I 5 Saggi Consigli per risparmiare il traffico dati

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Anche se le promozioni rilasciate dai gestori telefonici prevedono ormai una quantità fissa di traffico dati mai inferire al Gigabyte, molto spesso tali quantitativi non sono mai sufficienti a saziare l’appetito dell’utente medio Android, che necessita di una costante connessione alla Rete per rimanere aggiornato su quanto succede nel mondo esterno attraverso i social network e le app di messaggistica, scaricare od ascoltare musica tramite i migliori web-player e navigare sul web per ricercare i propri contenuti preferiti.

Di conseguenza noi di AppElmo abbiamo raccolto i 5 Saggi Consigli che ogni utente dovrebbe seguire e rispettare per risparmiare il traffico dati: dalle applicazioni più utili per un navigazione in totale economia sino a piccoli accorgimenti che aiutano l’utente ad ottimizzare i consumi in maniera intelligente; naturalmente, come non ci stancheremo mai di ripetere, questi Saggi Consigli non promettono miracoli improvvisi, ma solamente nel medio-lungo periodo sarà possibile notare reali cambiamenti.

Pronti a scoprire i 5 Saggi Consigli per risparmiare traffico dati senza rinunciare, nel contempo, alle comodità offerte dalla Rete?

05 – Utilizzare il Wifi

Potrà sembrare un consiglio scontato e banale, ma sono davvero molti gli utenti che prestano poca attenzione ai vantaggi che una connessione Wifi può portare, non solo in termini di risparmio sul traffico dati; in questo modo evitano, per pigrizia o noncuranza, di connettersi alle numerose – anche se non troppe – reti Wifi gratuite che le amministrazioni comunali, le grandi catene di ristorazione e le attività locali (come bar, ristoranti e supermercati) provvedono a mettere a disposizione dell’utenza. Per alcune di queste è obbligatoria una registrazione preventiva al servizio, che generalmente serve a limitare il numero di accessi e a garantire una certa velocità di upload e download, ma generalmente si tratta di servizi gratuiti e di qualità.

Come risparmiare il traffico dati Android 3
Wifi dappertutto!

Non occorre mantenere costantemente acceso il proprio sensore Wifi per permettere allo smartphone di connettersi automaticamente ad una rete non appena questa viene rilevata, perchè in tal caso, anche se ciò contribuirebbe a risparmiare traffico dati in notevole quantità, di contro si verrebbe a creare un problema di gestione della carica della batteria (a cui nemmeno Pixel OFF potrebbe sopperire). In tal caso vi suggeriamo di utilizzare Open Signal, l’app sviluppata appunto per chi dipende molto dalle reti Wifi pubbliche, di cui provvede a stilare una mappa basandosi sulla posizione GPS dell’utente.

04 – Impostare un limite al traffico dati

È molto importante sapere esattamente quanto traffico dati si è provveduto a consumare nell’arco di una giornata, per evitare di eccedere e ritrovarsi senza margini di consumo ad una settimana dal rinnovo della promozione (al termine di questi 5 Saggi Consigli troverete un link molto utile sull’argomento), o peggio.

Come risparmiare il traffico dati Android 7

Di conseguenza vi invitiamo ad impostare innanzitutto un limite all’utilizzo dei dati mobile direttamente dalle Impostazioni dello smartphone, in modo da ricevere un avviso non solo nel momento in cui si sia raggiunta la soglia massima, ma anche quando venga oltrepassata una prima linea di sicurezza (che vi consigliamo di impostare circa 300-400MB al di sotto della quantità consentita). Accedete dunque ad “Impostazioni” > “Wireless e reti” > “Utilizzo dati“, e qui impostate i limiti a seconda del piano tariffario che avete stipulato con il vostro operatore.

Qualora poi vogliate monitorare costantemente il traffico dati, allora vi suggeriamo di dare un’occhiata alla nostra Piccola Guida che, attraverso l’utilizzo dell’app My Data Manager, vi saprà spiegare passo per passo come tenere costantemente sott’occhio il consumo giornaliero.

