Fallout Pip Boy arriva su Android, Blizzard compra Candy Crush ed altre 4 novità – #GiovediGames

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

La settimana appena passata ha visto numerosi elementi del mondo videoludico fisso entrare a contatto con quello mobile: Activision Blizzard, la famosa casa di sviluppo e produzione molto attiva nel ramo dei videogiochi per PC e console, ha comprato per 5,9 miliardi di dollari la King Digital Entertainment, lo stesso team ideatore di Candy Crush, mentre Bethesda, non certo una nuova arrivata su Android, ha rilasciato la sua Companion App per Fallout 4 che trasforma lo schermo dello smartphone in un Pip-Boy, il famoso bracciale digitale proprio del protagonista della saga post-apocalittica.

Ma non solo: Five Nights At Freddy’s World, Marvel, Nintendo e molte altre novità: siete pronti a scoprirle tutte?

Activision acquista Candy Crush

Se 5,9 miliardi di dollari possono sembrarvi molti per l’acquisto di un gioco mobile, forse avete ragione: a conti fatti si tratta di una cifra superiore di 1,9 miliardi rispetto a quanto la Disney fu disposta a pagare George Lucas per l’acquisizione dell’intero comparto di produzione (non solo cinematografica, ma anche fumettistica, narrativa e del settore dei gadget) di Guerre Stellari; ciononostante Activision Blizzard non ha esitato un momento nel consegnare l’intera somma a Riccardo Zacconi, l’italiano a capo della King Digital Entertainment, la casa di sviluppo, tra le altre cose, di Candy Crush.

Candy Crush comprato App Android
Candy Crush valeva davvero 5,9 miliardi di dollari?

Il famoso gioco mobile, diventato icona di Android insieme ad Angry Birds e (forse) a Clash of Clans, è ora di proprietà della società americana che detiene anche il marchio della serie Call of Duty, Hearthstone, World of Warcraft e il nuovissimo Overwatch, che in totale fruttano ogni anno circa 4,9 miliardi di dollari di entrate; insieme alla King Digital Entertainment, che annualmente fattura 2,1 miliardi di dollari, Activision Blizzard si assicura almeno 600 milioni di profitti solo dal settore delle applicazioni. I dettagli dell’accordo devono ancora essere approvati dall’Antitrust, dalle autorità irlandesi e dagli azionisti della King, e di conseguenza non si può dire che sia già concluso; certamente, davanti ad un’offerta tanto generosa, sarà difficile che venga respinta dal board, il quale è stato riconfermato dalla Activision insieme agli altri 1600 dipendenti facenti parte dello staff della King.

Fallout Pip Boy

Nuovo gioco, nuova Companion App: sembrerebbe essere questo il nuovo motto dell’industria videoludica, dato che sono sempre più le compagnie che decidono di investire sulla sinergia console fissa-smartphone Android per migliorare l’esperienza utente e trasformare il cellulare in un secondo schermo.

Fallout 4 Companion App Android
Gestire le statistiche non è mai stato così facile!

L’app Fallout Pip Boy rientra assolutamente in questa categoria di applicazioni: rilasciata il primo giorno di distribuzione del videogioco Fallout 4, Fallout Pip-Boy permette di controllare in ogni momento lo stato di salute del protagonista, l’inventario ed i potenziamenti delle caratteristiche, esplorare la mappa di gioco ed ascoltare la radio. Inoltre sono presenti alcuni minigiochi in-app che permetteranno di rimanere sempre coinvolti nell’atmosfera di Fallout anche nei momenti di pausa; per i fortunati che sono riusciti ad aggiudicarsi la Fallout Pip-Boy Edition, il bracciale incluso nella scatola permetterà di inserire lo smartphone nella fessura in corrispondenza dello schermo.

Fallout Pip Boy su Google Play

Pubblicato il primo trailer di FNAF World

La saga di Five Nights At Freddy’s è finita con il quarto ed ultimo capitolo: anche i più agguerriti fan della saga horror non hanno potuto fare altro che accettare questa drammatica verità nel momento in cui è stato rilasciato il primo trailer ufficiale di FNAF World, la nuova avventura Android che vedrà sempre protagonisti i personaggi del videogioco horror, ma non nei panni in cui ci sembrerebbe più naturale vederli.

FNAF World
Da cattivi a coccolosi: sarà un successo anche questa volta?

