Monument Valley, il gioco del presidente Underwood di House of Cards è su Google Play

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Se siete dei fan di House of Cards, la serie TV che più va di moda in questo momento e che appassiona milioni di spettatori in ogni parte del mondo (tanto che sono arrivati alla terza stagione e non sembrano intenzionati a smettere tanto facilmente), ma nel contempo giocate ogni giorno su Android (che potrebbe anche sbarcare nel mercato delle console contro Playstation!), allora non potete perdervi la novità apparsa proprio in uno degli episodi della stagione corrente: il presidente Underwood sorpreso a svagarsi con un gioco mobile (su iPad, è vero, ma è presente anche e soprattutto su Android) esistente davvero nella realtà, e che grazie a questa apparizione sta registrando incassi da record. Vediamo chi, come e perchè.

La scena

Monument Valley Frank Underwood 2
Da MobileWorld.it. È bravo, non è vero?

Cerchiamo innanzitutto di contestualizzare l’avvenimento (e a tal proposito avvertiamo i lettori che potrebbero esserci numerose rivelazioni nelle prossime righe, e quindi vi invitiamo a procedere con cautela): Frank Underwood, il 46esimo presidente degli Stati Uniti, viene affiancato ad uno sviluppatore e recensore di videogiochi, Thomas Yates, che nelle intenzioni del suo staff dovrebbe occuparsi della stesura della sua biografia; l’ultima parola però spetta naturalmente al presidente. Underwood, nonostante ammetta con Yates di amare gli sparatutto, viene convinto a giocare a Monument Valley, un gioco che sicuramente non potrebbe essere più lontano a un FPS; nonostante ciò, il presidente riesce a farsi coinvolgere dal gioco, e, convincendosi della bontà dei consigli di Yates, acconsente ad affidargli la scrittura della biografia. Potete vedere la scena nel video posto nella parte superiore di quest’articolo.

Il gioco

Monument Valley Frank Underwood
Monument Valley

Monument Valley è un gioco particolare, ma veramente curato in ogni dettaglio: il giocatore deve infatti guidare la silenziosa e misteriosa principessa Ida (e i riferimenti al videogioco Ico sono molto marcati) attraverso un numero sempre più vasto di mondi in modo da sfuggire all’enigmatico popolo dei corvi. I punti forti sono naturalmente la grafica, minimalista e 3D, che richiama nelle strutture dei palazzi e dei templi costruzioni realmente esistenti, e la coordinazione tra effetti visivi ed ambiente sonoro, unione per il quale si richiede vivamente l’utilizzo degli auricolari durante il gioco. Ogni livello è costituito da illusioni ottiche, sentieri e passaggi nascosti e segreti da svelare per poter superare gli ostacoli e procedere allo stage successivo. Monument Valley è dunque un gioco cervellotico ma appassionante che non poteva non piacere a Frank Underwood.

Caso o collaborazione?

Monument Valley Frank Underwood 4
Frank Underwood nella sua posa più famosa

Naturalmente, in seguito alla trasmissione dell’episodio, le vendite di Monument Valley (il gioco non è gratuito, ma ha un costo di 3,59€) sono schizzate alle stelle, e molti maligni hanno pensato che si trattasse di un semplice product placement; interpellata a proposito, la casa di sviluppo di Monument Valley, la Ustwo, ha ammesso che non si è trattato di un caso ma di una semplice collaborazione. Sicuramente possiamo dire che questa breve comparsata abbia giovato enormemente al gioco, considerando che House of Cards è una delle serie più seguite del 2014, e lo stesso presidente Obama ha postato un tweet a proposito della seconda stagione, pregando i fan di evitare spoiler.

Se non volete perdervi nè le prossime news nè gli altri articoli di AppElmo, allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema), oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter e sulla nostra pagina Google Plus, o, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar!

Monument Valley su Google Play
Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//