I 10 Saggi Consigli e suggerimenti per indicizzare un’app su Google Play

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Come indicizzare un’applicazione su Google Play? Una domanda a cui in pochi potrebbero rispondere con efficacia, dato che non esistono delle linee guida realmente capaci di fornire indicazioni precise, puntuali ma soprattutto in grado di indicizzare veramente un’applicazione sullo store più grande del mondo, Google Play.

Ma non del tutto: la casa di sviluppo Dots, creatrice dell’omonimo gioco e del suo seguito, TwoDots, per voce di Chris Calderon, capo del settore marketing del team, ha rilasciato una serie di 10 suggerimenti, suddivisi in 5 Do’s e 5 Don’t per una corretta indicizzazione della propria applicazione su Google Play. Un buon posizionamento consente infatti di raggiungere potenzialmente più utenti in navigazione sul Play Store, oltre che guadagnare una buona reputazione sia tra gli users stessi sia presso Android che tende a trattare con un occhio di riguardo gli sviluppatori corretti ed attivi presso il proprio pubblico.

Siete pronti per scoprire dunque i 10 Saggi Consigli e suggerimenti per indicizzare un’applicazione su Google Play?

Do’s

#1 – Siate creativi

Come indicizzare un'app su Google Play 1
Logo semplice ma curato!

La prima qualità di uno sviluppatore è l’originalità: per questo Dots consiglia di dotare la propria applicazione di un’icona creativa, simpatica ed accattivante, in linea con il tipo di servizio o prodotto che si intende offrire o vendere. Ricordiamo che l’icona è il primo elemento che un utente visualizza di un’app durante lo scorrimento della lista nel Play Store, una sorta di biglietto da visita e se questo gli trasmetterà un’idea di trascuratezza, scarsa qualità o poca utilità ignorerà completamente il vostro prodotto, procedendo oltre.

#2 – Non trascurate i feedback

Come indicizzare un'app su Google Play 2

Le recensioni rilasciate dagli utenti nella pagina della vostra applicazione su Google Play non vanno trascurate, nemmeno e soprattutto nel caso in cui si trattino di critiche. Lasciate perdere quelli meno utili e più polemici e concentratevi su quelli costruttivi: rispondete in maniera educata ed integrate le richieste che gli users pongono nella scaletta degli aggiornamenti. I feedback sono poi particolarmente utili per venire a conoscenza di bug e problemi interni all’applicazione.

#3 – Sviluppate una strategia a lungo termine

Come indicizzare un'app su Google Play 3
Molta costanza equivale ad un gran numero di download!

Imparate a pensare a lungo termine, creando una scaletta degli aggiornamenti, imparando a capire cosa l’utente vuole dalla vostra applicazione e in che modo, rendendo così il prodotto credibile presso la massa dei consumatori. Aumentando il numero di scaricamenti complessivi l’app accrescerà di popolarità ed un nuovo utente, notando l’alto numero di download nella scheda dedicata di Google Play, sarà maggiormente spinto a scaricarla per via di un principio che in sociologia è definito “Effetto di San Matteo“.

#4 – Aggiungete collegamenti alla pagina Google Play

Come indicizzare un'app su Google Play 4
Informazioni complete per una buona indicizzazione

Un’applicazione risulta più credibile agli occhi dell’utente quando questa dispone di numerosi collegamenti esterni non solo agli account social (che potete inserire anche nella descrizione dell’app) del team di sviluppo o dell’applicazione stessa: un link al sito web ufficiale, ad un eventuale documento per il trattamento dei dati personali o ad un tutorial per l’utilizzo dell’app sono elementi che favoriscono il posizionamento su Google Play dell’applicazione, che con il tempo ha dotato la scheda di ciascuna applicazione di appositi spazi per tali contenuti. Naturalmente non dimenticate le informazioni di contatto!

#5 – Utilizzate contenuti multimediali

Come indicizzare un'app su Google Play 5
Direttamente dal video di presentazione di Google Play Games!

