Android Screencast: cos’è, come funziona e le migliori 3 app per registrare lo schermo su Android – GNU

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Il termine screencasting è una parola che, nel vocabolario tecnico di ogni utente Android, indica semplicemente la fase di registrazione dello schermo del proprio smartphone; a partire da Android KitKat venne di fatto introdotta una prima versione dello screencast su Android, anche se, come poi potrete leggere nel corso della guida, non era completamente accessibile a tutti gli utenti ed era necessario affiancarsi con un PC per portare a termine l’operazione. Con l’avvento delle ultime versioni di Android è diventato assai più semplice scoprire come registrare lo schermo dello smartphone senza root nè computer a disposizione: per sfruttare appieno le funzionalità di questa GNU occorrerà dunque possedere un device dotato di Android Lollipop e superiori.

Siete pronti per scoprire come registrare lo schermo del telefono, ma soprattutto cos’è lo screencast e come funziona?

Una storia travagliata – Android Screencast: cos’è e come funziona

Lo screencast, così come abbiamo già anticipato, è un termine tecnico inglese che indica la registrazione dello schermo di una postazione digitale; generalmente uno screencast contiene una fonte video a cui è associata una traccia audio.

Migliori app per registrare lo schermo dello smartphone Screencast Android 4
Una procedura quantomeno lenta e scomoda

Su Android lo screencasting è rimasto diffuso solamente alla ristretta fascia degli sviluppatori di applicazioni e di coloro che si intendono di permessi di root, ROM e che possiedono le basi della programmazione, almeno sino ad Android 4.4: per poter registrare uno screencast era infatti necessario eseguire il rooting dello smartphone ed affiancare in ogni caso un computer al device, collegandolo tramite la presa microUSB e visualizzandone la registrazione sul proprio desktop. Android KitKat conteneva infatti all’interno del proprio codice le righe necessarie per autorizzare la registrazione dello schermo, ma ufficialmente non era supportato, rendendo frustrante qualsiasi tentativo di screencasting senza invalidare la garanzia (la mancanza del root limitava la durata dei video ad un solo minuto e senza traccia audio).

Android Lollipop ha completamente rivoluzionato il settore: non soltanto infatti lo screencasting è stato abilitato nativamente, ma è entrato a fare parte di un vero e proprio business per Google che ha sviluppato un’intera piattaforma, denominata YouTube Gaming, con la quale pubblicare i propri video sul sito di condivisione multimediale affiancandone un commento audio. Al contempo l’utilizzo dello screencasting si è ampliato, passando dall’essere un semplice passatempo per gli esperti del settore ad una pratica diffusa per utenti, sviluppatori e youtubers.

Youtubers ed utenti uniti per lo screencast – Android screencast: a cosa serve

Lo screencast quali funzioni potrebbe avere? Apparentemente si tratta solamente di una funzionalità di nicchia, ma nella realtà possiede numerosi campi di applicazione: registrare lo schermo permette di mostrare ai propri utenti, nel caso di uno sviluppatore, le funzionalità della propria app, creando tutorial e trailer per la sponsorizzazione.

Migliori app per registrare lo schermo dello smartphone Screencast Android 1
YouTube Gaming ha risolto – e risolverà – numerosi problemi riguardo lo screencast su Android

Gli utenti invece possono registrare lo schermo per condividere con i developers esempi pratici di errori, bug e crash in maniera tale che sappiano risolvere tempestivamente le problematiche, oppure mostrare ai propri amici le performance più spettacolari all’interno di un gioco; per questo è stato lanciato YouTube Gaming, a cui poi si affianca Mirrativ, sulle cui piattaforme nuove generazioni di Youtubers possono mostrare agli utenti tutti i trucchi riguardo i propri giochi preferiti.

Le migliori app, dal live-streaming allo screencasting – Android Screencast: le 3 migliori app per registrare lo schermo

Quali sono dunque le migliori app per registrare lo schermo su Android e che non richiedano il rooting? L’offerta su Google Play è vasta ma, come al solito, i prodotti davvero validi si riducono ad un numero infelice.

#1 – YouTube Gaming

Come già accennato, YouTube Gaming rappresenta la piattaforma ufficiale di Android dedicata allo screencasting; non è ancora disponibile ufficialmente in Italia ma è scaricabile dal sito di APK Mirror e completamente funzionante – nonostante sia in inglese: con quest’applicazione è possibile registrare un video in live-streaming oppure limitarsi ad una registrazione dello schermo da pubblicare successivamente.

Migliori app per registrare lo schermo dello smartphone Android Screencast 1

Dopo esservi autenticati con il proprio profilo YouTube, tappate sull’icona dell’avatar posta nell’angolo a destra in alto dello schermo, poi su “Go live“; l’app chiederà se registrare un video o andare in live, e selezionando “Record” (oltre che la risoluzione) verrà avviato lo screencasting.

YouTube Gaming su APK Mirror
#2 – AZ Screen Recorder

Se invece siete solamente alla ricerca di un’app per registrare lo schermo – senza particolari velleità di condivisione sui social, allora AZ Screen Recorder fa per voi.

Migliori app per registrare lo schermo dello smartphone Android Screencast 2

Si tratta di un’applicazione che non presenta immediatamente una schermata gestionale (tappando sull’icona, l’app presenterà una barra fluttuante dalla quale accedere alle varie sezioni o avviare la registrazione) ma di contro mette a disposizione un vasto assortimento di Impostazioni: dal bit-rate agli FPS (sino a 60), passando per la risoluzione, il logo, la modalità di screencasting in time-lapse e le opzioni di interruzione, AZ Screen Recorder possiede tutto ciò che possiate chiedere da un’app di questo genere.

AZ Screen Recorder su Google Play
#3 – ADV Registratore

La terza opzione tra le app per registrare lo schermo del proprio smartphone è ADV Registratore: non si tratta di un’app che si discosti particolarmente da AZ Screen Recorder, e la sua inclusione è dettata principalmente da una ragione pratica.

Migliori app per registrare lo schermo dello smartphone Android Screencast 3

Qualora infatti la seconda opzione presenti motivi di incompatibilità con lo smartphone, ADV Registratore non toglierebbe alcuna funzionalità all’utente: si trattano praticamente di due copie esatte sul piano delle features ed Impostazioni disponibili – se escludiamo la modalità time-lapse, assente su ADV Registratore – e l’unica differenza consta nell’interfaccia (un particolare decisamente secondario).

ADV Registratore Schermo su Google Play

Perchè non crei un canale Telegram dove condividere i tuoi screencast? È semplice e veloce: scopri QUI come fare!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime GNU nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

[wysija_form id=”3″]

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//