Sloth Launcher, una sidebar laterale che imita Tasker – Launcher Saturady

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Ci sono alcuni launcher che intervengono sul piano grafico dell’interfaccia, modificandone la struttura a livello di design ed architettura della Home, mentre altri si limitano a focalizzarsi sul piano della funzionalità, apportando scorciatoie, shortcut e sidebar che permettono di muoversi più velocemente all’interno di schermate ed applicazioni: quest’ultimo caso appartiene a Sloth Launcher, un launcher Smart che apporta una comodissima sidebar – applicabile sia sulla porzione laterale dello schermo, sia nella parte superiore sia sotto forma di widget nella schermata Home – all’interno della quale posizionare shortcut ed applicazioni.

Ma non solo: Sloth Launcher, alla pari di Tasker – con il quale possiede un’integrazione privilegiata – consente di creare dei profili, anche sovrapponibili, grazie ai quali il contenuto della sidebar si modificherà a seconda di particolari condizioni impostate dall’utente (accensione/spegnimento del Wifi, collegamento delle cuffie…).

Siete pronti a scoprire tutte le funzionalità di Sloth Launcher?

Sloth Launcher – Interfaccia utente e primo impatto

Sloth Launcher mette immediatamente l’utente a suo agio, visualizzando alla prima apertura una serie di schermate tutoriali che consentono di prendere confidenza con il launcher e di capire, a grandi linee, il funzionamento dei profili; è inoltre possibile accedere, dal menu laterale del launcher, alla sezione “Help” all’interno del quale sono presenti numerose FAQ, tra cui proprio il tutorial iniziale.

Sloth Launcher Android 1

Sloth Launcher è posizionabile, a seconda delle preferenze dell’utente, sulla porzione superiore, laterale (ma solamente sul lato estro) e sotto forma di widget nella schermata Home, da inserire manualmente; va specificato che le prime due opzioni non escludono per forza la terza, ma non è così viceversa. Al momento dell’attivazione il launcher non sarà chiaramente visibile poichè il suo contenuto sarebbe vuoto, non essendo presente alcun tipo di profilo: occorre crearne immediatamente uno!

Sloth Launcher – I profili, come funzionano e come si creano

 

I profili sono la struttura portante di Sloth Launcher, ne governano il funzionamento e concedono all’utente un vasto margine di personalizzazione: sono dei moduli strutturati sul principio “azione-reazione” per i quali, nel momento in cui l’utente avvia un’impostazione specifica o compie una determinata azione, vengono attivate shortcut e visualizzate applicazioni particolari nella sidebar.

Sloth Launcher Android 2

Per creare un profilo bisogna tappare sull’icona contrassegnata dal simbolo+” posta nella zona superiore a destra dello schermo: da qui occorrerà selezionare il “Trigger“, ossia l’azione che attiverà la sidebar: nella versione lite di Sloth Launcher risulteranno disponibili solamente le voci legate al collegamento delle cuffie al dispositivo, all’accensione del Wifi oppure all’attivazione permanente, ma acquistando la versione Premium ci si potrà collegare al GPS, al Bluetooth oppure persino ad uno specifico orario.

Sloth Launcher Android 3

Dopodichè occorrerà selezionare le app e le shortcut che verranno visualizzate nella sidebar: avvio della torcia, del Wifi o comparsa di specifiche applicazioni o collegamenti rapidi; infine, l’ultimo passo sarà rappresentato dall’abilitazione dello Scenario e la selezione del nome, ma sono comunque completamente personalizzabili anche successivamente.

Sloth Launcher – Personalizzazione e modifiche

Sloth Launcher non delude nemmeno sul piano della personalizzazione: nonostante infatti sia solamente un launcher Smart è possibile inserire e variare l’icon pack presente, naturalmente senza influire sullo stile delle icone del resto dell’interfaccia.

Sloth Launcher Android 8

Non solo: acquistando la versione Premium è anche possibile modificare praticamente ogni aspetto della sidebar, dalla dimensione del testo allo spazio che intervalla le app le une dalle altre, sino al colore del font, delle icone predefinite del launcher e delle shortcut; accedendo poi alle Impostazioni di Sloth Launcher si potrà posizionare a piacimento la sidebar stessa, dato che è possibile creare un widget contenente le stesse app all’interno della Home.

Sloth Launcher Android 6

Generalmente possiamo dunque valutare Sloth Launcher come un’ottima sidebar di supporto laterale, davvero poco invasiva e facile da richiamare nei momenti di bisogno (e certamente risulta meno invasiva di SwiftOpen Launcher); gli Scenari andrebbero sperimentati nel massimo della loro potenza – e di conseguenza varrebbe la pena acquistare la versione Premium, che attualmente si trova in sconto del 50% – ma anche a versione gratuita permette di godersi le funzionalità estremamente intelligenti di questo launcher troppo poco conosciuto.

Scopri QUI tutti gli altri launcher analizzati nella nostra rubrica Launcher Friday!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime puntate di Launcher Friday nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

[wysija_form id=”3″]

Sloth Launcher su Google Play
Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//