Father.io: cos’è, come funziona e come si gioca a Father.io, il gioco italiano in realtà virtuale – GNU

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Ritenete che Ingress sia il gioco in realtà virtuale più realistico che abbiate mai provato? Forse vi sbagliate. Forse esiste un gioco capace di rendere il connubio tra mondo materiale ed esperienza virtuale talmente vivo da suscitare un coinvolgimento ancora maggiore di un gioco che, nonostante il grande lavoro e le capacità dimostrate nel suo sviluppo (ricordiamoci che stiamo parlando di un prodotto Google), si avvicina più al genere strategico che all’action. Il condizionale però è d’obbligo, dato che il prodotto di cui stiamo parlando è ancora in fase di elaborazione e, nonostante sia stata pubblicata una prima versione del gioco – dopo più di un anno di beta-testing -, ancora sono necessarie numerose modifiche e correzioni.

Ci stiamo riferendo a Father.io, il primo sparatutto in realtà virtuale per smartphone: un gioco con potenzialità enormi, di cui noi cercheremo di tracciare una panoramica completa; storia, funzionamento, meccanismi ed accessori, tutto quello che c’è da sapere su Father.io (e per questo l’articolo verrà mantenuto in costante aggiornamento).

Siete pronti a scoprire il futuro del gaming su Android?

La storia di Father.IO – Father.io: cos’è

Naturalmente Father.io, così come Ingress, possiede un proprio background fantascientifico ed apocalittico, una saggia mixture di elementi tratti da pellicole sci-fi dalle connotazioni catastrofiche, alla pari di Matrix e Terminator: Father.io è ambientato in una Terra del futuro (più precisamente, i fatti narrati si attestano attorno al 2040, quindi possiamo dire che non si tratti di un tempo molto lontano) la cui popolazione è suddivisa tra Umani ed Evoluti.

father.IO screenshot 3
E voi, con chi vi schiererete?

La differenza tra le due categorie sta nel fatto che gli Evoluti non erano altro che Umani che avevano deciso di unire la propria coscienza con Ethereus, un’Intelligenza Artificiale a cui era stato assegnato il controllo del pianeta. Sotto la guida di tale computer l’umanità aveva finalmente trovato la pace, e le guerre dettate da conflitti ideologici o razziali erano cessate del tutto. Ma nulla dura per sempre: un virus di origini sconosciute, denominato FatherIO, riuscì ad infettare l’algoritmo che dettava il comportamento di Ethereus il quale diede l’ordine a tutti gli Evoluti di uccidere gli Umani. Da allora la Terra è preda di un conflitto che contrappone le due fazioni: da una parte gli Umani, dall’altra gli Evoluti (e qui si nota la classica contrapposizione Resistenti – Illuminati di Ingress).

Uno sparatutto in prima persona – Father.io: come si gioca

Father.io è un gioco in realtà virtuale in cui, come tutti i prodotti che appartengono a tale categoria, il mondo reale viene trasformato nello stesso terreno d’azione dei giocatori. Il concetto su cui si basa Father.io è la connessione virtuale ed istantanea tra coloro che si cimentano nell’estenuante (ma divertente) campagna di conquista, e per molti versi ci ricorda il sistema di gaming di Ingress.

father.IO screenshot 2
Tutto reale!

Father.IO possiede infatti due modalità di gioco: la prima, cosiddetta “Strategica“, consente di utilizzare unicamente l’applicazione, scaricabile gratuitamente per Android, per il controllo del territorio e la difesa delle posizioni conquistate dalla propria fazione contro attaccanti nemici; l’occupazione di ciascuna zona comporterà l’utilizzo di risorse, le quali dovranno essere poi recuperate da speciali punti di controllo, mentre per potersi gettare direttamente nell’azione e combattere in prima persona gli avversari sarà necessario dotarsi del 363R Trigger/Inceptor, un laser tag da collegare allo smartphone tramite un supporto fisico che consente in questo modo di attivare la modalità “Shooting“. Le zone di controllo saranno delimitate da appositi stickers contenenti un QR-Code in grado da indicare l’attuale possesso dell’area, ma la loro funzione al’interno di Father.io è ancora in via di progettazione.