03 – Utilizzare quanto più possibile l’offline

Nonostante esistano alcuni servizi, come la versione Premium dell’app di streaming musicale Spotify, che consentono di scaricare ed ascoltare i propri brani preferiti senza dover usufruire della connessione internet, generalmente si tende ad utilizzare in maniera impropria YouTube come podcast per la riproduzione di brani musicali, dimenticandosi dell’enorme tributo che l’app richiede per l’erogazione di questo tipo di servizio.

Come risparmiare il traffico dati Android 4
YouTube può riprodurre in background! Non in Italia, però

Non essendo ancora disponibile in Italia la riproduzione in background, vi segnaliamo però la presenza di alcune impostazioni che, se settate nella maniera più corretta, vi permetteranno di evitare di consumare traffico dati impropriamente: accedendo al menu a tendina di YouTube cliccando sull’icona in alto a destra della schermata utente, tappate su “Impostazioni” > “Generali“, e poi spuntate la voce “Limita uso dati mobili” (vi servirà per non disperdere 500MB nella riproduzione di un video in HD). Dopodichè cliccate su “Caricamenti“, e da qui su “Solo quando su Wifi“.

Ovviamente non esiste solo YouTube: decine di altre applicazioni permettono di utilizzare i propri contenuti offline senza dover accedere alla connessione dati; da Google Maps agli ebook, la lista è davvero lunga.

02 – Utilizzare le applicazioni giuste

Conoscere quali applicazioni permettano una compressione dei dati è fondamentale per risparmiare il traffico dati in maniera intelligente: noi di AppElmo possiamo infatti consigliarvi alcune app che possono fare davvero al caso vostro.

Come risparmiare il traffico dati Android 2
La migliore via per risparmiare il traffico dati!

È fondamentale che nel vostro smartphone non manchi Opera Max, un’app che provvede, attraverso la creazione di una connessione VPN ogni qualvolta ci si colleghi ad internet tramite il traffico dati, a comprimere i pacchetti ricevuti e a risparmiare un notevole quantitativo di traffico, quantificato dall’app stessa attraverso una notifica permanente. Sempre della stessa casa di produzione è il Browser Opera per Android, il quale provvede analogamente ad interrompere i download quando non si è più connessi al Wifi e a comprimere automaticamente le pagine caricate.

Naturalmente Chrome non è da meno: accedendo al menu a tendina dell’app, andate su “Impostazioni” > “Risparmio dati“, e da lì switchate su ON l’icona in alto a destra; tale modalità non è però disponibile, purtroppo, nel caricamento delle pagine con SSL e in modalità Incognito. Infine vi suggeriamo di aggiungere alla vostra collezione l’app Onavo Extended Data Savings, che provvede a comprimere, alla pari di Opera Max, ogni pacchetto inviato sia sotto rete 3G e 4G, garantendo una riduzione anche di cinque volte il consumo originale.

01 – Bloccare le app in background

Nonostante non siano le sole, le app ufficiali dei social network sono famose – Facebook in particolare – per consumare in solitaria, e quasi senza farsi notare, centinaia di Megabyte in background; di conseguenza nessuno potrebbe biasimarvi qualora decidiate di bloccare le più affamate tramite un semplice passaggio nelle Impostazioni.

Come risparmiare il traffico dati Android 1
Basterà impostare il divieto dell’utilizzo dei dati in background!

Andate su “Impostazioni” > “Wireless e reti” > “Utilizzo dati“, e da lì selezionate l’applicazione che intendete bloccare; dopodichè spuntate la voce “Limita dati in background“, che impedirà all’app di usufruire del traffico dati e di utilizzare unicamente il Wifi per aggiornare le notifiche.

Volete sapere come se la può cavare un utente Android senza connessione internet per una settimana? Scopritelo nell’EDIToriale “Sette giorni senza connessione internet“, un ironico diario giorno per giorno della sopravvivenza del Direttore di AppElmo ad una settimana di vera agonia! O no?

Se non volete perdervi nè i prossimi Saggi Consigli nè gli altri articoli di AppElmo, allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema), oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter e sulla nostra pagina Google Plus, o, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

[wysija_form id=”3″]

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//