sullo scatto. Le Impostazioni inoltre sono vaste e dettagliate, anche se può risultare sia un pregio che un difetto: per attivare la modalità RAW sarà necessario accedere alle “Impostazioni” > “Impostazioni Generali” > “Altro…” e qui spuntare la voce “Capture RAW“, un percorso non del tutto intuitivo. A Better Camera integra inoltre il collegamento con numerosi accessori esterni come le fotocamere Sony e persino gli auricolari – utilizzabili come otturatori.

PRO: numerose modalità di personalizzazione degli scatti, vasto supporto ad accessori di terze parti

CONTRO: grafica discutibile, interfaccia da ristrutturare

A Better Camera su Google Play

02 – FreeDCam

FreeDCam è un’app fotocamera che consente di scattare fotografie in due differenti formati RAW; inoltre è completamente open-source, il suo codice è pubblicamente accessibile e non dovrebbero esservi rischi per la privacy dei dati personali – in quanto qualunque sviluppatore sarebbe in grado di trovarne immediatamente la fonte scorrendo il codice di sviluppo.

App-per-scattare-foto-raw-4
Ed è persino open-source!

L’interfaccia, così come nelle altre fotocamere open-source, non è il punto forte di FreeDCam nonostante non presenti particolari criticità; le opzioni principali sono interamente visualizzate nella schermata (per accedere alle “Impostazioni” occorrerà eseguire uno swipe da sinistra a destra) dalla quale scegliere modelli predefiniti di messa a fuoco, bilanciamento del bianco e del contrasto oppure selezionare manualmente il livello desiderato. FreeDCam supporta due formati differenti di immagini RAW: raw_sensor (quello comunemente utilizzato nelle fotocamere) e raw10, in cui in ogni pixel vengono stipati 10 bytes di immagine pesantemente compressi. Curiosamente è assente il formato raw12, simile al raw10 ma capace di aggiungere 2 bytes al computo finale.

PRO: open-source, supporto a due differenti formati RAW

CONTRO: interfaccia poco intuitiva

FreeDCam su Google Play

01 – FV-5 Camera

L’ultima app per scattare foto RAW di questa classifica è FV-5 Camera: nonostante le Impostazioni approfondite e l’interfaccia funzionale, il formato RAW è accessibile solamente nella versione a pagamento.

App-per-scattare-foto-raw-1
In definitiva, la migliore app per scattare foto RAW

Ciononostante FV-5 Camera è un’ottima applicazione: tra tutte le app testate è l’unica a mostrare all’utente un breve tutorial sul funzionamento delle opzioni, della schermata e delle funzionalità disponibili, oltre a presentare un’interfaccia utente curata in particolar modo nel comparto delle Impostazioni. Nonostante la maggior parte delle opzioni siano adatte ad un pubblico di casual users piuttosto che di fotografi esperti, FV-5 Camera non risulterà comunque del tutto scomoda a chi si aspetta un prodotto professionale ma per un utilizzo saltuario: modalità di messa a fuoco, istogramma e dati relativi ad ISO e ed esposizione. Come le altre alternative nella classifica, anche FV-5 Camera consente di registrare video a diversa risoluzione.

PRO: interfaccia user-friendly, opzioni approfondite

CONTRO: più adatta a casual users, RAW solamente nella versione a pagamento

FV-5 Camera Pro su Google Play

Vorresti diventare un esperto di fotografia su smartphone? Scopri QUI tutti i 14 Saggi Consigli per fotografare con il tuo device!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime R&R nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//