Top5 smart gesture per Android che nessuno conosce

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Solitamente le smart gestures sono intese essere una prerogativa esclusiva delle applicazioni, e più specificatamente dei launcher; noi, che con la rubrica Launcher Friday abbiamo occasione di presentarvi i migliori launcher per Android, lo sappiamo bene, ma in maniera altrettanto corretta siamo certi che su Android esistono nativamente comunque almeno 5 smart gestures in grado di sorprendere l’utente per la loro semplicità, e al contempo per la loro utilità.

Siete pronti per scoprire 5 smart gestures proprie di Android?

05 – Accesso rapido alle shortcut della barra delle notifiche

La barra delle notifiche, a partire da Android Lollipop, si costituisce in due parti: all’interno della prima vengono visualizzate le notifiche push dei giochi, le notifiche dei messaggi e dei social network ed infine le notifiche permanenti di applicazioni gestionali come My data Manager, Copy Bubble o Textra SMS; nella seconda invece Android posiziona una serie di shortcut, il cui numero varia a seconda dell’interfaccia grafica caricata dal produttore e dalle quali è possibile attivare/disattivare il traffico dati, il Wifi, il Bluetooth e così via.

Smart gestures Android 1

Solitamente sarebbe necessario scorrere dall’alto verso il basso due volte la barra delle notifiche per arrivare alle shortcut; Android possiede però una smart gesture che permette di accedervi immediatamente: trascinando la barra delle notifiche con due dita accederete immediatamente alla seconda schermata, senza la necessità di passare dalla prima.

04 – Il pulsante Google Now

Come ogni utente Android ha scoperto, per puro caso o leggendo una delle nostre Guide per Nuovi Utenti, Google Now possiede nativamente una propria smart gesture che consente di lanciare l’assistente virtuale di Google semplicemente mantenendo premuto il pulsante Home e trascinandolo dal basso verso l’alto. Ciononostante, è possibile personalizzare questa smart gesture attribuendole il lancio di un’applicazione, per esempio.

Smart gestures Android 5
“Now Gesture Twears Free” > “Sempre”

Su Google Play esistono infatti decine di app che consentono di impostare un’uscita differente all’input dato dalla smart gesture: tra le tante ci sentiamo di consigliare Google Now Gesture Tweaks, un’app creata interamente da uno sviluppatore italiano che permette di attribuire decine di azioni allo scorrimento del pulsante Home; potete scoprire come impostare correttamente l’applicazione in QUESTA guida, ma per settarla in maniera definitiva al posto di Google Now, una volta lanciata la smart gesture, vi consigliamo di tappare su “Now Gesture Tweaks Free” e successivamente su “Sempre“, per evitare di ripetere l’azione ogni volta.

03 – Collegamento rapido alle informazioni dell’applicazione

Questa smart gesture, pur essendo nativa di Android, non è disponibile immediatamente per via della sua naturasperimentale” o, se meglio vogliamo definirla, dedicata principalmente agli sviluppatori.

Smart gesture Android 6
“Impostazioni” > “Informazioni su” > “Informazioni su software” > “Numero build”

Per attivare la smart gesture dovrete infatti aver sbloccato i permessi da sviluppatore, che sono ben altra cosa rispetto ai permessi di root: attivarli non comporterà l’invalidamento della garanzia, per il semplice fatto che si tratta di una serie di Impostazioni specificatamente pensate per chi, come gli sviluppatori di app e ROM, necessita di parametri aggiuntivi per il proprio lavoro. Per attivarli dovrete accedere a “Impostazioni” > “Informazioni su” > “Informazioni su software” (se presente) e tappare ripetutamente per 7 volte sulla voce “Numero build“, sino a che non verrà visualizzata la voce “Ora sei uno sviluppatore“.

Smart gesture Android 4
Mantenete premuta l’icona della scheda

Senza montarvi la testa, accedete al pannello di gestione attività, tappando per due volte consecutive il tasto Home o premendo il pulsante fisico o a comparsa dedicato (se presente); da qui poi mantenete premuto il dito sull’icona dell’applicazione, che vi rimanderà alle informazioni dell’app nella scheda dedicata delle Impostazioni! Da qui poi potrete spostare le app sulla scheda SD, cancellarne i dati in caso di malfunzionamento, o verificarne i permessi.

02 – La Safe Mode

Su Android esiste una modalità, denominata “Safe Mode” o “Modalità Provvisoria“, che consente di utilizzare lo smartphone senza che questo faccia uso a nessuna delle app di terze parti installate; praticamente la Modalità Provvisoria vi permette di riportare il telefono alle sue condizioni stock, ossia al momento in cui lo avete acquistato. Solitamente un’operazione del genere richiede un hard reset, ma è estremamente utile nel caso in cui un’app di terze parti cominci a dare gravi problemi di gestione della schermata, freeze o lag del dispositivo.

Smart gesture Android 3
“Riavvia in Modalità Provvisoria” > “OK”

Per attivare la Modalità Provvisoria occorrerà che tappiate sul pulsante fisico di spegnimento del telefono sino a che non apparirà il pop-up in cui solitamente vengono visualizzate tre opzioni: lo spegnimento del device, il riavvio o l’entrata in Modalità Aereo. Da qui mantenete il tap prolungato sull’icona che indica lo spegnimento, sino a che non comparirà la voce “Riavvia in Modalità Provvisoria“: tappate su “OK“. Non preoccupatevi, per tornare alle condizioni solite di utilizzo vi basterà riavviare lo smartphone.

01 – Zoom a due tap

Alcune applicazioni di Android, come i navigatori, Google Maps o Chrome fanno uso dello zoom per aumentare l’ingrandimento su una particolare area dello schermo; solitamente il pinch-to-zoom è sufficiente, ma esiste comunque una smart gesture alternativa.

Smart gesture Android 2
Scorrete verso l’alto per diminuire lo zoom, verso il basso per aumentarlo

Per avviare lo zoom occorrerà eseguire due tap sulla schermata, ma al secondo tap il dito non dovrà essere rilasciato, bensì, se spostato verso il basso, lo zoom aumenterà sull’area su cui il tap è stato eseguito, mentre se verrà trascinato verso la parte alta dello schermo lo zoom diminuirà. Semplice, ma davvero più comodo del pinch?

Vuoi scoprire un launcher che potenzia le smart gesture? Scopri QUI Pattern Launcher, che abbiamo recensito nella nostra rubrica Launcher Friday

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè i prossimi Approfondimenti nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter e sulla nostra pagina Google Plus, o, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

[wysija_form id=”3″]

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//