Top6 app per andare a correre (divertendosi) con Android – R&R

La corsa è da sempre considerata un’ottima forma di attività fisica, semplice in quanto non richiede particolari attrezzature per le quali è possibile praticarla, versatile per l’adattabilità a qualsiasi ambiente – da quello urbano a quello agreste, ma soprattutto ha un impatto positivo su diversi punti del corpo, cuore e polmoni in primis.

La pigrizia è però l’ostacolo principale di qualsiasi sport, corsa compresa: quale soluzione migliore per spronarci al movimento se non affidarsi al supporto di cinque app per andare a correre che sapranno fornire la carica giusta anche al più sedentario degli utenti?

Siete pronti a scoprire le nostre 6 app per andare a correre in maniera divertente e al contempo organizzata?

06 – Moves

Moves è un’app per andare a correre per Android davvero molto semplice, anche se ciò non significa che sia intuitiva: l’app si costituisce di una singola schermata nera interrotta solamente da una (o più) icona che segnala i dati necessari per monitorare la propria attività fisica: numero di passi eseguiti, distanza percorsa, calorie consumate, il tutto visualizzabile tappandoci ripetutamente sopra.

Solamente procedendo nella propria routine quotidiana l’app comincerà a mostrare il proprio contenuto: attivando il segnale GPS non solo verranno tenute aggiornate in tempo reale le statistiche dei progressi, ma anche si creerà una mappa dei percorsi compiuti quotidianamente che segnaleranno il tipo di movimento compiuto (camminata, corsa o sessione di ciclismo), la durata e gli intervalli tra una sessione di moto e l’altra. In questo modo l’app potrà suggerire strade alternative ed attività integrative all’attività fisica che già compiete ogni giorno. Moves non impressiona certamente per la sua UI spoglia e poco intuitiva, ma non richiede nè registrazioni nè profili, qualificandosi come app ideale per chi non cerca altro che un contapassi con funzioni GPS e di registro delle attività.

Moves su Google Play

05 – Ingress

Forse i più accorti di voi saranno già sorpresi dal trovare quest’applicazione – o meglio, questo gioco – in una lista di app per andare a correre: nonostante tutta la buona volontà, Ingress non si può qualificare come app per il fitness, non possedendo nè contapassi nè statistiche sulle calorie consumate.

In realtà Ingress può costituire un ottimo pretesto non solo per appassionarsi ad uno dei giochi in realtà aumentata più famosi del mondo, ma anche per prendere l’abitudine di compiere lunghe camminate per le vie della propria città percorrendo strade, piazze e vicoli consumando centinaia di calorie semplicemente divertendosi. Ingress infatti si imposta su un’iterazione costante tra ambiente, posizione satellitare dell’utente e smartphone: dopo aver scelto il proprio schieramento (Illuminati o Resistenza) il giocatore dovrà attraversare chilometri e chilometri di strade andando alla ricerca dei nodi e dei punti di controllo da hackerare virtualmente grazie al proprio cellulare, acquisendo punti e salendo di livello. La mappa mostrata all’interno del gioco, pur rispecchiando quella reale del territorio circostante, mostra una realtà diversa, costituita da punti di luce ed oscurità: come perdersi un gioco del genere?

Ingress su Google Play

04 – NexTrack

Trovare un’app per andare a correre che sappia essere motivazionale e permetta di tenere traccia dei propri progressi, e al tempo stesso di condividere le statistiche con gli amici, non è affatto facile, ma per fortuna c’è NexTrack!

Strutturata a metà tra un’app per il fitness e lo sport in generale e un minigioco, NexTrack consente di registrare ogni statistica riguardo i risultati conseguiti durante gli allenamenti (e vi assicuriamo che l’app supporta qualsiasi tipo di sport, dal basket allo yoga acrobatico) -come calorie consumate o chilometri percorsi – all’interno di un sistema di bonus ed obiettivi: se l’utente proseguirà nei suoi esercizi e sarà costante potrà infatti sbloccare medaglie, guadagnare punti e trasformare una faticosa seduta di sollevamento pesi in palestra in una divertente sfida con gli amici (qualora facciano anche loro uso di NexTrack) oppure contro i creatori dell’app, che si pongono come amicizie di default. L’app possiede un calendario per l’organizzazione degli allenamenti e una piccola bacheca interna nella quale condividere i propri risultati e commentare quelli pubblicati dagli amici. L’unica pecca forse è la grafica, un poco trascurata rispetto agli standard odierni del Material Design.

NexTrack su Google Play

03 – Google Fit

Naturalmente nemmeno Google poteva tirarsi indietro da una sfida come lo sviluppo di app per andare a correre e per tenere traccia dei propri risultati in allenamento: Google Fit è la risposta a quanti desideravano un prodotto del genere direttamente dalla casa di Mountain View.

