Top5 app VPN per una navigazione sicura – R&R

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Utilizzare una connessione VPN potrebbe avere origine dalle necessità più diverse: potreste voler guardare un film in streaming accedendo al sito da un altro Paese, magari cercate di vedere un video YouTube non disponibile in Italia oppure potreste semplicemente desiderare una connessione più sicura mentre navigate attraverso un Wifi pubblico.

Una connessione VPN (o Virtual Private Network) provvede a catturare il segnale a cui siete connessi e a trasmetterlo al server di destinazione filtrandolo attraverso i server proprietari della compagnia a cui vi siete rivoti, mascherando la vostra identità o provenienza o fornendone una falsa. Nonostante tutte le app VPN per Android forniscano lo stesso servizio, non sono assolutamente tutte uguali: nel momento in cui queste permettono all’utente di usufruire gratuitamente di una connessione sicura, bisogna capire per quali motivi ciò accade. Spesso le app VPN possiedono dei discutibili contratti sul trattamento dei dati personali che se letti a fondo rivelano particolari davvero poco simpatici. Per esempio, Hola vende le connessioni degli utenti, mentre SecureVPN è posseduta da una società di analisi e raccolta dati, che non si risparmia di collezionare le informazioni sugli utenti che fanno uso del proprio servizio.

Ogni volta che scaricate un’app VPN su Android fate sempre attenzione a chi vi sta fornendo il servizio, a quale protocollo di sicurezza si affida e quale politica per la privacy vi offre. Le app elencate qui fanno tutte uso del protocollo OpenVPN, che è il più sicuro per quanto riguarda Android.

Siete pronti per scoprire le migliori app VPN?

05 – ExpressVPN

ExpressVPN è un’app VPN che permette di connettersi a più di 100 server sparsi per il mondo, non tiene traccia dei dati dell’utente e assicura tutte le connessioni attraverso una crittografia a 256-bit, che per le applicazioni di questa lista è praticamente la procedura standard.

ExpressVPN app VPN 1

ExpressVPN possiede infatti server dislocati in ogni angolo del globo, da Sud Africa all’Egitto sino ad Hong Kong, ed anche limitandosi a registrarsi per una prova gratuita tutti risultano disponibili. L’app possiede una grafica semplice e diretta ma non per questo trascurata, permettendo all’utente di selezionare la località attraverso la quale filtrare la propria connessione da una lunga lista, visualizzare solo i server consigliati da ExpressVPN o eseguire un Ping Test per verificare quale connessione sia la più rapida partendo dall’Italia. La reattività di ExpressVPN è generalmente immediata, ed offre la possibilità di gestire sino a due connessioni VPN contemporaneamente (visualizzandone la velocità) e provvede a fornire un widget per la Home per permettere di connettersi ancor più rapidamente. Purtroppo ExpressVPN consente solo 24 ore di prova gratuita, al termine della quale si potrà scegliere tra un piano da 13$ al mese, 60$ per sei mesi o 100$ all’anno.

ExpressVPN su Google Play

04 – F-Secure Freedome VPN

Freedome VPN presenta come punto di forza e d’appoggio una grafica davvero eccellente ed una vicinanza alle esigenze dell’utente tramite un’interfaccia completamente in italiano, anche se sono meno alla portata del pubblico le informazioni dettagliate sul livello di sicurezza di cui l’app VPN dispone, che comunque garantisce di non collezionarevendere le informazioni dell’utente.

Freedome VPN app VPN

Freedome non è solo un’app VPN ma anche un antivirus, e per questo la schermata principale consente di visualizzare non solo la presenza di una connessione VPN attiva, ma anche il numero di app e siti pericolosi bloccati; la struttura dell’applicazione è probabilmente la migliore vista in un’app VPN, la cui connessione è attivabile in pochi istanti attraverso il tap sul pulsante posto al centro della schermata. Freedome attraverso un menu a tendina laterale consente di accedere alle impostazioni per la sottoscrizione di un abbonamento, che diventa obbligatorio al termine dei 14 giorni di prova. Freedome non possiede un gran numero di server, ma ciononostante dispone dei piani di abbonamento più flessibili possibili, dato che i prezzi vanno dai 0,50€ per una connessione VPN di un giorno ai 2,99€ per un abbonamento mensile, sino ai 29,99€ per una sottoscrizione annuale. Se cercate un’app e contate più sull’estetica ed i prezzi contenuti piuttosto che sulla possibilità di selezionare un server sull’Isola di Man, allora Freedome VPN fa per voi.

F-Secure Freedome VPN su Google Play

03 – PureVPN

Altra app VPN per le connessioni sicure, PureVPN possiede più di 500 server dislocati in 101 Paesi, con una crittografia delle connessioni a 256-bit, la possibilità di gestire sino a 5 connessioni contemporaneamente e la garanzia di non tener traccia nemmeno di un dato.

