#Applefun: Basta un sito per mandare in crash un iPhone (ma anche uno smartphone Android)

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Generalmente gli iPhone, i Mac e generalmente i prodotti Apple sono considerati dei buoni dispositivi, con prestazioni eccellenti nonostante i prezzi decisamente troppo alti: ciononostante è bastato un semplice sito per mandare in crash più di 150.000 device prodotti da Cupertino, il quale ha sfruttato un’antica vulnerabilità di Safari per costringere il sistema operativo iOS definitivamente alla resa.

Siete pronti per scoprire cosa si nasconde dietro al sito CrashSafari.com?

Scherzi pesanti

Nato solamente come uno scherzo tra utenti Apple, il sito CrashSafari.com ha acquisito più popolarità di quanto non avrebbe dovuto, arrivando a contagiare ben 150.000 dispositivi costringendo prima il web browser Safari, e conseguentemente anche il sistema operativo, al crash.

Safari-Crash
Safari viene messo K.O.

Così come riporta infatti il sito Hacker News, la particolarità della pagina web CrashSafari.com risiede unicamente nell’indirizzo URL: una volta infatti che il sito viene aperto dall’utente immediatamente la stringa del link comincia a crescere in termini di spazio, aggiungendo tante lettere e numeri nella barra di ricerca quante sono sufficienti per spingere un qualsiasi dispositivo Apple, che sia un Mac, un iPod o persino un iPhone, dentro il baratro del crash, con conseguente riavvio del dispositivo. Il trucco funziona unicamente nei dispositivi Apple: gli smartphone Android dotati di Chrome come browser predefinito infatti non saranno costretti a riavvio del sistema, anche se comunque verranno registrati numerosi lag e scatti nella fluidità dell’interfaccia – ragion per cui vi invitiamo a non visitare il sito in questione.

Alla base di tale malfunzionamento risiede un bug delle ultime versioni del sistema operativo iOS 9.2.1 e OS X 10.11.3, e in più qualche versione beta. Se siete tanto coraggiosi quanto avventati e desiderate visitare comunque il sito, allora cliccate QUI, ma solamente a vostro rischio e pericolo.

Non solo: scopri QUI tutti i prodotti che Steve Jobs non ha mai inventato, anche se le persone ritengono il contrario!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se volete continuare a seguire sia le prossime serie di stickers Telegram sia gli altri articoli di AppElmo, allora iscrivetevi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

[wysija_form id=”3″]

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//