I contenuti multimediali come video, gameplay e tutorial sono fondamentali per un’alta fidelizzazione della clientela e soprattutto per una maggiore indicizzazione su Google Play: i video disposti nella parte superiore della pagina consentono di raggiungere in maniera più diretta l’utente che si aspetterà una presentazione delle caratteristiche principali dell’app: fate in modo dunque che i video siano diretti, chiari ed efficaci. TwoDots ha accresciuto la propria utenza spingendo proprio su questo tipo di contenuti.

Don’t

#6 – Evitate lo spam selvaggio

Come indicizzare un'app su Google Play 5
Cosa non fare!

Non inserite tag o parole chiave nel nome della vostra applicazione qualora non si coniughino come parte integrante del titolo originale: evitate questa forma di spam, molto fastidiosa e capace di depenalizzare l’indicizzazione su Google Play, mantenendo il nome dell’app pulito, possibilmente corto ed in grado di entrare efficacemente nella mente del consumatore. Un nome originale avrà un impatto positivo nella mente dell’utente.

#7 – Non sommergete la Short Description

Come indicizzare un'app su Google Play 7
Una short description semplice e diretta!

La descrizione breve è la prima informazione a cui Google Play ricorre per l’indicizzazione dell’applicazione, ma questo non significa che siete autorizzati ad abusarne immergendola in un fiume di parole chiave: siate brevi e coincisi, ma soprattutto rendete chiaro quello che intendete offrire al consumatore per invogliarlo al download dell’app. Tenere a mente qualche trucco SEO è fortemente consigliato, almeno per questa sezione.

#8 – Non abusate degli screenshot

Come indicizzare un'app su Google Play 8
Gli screenshot sono un efficace strumento comunicativo

Gli screenshot sono la vetrina principale della vostra app: non inserite decine di immagini a caso nella sezione dedicata; piuttosto, considerate gli screenshot come un tutorial visuale dell’applicazione e posizionateli come una serie di diapositive che, passo per passo, consentono all’utente di esplorarne le caratteristiche principali. In questo modo aumenterete l’indicizzazione su Google Play ed eviterete che il consumatore rimanga spaesato e confuso dopo aver visualizzato i vostri screenshot.

#9 – Non sottovalutate la sezione Novità

Come indicizzare un'app su Google Play 9
Indovinate di quale app stiamo parlando?

Ad ogni update è bene che aggiorniate la sezione Novità dell’applicazione, consentendo agli utenti di capire subito i contenuti di ogni nuovo aggiornamento: Novità confuse, poco chiare o totalmente assenti renderanno l’utente sospettoso o quantomeno circospetto nell’atto di autorizzare l’aggiornamento, mentre anche solo la presenza di un “bug fixed” aumenterà l’indicizzazione su Google Play e la fiducia del consumatore nei confronti dello sviluppatore.

#10 – Non sovraccaricate la descrizione

Come indicizzare un'app su Google Play 10

La parte della scheda su Google Play dell’applicazione dedicata alla descrizione dell’app non deve essere nè lunga nè prolissa: l’utente, qualora non comprendesse all’istante quale sia il servizio offerto dalla vostra applicazione, ricorrerà alla Descrizione per saperne di più. Siate coincisi, puntuali, e presentate in maniera organica e sistematica tutte le caratteristiche principali: solitamente l’attenzione dedicata da parte del consumatore tende a scemare all’instante nel caso la Descrizione si presenti come un unico, compatto (e noioso) blocco di testo.

Volete saperne di più sugli errori che potreste riscontrare nel donwload di app da Google Play? Leggete QUI i 15 errori di Google Play più frequenti e le soluzioni su come risolverli!

Non scordatevi di iscrivervi alla nostra newsletter se non volete perdervi nessun altro elenco di Saggi Consigli: vi basterà inserire la vostra email nella casella in basso e premere sul pulsante “Iscriviti!”.

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter e sulla nostra pagina Google Plus, o, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play (che abbiamo appena aggiornato alla versione 3.0!), cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar!

[wysija_form id=”3″]

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//