PureVPN app VPN

Probabilmente è proprio per questo motivo che l’app di PureVPN risulta un poco sguarnita sia di dati, che di qualsiasi altro servizio; ciononostante è semplice e diretta nell’utilizzo, permettendo all’utente di visualizzare in una schermata il server a cui si è connessi ed in un’altra la lista di Paesi disponibili attraverso i quali connettersi, anche se nella sua versione gratuita solamente Svezia, Stati Uniti e Paesi Bassi risultano utilizzabili. Una delle features più apprezzate è certamente la selezione, da parte dell’app VPN, dei migliori server per la visualizzazione di film in streaming, per il gioco d’azzardo online o per una maggiore sicurezza ed anonimità, anche se non possiamo garantirvi l’effettiva efficacia di tale cernita. Il servizio provvede a fornire 2GB di dati gratuitamente, al termine dei quali dovrete sottoscrivere un abbonamento a 4,99$ al mese o a 39$ all’anno.

PureVPN su Google Play

02 – TunnelBear VPN

Quanto può risultare credibile un’app VPN completamente a tema plantigrade? Molto, dato che TunnelBear VPN è attualmente una delle migliori applicazioni per la connessione sicura presenti su Google Play e non solo: crittografia a 256-bit, server presenti in più di 15 Paesi, principalmente europei (Italia compresa) e la promessa di non tenere traccia nè dei dati di connessione, nè dei login nè degli indirizzi IP.

TunnelBear VPN app VPN

L’interfaccia di TunnelBear è davvero adorabile, oltre che assolutamente ben fatta ed intuitiva: la schermata principale visualizza un mappamondo con i principali server TunnelBear segnalati da tubi che sbucano dal terreno; un orso interattivo vi indicherà la posizione della vostra connessione con un ruggito, mentre la velocità della connessione sarà indicata dal rapido caricamento delle pagine. TunnelBear VPN dispone anche di un widget per la Home per attivare manualmente la Virtual Private Network. Fortunatamente TunnelBear dispone di una versione gratuita che arriva sino ai 500MB di traffico, dopo il quale bisognerà stipulare un abbonamento che può comprendere 5 dispositivi diversi (a 7,76€ mensili o 54,42€ annuali) oppure per i soli device Android (a 4,45€ mensili e 32,96€ annuali).

TunnelBear VPN su Google Play

01 – VyperVPN

App VPN tra le più supportate e meglio sviluppate, VyperVPN è gestita da Golden Frog, una società che nel corso degli anni ha conquistato la fama di team sicuro e fidato, specialmente per quanto riguarda la gestione dei dati personali. VyperVPN non tiene traccia dei dati sensibili per uso esterno, ma mantiene in memoria solo i log e gli indirizzi IP degli ultimi 30 giorni per statistiche; oltre a ciò, crittografa le connessioni a 256-bit e fa uso di una tecnologia proprietaria denominata Chameleon che nasconde ai siti e alle pagine web il fatto che stia venendo utilizzata una connessione VPN.

VyperVPN app VPN

VyperVPN possiede più di 50 server sparsi per tutto il globo, tra cui naturalmente uno anche in Italia; l’app è davvero facile da utilizzare ed esteticamente impeccabile, con una Homepage suddivisa in tre schede in cui visualizzare il server a cui connettersi con un tap, un grafico delle statistiche delle velocità delle connessioni e l’elenco degli ultimi log-in. La particolarità di VyperVP è data dalla memorizzazione da parte dell’app VPN delle preferenze dell’utente in fatto di server, velocità e crittografia, che vengono riproposte anche per le connessioni successive; dalle Impostazioni è poi possibile modificare persino il server DNS inserendo le proprie cifre (accertatevi che siano valide!) al posto del VyperDNS, oltre che aggiungere all’elenco delle reti Wifi sicure la propria domestica o selezionare manualmente le app a cui non collegare una rete VPN. VyperVPN dispone di un piano gratuito sino ai 500MB, aumentabili di 2GB qualora convinciate degli amici ad iscriversi al servizio. L’abbonamento Pro costa 15$ al mese e 100$ all’anno, mentre quello Premium (che varia dalla Pro per la possibilità di connettere sino a 3 reti piuttosto che 2 contemporaneamente) si attesta ai 20$ mensili e 120$ annuali.

VyperVPN su Google Play

Cercate una rete Wifi gratuita alla quale connettervi con la VPN? Leggete QUI la nostra classifica di app per trovare Wifi pubblici e gratuiti!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se volete continuare a seguire sia le prossime Top App sia gli altri articoli di AppElmo, allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema!

Oppure potete sempre dimostrarci il vostro supporto, seguendoci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter e sullanostra pagina Google Plus, o, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

[wysija_form id=”3″]

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//