Father.io cos'è
Uno screenshot della mappa di gioco

La modalità di combattimento si basa su un’interfaccia dalla quale controllare l’armamento e le statistiche collegate: da ciò si evince dal video pubblicato dal team, la sezione di shooting implica l’utilizzo dello zoom per mirare al soggetto, il quale può poi essere colpito con il pulsante di fuoco; a completare il tutto vi sono le percentuali collegate all’energia disponibile e il numero di munizioni.

Se volete entrare a far parte della Waiting List per entrare diventare dei beta tester del gioco, allora accedete al sito ufficiale di Father.IO ed inserite la vostra email nell’apposita casella!

L’Inceptor (o il 363R Trigger) – Father.io: come funziona

Il team Proxy 42 ha sviluppato un accessorio tecnologico per le fasi di Shooting: il suo nome è 363R Trigger o, come la scheda dell’applicazione specifica, Inceptor; la sua funzionalità principale riguarderà la trasformazione della Fotocamera dello smartphone, e del device in sè, un apparecchio ricettivo ai sensori infrarossi che permetterà all’app di interagire correttamente con gli altri giocatori, moderare le statistiche in battaglia e visualizzare il terreno di gioco in prima persona. Il concept ha naturalmente subito delle trasformazioni.

Il laser tag si collega automaticamente agli smartphone Android 4.0 e superiori via Bluetooth, e viene fissato al corpo del device tramite un aggancio fisico integrato nel 363R Trigger. Il design del laser tag ha subito cambiamenti significativi, passando da un ingombrante primo prototipo con un obiettivo lungo diversi centimetri sino alla terza versione, quella attuale, che ne vede le dimensioni decisamente contenute e rese finalmente adatte all’utilizzo quotidiano. Il 363R Trigger di Father.io permette di colpire avversari sino a 50 metri di distanza, e l’alta definizione dell’obiettivo consente di registrare video HD a 720p di definizione da condividere poi sui profili social. Attualmente ne è stata prodotta soltanto una quantità limitata, all’incirca 5.000 pezzi, grazie al finanziamento ricevuto su Kickstarter dai supporter del gioco, in cui i 363R Trigger venivano venduti a 59$ l’uno. Nel mese di gennaio 2015 la casa ha promesso l’avvio di una campagna per il crowdfounding, che permetterà di sviluppare e produrre nuove unità.

Le armi attualmente disponibili sono due: una pistola e un fucile da cecchino semi-automatico, che potete visualizzare QUI nella scheda dedicata.

Il Team – Father.io: chi sono

Father.io è attualmente in stato di sviluppo, e l’ideazione e la creazione del gioco si deve principalmente a Francesco Ferrazzino, 38enne toscano che ha fondato, a tale scopo, nel 2012 la Proxy42, una startup che è riuscita a raggiungere le finali della LeWeb 2014, una competizione che vede le aziende più giovani confrontarsi sul campo dell’innovazione.

father.IO team on work
Il team al lavoro

Si può dunque dire che Father.io abbia un cuore italiano, e a confermare questa tesi sono proprio le parole dello stesso Ferrazzino:

Il nostro è un progetto internazionale, ma dall’accento italiano. Il nostro core team è infatti in prevalenza italiano e abbiamo dato vita al gioco sfruttando inventiva e creatività di partner del nostro Paese.

La Proxy42 attualmente conta più di 10 impiegati dislocati tra San Francisco e Trento; tra gli appartenenti al gruppo di progettazione ricordiamo Alessio Cavatore, un ex-designer di Warhammer 40.000 che si è occupato principalmente della componente grafica di Father.io; conoscendo bene l’ambiente dal quale proviene (Warhammer 40.000 è uno dei più famosi giochi di modellismo a tema fantascientifico), riteniamo che sotto quest’aspetto il gioco sia in buone mani.

Scopri QUI invece tutti i migliori giochi di zombie per Android!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime novità su Father.io nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

[wysija_form id=”3″]

Fater.io su Google Play
Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//