WhatsApp e WhastApp Web, scoperto un bug che manda in crash la piattaforma

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Nonostante Android sia annosamente afflitto da problemi legati alla sicurezza, molto spesso le principali falle nel sistema e nei codici di programmazione – se si esclude l’affaire Stagefright – sono da imputarsi ai developers delle applicazioni stesse più che al sistema operativo. Questo è il caso di WhatsApp che, stando alle dichiarazioni di uno sviluppatore indipendente raccolte dal quotidiano online The Hacker News, soffrirebbe di un grave bug che, se sfruttato a dovere, sarebbe in grado di mandare in crash sia l’applicazione sia il portale online WhatsApp Web.

Per penetrare le difese dell’applicazione non occorre essere in possesso di particolari strumenti tecnologici nè di specifiche conoscenze informatiche: nei fatti, sono sufficienti quattromila emoticons per fare in modo che l’intero sistema crolli su sè stesso, smettendo di funzionare.

Siete pronti a scoprire tutto quello che occorre sapere sul nuovo bug di WhatsApp?

Un bug grande 4000 caratteri

Il ricercatore indipendente Indrajeet Bhuyan ha individuato un bug di WhatsApp che costringerebbe non soltanto l’applicazione ufficiale, ma persino il portale online WhatsApp Web a cadere in una fase di elaborazione continua in grado di mandare in crash l’applicazione.

WhatsApp Bug manda in crash l'app 1

In seguito ad alcuni test effettuati su dispositivi in possesso delle versioni KitKat, Lollipop e Marshmallow di Android è risultato infatti che sarebbe sufficiente l’invio di un messaggio formato da quattromila emoticons per destabilizzare l’intera piattaforma, nonostante WhatsApp specifichi chiaramente che sarebbero necessari più di 6000 caratteri per causare rallentamenti nei dispositivi interessati. WhatsApp non è nuova ad avvenimenti simili, ed a quanto pare nemmeno Bhuyan: il ricercatore indiano diciassettenne qualche tempo fa portò all’attenzione della stampa di settore – e degli sviluppatori ufficiali stessi – un altro bug, appartenente alla stessa famiglia di quello appena scoperto, per il quale era necessario solamente inviare un messaggio di 2000 caratteri speciali per riuscire a mandare in crash l’applicazione. WhatsApp risolse il problema inviando una patch di correzione, ma a quanto pare questa si limitò solamente ad aumentare il numero massimo di parole inseribili, non di emoticons.

Qualora siate scettici a riguardo, Bhuyan ha persino realizzato un filmato di prova reperibile su YouTube (cliccate QUI per visualizzarlo). Cosa fare se ricevete un messaggio che sospettate possa contenere i fatidici 4000 emoji? L’unico consiglio che possiamo darvi – ed anche il solo attuabile in una situazione del genere – è di cancellare direttamente l’intera conversazione senza aprirla, dato che la visualizzazione del messaggio potrebbe mandare in crash il sistema.

Non solo: scopri QUI la storia di WhatsBot, il primo Bot per WhatsApp soffocato sul nascere!

Vuoi vincere un auricolare Bluetooth, una batteria esterna o delle lenti per smartphone? Clicca QUI per scoprire come partecipare al nostro concorso #SottolAlbero, tanti premi per tutti i lettori!

Se non volete perdervi nè le prossime News nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

[wysija_form id=”3″]

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//