I 14 Saggi Consigli per scattare belle fotografie con lo smartphone – [Parte 2]

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Se nella prima parte della nostra serie di Saggi Consigli per scattare belle fotografie con lo smartphone vi avevamo ricordato che non si può comparare la qualità di un’immagine di un telefono con quella di una reflex o di qualsiasi altra macchina fotografica professionale, allo stesso tempo coloro che reputano che con un telefono non si potrà mai essere in grado di realizzare un buono scatto cadono in errore.

Se uno smartphone possiede una fotocamera, è giusto utilizzarla, specialmente se si trattano di Top di Gamma la cui progettazione del sensore e della tecnologia che governa il comparto fotografico è stata frutto di una laboriosa ricerca.

Siete pronti dunque a scoprire come scattare belle fotografie con lo smartphone, anche in condizioni di scarsa luminosità?

#7 – Il flash va dosato sapientemente

Rimanendo sul tema dell’illuminazione, il flash va dosato ed il suo utilizzo deve essere ridotto solamente alle situazioni in cui non se ne può fare a meno: per scattare belle fotografie con lo smartphone in condizioni di scarsa luminosità bisogna saper dosare le quantità di luce apportata e la sua provenienza, non limitarsi semplicemente all’utilizzo del flash come panacea in situazioni di bassa visibilità.

Come scattare belle fotografie con lo smartphone 4
Dovete fotografare Lincoln, non giustiziarlo in maniera artistica / Crediti a TheNextWeb

Il flash è infatti una sorgente d’illuminazione che proviene da un singolo punto: in tal modo si rischia di concentrarlo su un’unica sezione della superficie ripresa dall’immagine, causando uno squilibrio nella saturazione dei colori, dato che poi la luce del flash quasi mai è dello stesso colore di quella ambientale; sarebbe dunque più consigliabile l’utilizzo limitato alle situazioni ove è strettamente necessario.

#8 – Zoomate con i vostri piedi

Si tratta di un proverbio molto in voga tra i fotografi e generalmente dovrebbe diventare un mantra per tutti coloro che si accingono a scoprire come scattare belle fotografie con lo smartphone: molto spesso, con solamente qualche rara eccezione, gli zoom delle fotocamere degli smartphone tendono a rovinare l’impostazione generale dell’immagine ripresa, accentuando in maniera esasperante l’effetto mosso, la bassa risoluzione e il rumore.

Come scattare belle fotografie con lo smartphone 11
Zoomate poco, ma con cura

Lo zoom degli smartphone si limita infatti a ritagliare la porzione di scena sulla quale si vuole ingrandire il dettaglio, diminuendo sensibilmente il numero di pixel dedicati; in presenza di bassa luminosità è ovvio come possa diventare un serio problema. Di conseguenza cercate di avvicinarvi il più possibile fisicamente verso l’obiettivo dello scatto e susseguentemente usate lo zoom, se ritenete di non poterne fare a meno.

#9 – Fate uso dell’aspect ratio adatta per il vostro sensore

Più sono i pixel presenti nella fotocamera, più è alta la risoluzione: generalmente si tratta di un’equazione dalla veridicità ben poco discutibile, ma in certi casi entra in gioco un secondo aspetto della fotografia, particolarmente importante se si desidera scattare belle fotografie con lo smartphone, ossia l’aspect ratio.

Come scattare belle fotografie con lo smartphone 13
È lo schermo che si adatta all’immagine, non il contrario

Molti fotografi alle prime esperienze con gli scatti con il proprio cellulare tendono a modificare l’aspect ratio da 4:3 a 16:9 per adattare la dimensione dell’immagine allo schermo, quando in realtà si sta solamente riducendo l’ampiezza del sensore del 25% ed al contempo la risoluzione della fotografia: la maggior parte degli smartphone Android e la totalità dei dispositivi iOS possiede un aspect ratio nativa di 4:3, anche se alcuni modelli, come il LG G3 permettono di switchare tra i due parametri. Se non troverete particolari specifiche su Internet riguardo il vostro device, allora provate a modificare i due settaggi ed a verificare quale comporta un’immagine meglio realizzata per scoprire a quale fascia di aspect ratio il vostro smartphone appartiene.

#10 – Scoprite il mondo delle fotografie Raw

Le fotografie Raw sono un terzo formato di immagini che ultimamente sta prendendo piede nel mondo della fotografia, non solo professionista, per l’alta capacità di manipolazione concessa al fotografo sugli scatti per poterli ridurre alla giusta esposizione con i parametri perfettamente regolati.

Come scattare belle fotografie con lo smartphone 15
La differenza c’è, e si vede

Una fotografia in formato Raw è uno scatto completamente grezzo, su cui lo smartphone non ha agito alcun tipo di modifica automatica, di cancellazione del rumore o di compressione dei dati – e, di conseguenza, della risoluzione; ciò significa che si prestano a tutti i bilanciamenti possibili, dando modo al fotografo meno esperto di prendere confidenza con gli strumenti che abbiamo descritto nella prima parte di questa serie di Saggi Consigli per scattare belle fotografie con lo smartphone. Dato che tali immagini non sono automaticamente elaborate, ad un primo istante potrebbero sembrare peggiori di una fotografia JPEG scattata nelle stesse condizioni, ma spetterà al fotografo estrarne la parte migliore.