Google Fit si struttura in un’unica schermata dalla quale visualizzare in un grafico circolare i risultati conseguiti, la media dei propri allenamenti e gli obiettivi da completare nella giornata; è possibile iniziare una sfida aggiungendo un’attività, ossia selezionando uno sport ed impostando la meta da raggiungere (come un numero preciso di calorie da bruciare, di chilometri da percorrere o di passi da camminare). Una volta completato l’allenamento l’app si congratulerà con l’utente e lo spronerà a proseguire, mostrandogli vari dati sulla sessione appena conclusa ed incoraggiandolo a dare di più. Google Fit non è ancora del tutto completa in quanto app per il fitness e lo sport, ma data la sua posizione come Google App gli permette di comparire anche in Android Wear, possiede un widget da posizionare nella Home e molte altre app di fitness, come ad esempio NexTrack, supportano l’integrazione dei propri dati con quelli di Google Fit, potendo facilmente switchare in questo modo da un’applicazione all’altra.

Google Fit su Google Play

02 – Fun Fit

Non solo Google: anche HTC, tra le tante app pubblicate sul Play Store, non ha rinunciato a cimentarsi nello sviluppo di app per andare a correre; nonostante non porti il suo marchio di fabbrica nel nome, Fun Fit è probabilmente una delle applicazioni di questa categoria dalla grafica meglio sviluppata e curata, oltre che con un ottimo rapporto utente-sviluppatore.

Fun Fit basa molta della sua popolarità sull’aspetto social dato all’attività fisica: ogni sportivo infatti può accedere all’app autenticandosi con il proprio account Facebook, Google+ (anche se abbiamo riscontrato problemi a questo passaggio) o crearne uno in modalità ospite; una volta aggiunti i propri dati personali e fisici verrà animato un simpatico avatar animalesco, che sarà l’alter ego dell’utente all’interno dell’app. Fun Fit consente di tenere traccia di corse ed allenamenti podistici, contando le calorie, i passi, le distanze e le durate delle sessioni in un’unica schermata, il tutto in una grafica che potremmo definire davvero curata, e condividere queste statistiche con i propri amici già presenti su Fun Fit, o che potremo invitare con tappando un semplice bottone. A completare il tutto troviamo il supporto ai widget nella Home ed una grande reattività, da parte dello sviluppatore, a recepire e ad integrare le richieste degli utenti espresse nell’apposita pagina del Play Store.

Fun Fit su Google Play

01 – Zombies, Run!

La corsa vi annoia, e non sapete davvero come convincervi a mettere i piedi fuori di casa e cominciare a muoverli ripetutamente ed in sequenza senza fermarvi se non prima di aver completato perlomeno uno dei percorsi? E se invece dei panni di un semplice podista ricopriste quelli di un esploratore inviato a recuperare delle provviste per un villaggio assediato dagli zombie?

Zombies, run! è probabilmente una delle applicazioni più genialmente sviluppate degli ultimi tempi: non solo perchè mischia sapientemente cultura pop e sport fornendo finalmente quell’imput decisivo per smuovere anche i più sedentari, ma anche perchè gli sviluppatori non si sono accontentati di dare all’app (o al gioco?) un semplice impianto post-apocalittico, ma l’hanno corredata di missioni, varie story-line e grafici della base che, camminata dopo camminata e rifornimento dopo rifornimento, sarete proprio voi a costruire e mantenere in vita. Non solo: ad ogni corsa, ciascuna delle quali possiede più obiettivi a seconda di quelli che il giocatore deciderà di completare, infatti vengono attivati spaventosi quanto realistici suoni di zombie in cerca di corpi da divorare, corredati da musiche drammatiche o dalle melodie che invece preferirete prelevare direttamente dal vostro repertorio musicale, le quali vi spingeranno a dare il massimo e a non prendervi nemmeno una pausa; come potreste, sapendo che su di voi fa affidamento un’intera colonia di sopravvissuti? A metà tra un survival-horror, un gestionale e un’app per andare a correre, Zombies, run! è l’app definitiva per i podisti.

Zombies, run! su Google Play

A proposito di zombie, che ne dici di provare Into The Dead? Un survival horror in prima persona per Android davvero coinvolgente, e lo puoi trovare QUI!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a myjob@appelmo.com, e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se volete continuare a seguire sia le prossime Top App sia gli altri articoli di AppElmo, allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema!

Oppure potete sempre dimostrarci il vostro supporto, seguendoci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter e sulla nostra pagina Google Plus, o, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

[wysija_form id=”3″]

Fun FitGoogle AppGoogle FitIngress
Commenti (0)
Aggiungi commento