Top4 giochi a pagamento che vale la pena acquistare – R&R

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Come è giusto che sia, durante il lavoro o i vari ritmi della giornata, è più che giusto e lecito concedersi una piccola pausa per riprendersi dallo stress quotidiano, anche se questo comporta la spesa (più che giustificata) di qualche Euro.

Abbiamo dunque posto, in questa classifica di giochi a pagamento per Android, quattro titoli che meritano una vera attenzione, non solo per il gusto dello svago in sè che possono procurare, ma per il lavoro e la creatività che ha permesso il loro sviluppo ed il modo in cui mantengono appassionatamente incollati allo schermo dello smartphone, per utilizzare un’espressione ben poco eufemistica.

Come abbiamo accennato, si tratta di giochi a pagamento, forse una piccola nota negativa ma vi possiamo assicurare che si trattano di soldi ben spesi, soprattutto se siete alla ricerca di un titolo fornito di una trama convincente, di una grafica elaborata e di un gameplay non banale.

01 – Limbo

Giochi a pagamento da provare / Crediti a giantbomb.com
Non certo una delle migliori situazioni

Sbarcato su Android cinque anni dopo il primo rilascio su XboX, questo gioco molto particolare, caratterizzato da colori predefiniti nelle tonalità del bianco e del nero e da una grafica in 2 dimensioni (assolutamente sufficienti), racconta una storia cruda e molto violenta – nonostante la giovane età dei protagonisti potrebbe indurre a pensare il contrario – accompagnata da una colonna sonora appropriata e da inquietanti rumori ambientali e naturali. La trama si basa infatti su un bambino alla ricerca della sorella scomparsa, per la cui salvezza dovrà superare ostacoli, mostri, enigmi da risolvere per un impegno mentale in tutti gli ambiti ludici.

Potete trovare Limbo sul Play Store al prezzo di 5,43€.

Limbo su Google Play

02 – The Silent Age

Un gioco di avventura ed enigmi in stile punta-e-clicca, The Silent Age si presenta con una grafica stilizzata e colorata rispecchiando appieno lo stile di una delle epoche moderne più caratteristiche e compulsive dal punto di vista artistico e cinematografico: gli anni ’70.

Giochi a pagamento da provare 1
Un viaggio tra gli anni ’70 ed un futuro alternativo

Il giocatore viene lanciato nei panni di Joe, un baffuto ometto dalla statura e dall’intelligenza media che, durante il turno serale all’interno dell’azienda presso la quale lavora come addetto alle pulizie, grazie ad una fortuita dimenticanza riesce ad accedere ad un macchinario per il viaggio nel tempo ed attraversare le epoche per finire in un universo distopico, in cui l’umanità è stata spazzata via da un olocausto nucleare. Cos’è successo al nostro presente? E se la Guerra Fredda non fosse finita nel migliore nei modi? Joe dovrà continuamente spostarsi dal 1972 ai giorni nostri per fare luce sul mistero e salvare l’umanità all’interno di un’avventura grafica divertente, appassionante e vecchio stile.

Il gioco è totalmente in inglese ed è suddiviso in 2 episodi, il primo dei quali è gratuito mentre il secondo è a pagamento, ma per un limitato periodo di tempo viene offerto con il 50% di sconto al prezzo modico di 2,50€.

The Silent Age su Google Play

03 – Thomas Was Alone

Possono un rettangolo, un quadrato ed una voce fuori campo – molto simile al narratore presente in “The Stanley parable” – appassionare un giocatore sino a spingerlo a spendere 4,99€ per un’avventura onirica e visionaria (perchè non può essere descritta in altro modo) realizzata in una grafica completamente a due dimensioni?

Giochi a pagamento da provare / Crediti a httpmrchrisjbailey.co.uk
Thomas Was Alone convince con la sua grafica minimale ma curata

La risposta sarà più che affermativa, dato che il titolo in questione non è altro che Thomas Was Alone, gioco per Android ed altre molteplici piattaforme che solamente negli ultimi anni ha collezionato candidature per i migliori premi del settore: la storia ha il suo perno sulle differenti forme poligonali che l’utente incontrerà nel susseguirsi degli eventi, forme che possiedono un nome, una personalità ma soprattutto una famiglia; questo porterà a capire l’importanza dell’amicizia e dell’affetto reciproco, durante gli episodi che verranno narrati attraverso la risoluzione dei molteplici livelli e su ciò che il narratore (seppure in inglese coi relativi sottotitoli) racconterà.

Già esistente su Windows, OSX, Linux, XboX One, Wii U, è ora arrivato su Android al prezzo di 4,99€.

Thomas Was Alone su Google Play

04 – Lost Sounds: Adventures of Poco Eco

Desiderate rilassarvi e limitarvi ad ascoltare della buona musica che accompagna le vostre avventure?

Giochi a pagamento da provare 2
Al confronto, Monument Valley è una bozza a matita

Questo titolo possiede tutti gli elementi necessari per creare un videogioco per nulla scontato: Lost Sound: Adventure of Poco Eco si struttura in 12 livelli 3D in cui l’utente impersonerà un personaggio alquanto bizzarro, all’interno di un mondo altrettanto strano e particolare incentrato esclusivamente sulla musica e l’importanza che essa possiede per il protagonista; proprio per questo motivo l’unico scopo sarà il recupero delle melodie e dei suoni smarriti. Lost Sound: Adventure of Poco Eco è dunque un titolo piacevole e scorrevole, caratterizzato da una difficoltà particolarmente bassa ed allietato dalle musiche del compositore ungherese Iamyank, la cui colonna sonora è disponibile all’acquisto su BandCamp.

Potete acquistare Lost Sound: Adventure of Poco Eco al prezzo di 2,29€ su Google Play.

Lost Sounds: Adventures of Poco Eco su Google Play

Non solo giochi: scopri QUI le 10 applicazioni e giochi che chiunque dovrebbe installare all’interno del proprio smartphone appena acquistato!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime R&R nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

[wysija_form id=”3″]

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//