#11 – Usate a luce ambientale a vostro vantaggio

Quando vi abbiamo suggerito di utilizzare il più possibile fonti luminose artificiali per illuminare l’ambiente di ripresa in caso di scarsissima oppure assente illuminazione naturale, non vuol dire che dobbiate farne a meno: la luce del giorno ed in generale dell’ambiente in cui si ambienta la fotografia saranno sempre migliori rispetto a quella sproporzionata del flash, dunque cercate di sfruttarla al massimo dove possibile.

Come scattare belle fotografie con lo smartphone 16
Un ottimo esempio di utilizzo del controluce

Fate in modo però che il soggetto non sia penalizzato da una posizione errata rispetto alla luce che lo circonda: questa non deve nè colpirgli in pieno il volto nè deve provenire dalle sue spalle per non farlo apparire nè sottoilluminato nè sovraesposto, a meno che non vogliate ricreare un particolare effetto di ombreggiatura che ne risalti la silhouette.

#12 – Filtrate, ma con cura

In numerose app per la creazione e la gestione delle immagini risultano presenti filtri per la regolazione delle fotografie nella fase successiva allo scatto, non durante: al di là di Instagram, che mette a disposizione filtri per la distorsione di colori ed ombre in maniera tale da falsificare i soggetti ripresi nascondendo possibilmente palesi errori di ripresa, si può operare una forma di filtraggio anche solo agendo sui parametri di esposizione per scattare belle fotografie con lo smartphone.

Come scattare belle fotografie con lo smartphone 16
Troppi filtri? Ma non usate solo quelli di Instagram!

Alcuni fotografi addirittura (tra coloro che non inorridiscono sentendo parlare di tale argomento) fanno uso di una tecnica che consiste nello scatto di immagini a luminosità più alta del necessario ed agendo successivamente sui parametri per renderle più scure ed evitare di aumentare il rumore dato dalle zone d’ombra.

#13 – Se i colori sono il vostro problema, provate il bianco ed il nero

Una conversione totale di un’immagine dal colore al bianco e nero non è solamente un espediente adottato dagli hipster: anche nella fotografia l’eliminazione dei colori aiuta a gestire immagini problematiche dal punto di vista del rumore dei colori stessi ed in generale della loro saturazione, sia che sia troppo bassa sia che sia troppo forte.

Come scattare belle fotografie con lo smartphone 17
Rowr!

Il bianco e nero è davvero utile per eliminare tutte le preoccupazioni riguardo il colore della pelle dei soggetti ripresi, per scattare belle fotografie con lo smartphone senza preoccuparsi di regolare il livello di bianco e nero andando in post-produzione a modificare l’esposizione dello scatto stesso, stando comunque ben attenti a non rovinare l’immagine. Anche una riduzione dei colori che si avvicini al bianco e nero ma che non ne abbracci completamente l’acromia (lasciando le tonalità ad un livello molto tenute) può rappresentare un ottimo espediente artistico.

#14 – Scoprite la giusta applicazione fotocamera

Ogni smartphone giunge sul mercato con un’app fotocamera predefinita, ma non tutti gli utenti, anzi davvero in pochi si considerano soddisfatti del livello di qualità degli scatti che essa permette di fare. Per scattare belle fotografie con lo smartphone non occorre solamente essere in grado di regolare gli ISO o di ridurre il rumore delle immagini, ma anche una buona app fotocamera che corrisponda alle proprie esigenze.

Come scattare belle fotografie con lo smartphone 12
Pronti a provare VSCO Cam?

Troviamo dunque sul lato dell’Android Stock la Google Fotocamera, priva di particolari features se non la modalità Photo Sphere e Panoramica che permettono di sfruttare al massimo il proprio sensore giroscopico e l’HDR+, presente però solo su Nexus 5X e 6P; proseguendo fa la sua comparsa Camera360 Ultimate, molto semplice nelle sue funzioni e dotata di un’interfaccia user-friendly, a differenza di VSCO Cam che invece strizza decisamente l’occhio agli utenti più esperti mettendo in campo un ampio set di filtri da modificare in maniera molto più approfondita rispetto ad Instagram. In cima alla scala delle difficoltà troviamo Manual Camera che, come lo stesso nome suggerisce, presenta una grande quantità di parametri manuali da regolare a proprio piacimento, ma solamente se si è coscienti degli effetti sull’immagine delle proprie azioni.

Scoprite QUI la prima parte di questa serie di Saggi Consigli per scattare belle fotografie con lo smartphone!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè i prossimi Saggi Consigli nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//