Possiamo già farci un’idea di quella che sarà la struttura di gioco di FNAF World, nonostante non sia stato rilasciato alcun video o immagine mostranti il gameplay completo: non più un horror game della serie scarejump, bensì un classico RPG dotato di un mondo esplorabile e della possibilità di utilizzare decine di personaggi provenienti dal mondo di Five Nights At Freddy’s, come Foxy e Teddy Bear, tutti ripresi in più versioni – compresa quella Nightmare. Certamente una grossa sorpresa per i fan della serie (e forse anche un poco deludente) ma un’ottima mossa di marketing per avvicinare al mondo di FNAF anche chi non ha mai voluto averci a che fare ma che forse, proprio grazie ad un prodotto destinato ad un pubblico più ampio e variegato, potrebbe rivedere le proprie preferenze.

Potete vedere il trailer cliccando QUI.

Ingress rivela le date del suo Live Event

Niantic Labs, nonostante la separazione da Google e la creazione come compagnia indipendente – ma comunque all’interno del cappello protettivo di Alphabet – non ha certamente fiaccato la capacità d’innovazione dell’azienda: dopo l’annunciato ed attesissimo Pokémon GO, è Ingress a tenere banco con le novità degli ultimi giorni, dal nuovo store sino al Live Event.

Ingress Live Event App Android
Un’immagine di un precedente evento Ingress

Se infatti da una parte Ingress aggiunge il negozio online che consente di acquistare direttamente dall’app, tramite IAP o utilizzando la valuta del gioco (le Chaotic Matter Unit), i bonus, i power-up e le capsule necessarie a superare più facilmente gli obiettivi, dall’altra rivela le date ed i luoghi dei suoi Live Events, ossia appuntamenti mensili che si terranno ogni primo sabato del mese in decine di città sparse in tutto il mondo, da Tokyo a Belgrado. Per la prima occasione di questo Live Event Ingress ha selezionato più di 100 città, tra cui però sfortunatamente non ne troviamo nemmeno una in Italia; l’appuntamento però è solo rimandato, dato che il 12/12, ossia il primo sabato di dicembre, a Milano è previsto un appuntamento per tutti i fan e gli utenti del gioco in realtà aumentata con discussioni, partite create appositamente per l’evento e molto altro.

TinyCo sviluppa Marvel Avengers Academy

Se siete appassionati di sim-game, allora questo titolo catturerà certamente la vostra attenzione: la casa di sviluppo TinyCo ha ricevuto in gestione la creazione del gioco Marvel Avengers Academy, in cui i supereroi dei fumetti statunitensi vivranno la propria giovinezza in un’accademia interamente costruita e gestita dal giocatore, che non dovrà occuparsi solamente di edificare palestre, dormitori, laboratori di ricerca e campi da football ma anche di affrontare i problemi adolescenziali che coinvolgono anche e soprattutto giovani dotati di superpoteri.

Marvel-Avengers-Academy
Pronti per gestire l’università degli Avengers?

Chi segue infatti i fumetti Marvel saprà certamente che la compagnia ha di recente avviato un reboot del background adolescenziale dei propri supereroi, ed sta prendendo piede in maniera sempre più evidente l’abitudine di affidare a giochi mobili la narrazione di eventi secondari ma comunque canonici di uno specifico brand o marchio: in precedenza anche la Disney aveva utilizzato il nuovo gioco Star Wars: L’insurrezione per raccontare i fatti avvenuti tra l’Episodio VI e l’Episodio VII della saga di Star Wars. Ora invece a dominare la scena è Marvel Avengers Academy: il gioco racconterà l’adolescenza dei supereroi e dei supercattivi alle prese con le prime manifestazioni dei propri poteri, e ciascuno sarà dotato di una storia a parte che l’utente potrà decidere di seguire come di concentrarsi più attentamente sulla gestione del campus. Sarete dei bravi presidi? Lo scoprirete solamente nel 2016, anno d’uscita del gioco.

I giochi per Nintendo 64 arrivano su Android Wear

È noto che gli emulatori su Android siano la risposta alla crescente nostalgia di tutti quegli utenti che, nonostante siano trascorsi anni, non rinunciano alla possibilità di giocare ai grandi classici per vecchie console mai dimenticate.

Android-Wear-Nintendo-64
I giochi Nintendo 64 arrivano anche su Android Wear!

Lo youtuber Hacking Jules ha pubblicato su YouTube diversi video riguardanti dei porting molto ben riusciti di titoli per Nintendo 64 (come Zelda e SuperMario) eseguiti… su smartwatch Android! Potrà sembrare difficile e quantomeno bizzarro provare a giocare sullo schermo davvero ridotto di un LG G-Watch (e lo è, credeteci, dato che i pulsanti direzionali sono talmente ravvicinati da risultare quasi impossibile ogni movimento), ma ciononostante è comunque bello notare che la libertà di sviluppo di Android permette di realizzare virtuosismi di questo genere.

Scopri QUI tutti i migliori giochi di zombie per Android!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime puntate di #GiovediGames nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

[wysija_form id=”3″]

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//