Tablescape, in arrivo per Google Plus l’integrazione per i foodgraphers

Iscriviti per ricevere una notifica ogni volta che pubblichiamo un articolo che non puoi davvero perderti! Disturbiamo poco, informiamo molto.

Probabilmente molti di voi non conosceranno il termine “foodgraphers”, anche se nella realtà dei fatti almeno una volta nella vita avrete avuto a che fare con uno di questi “animali da social” (o, magari, lo siete voi stessi): si tratta di quegli appassionati di cucina che, invece che dilettarsi nel preparare ai fornelli delle gustose creazioni, si limitano a riempire i social network di immagini di piatti provenienti dalle cucine dei ristoranti che frequentano; si tratta di una pratica molto diffusa su Instagram, il regno delle fotografie. Ma, a quanto pare, Google sarebbe intenzionata a rubare a Zuckenberg (vi ricordiamo infatti che Instagram appartiene al creatore di Facebook sin da 2012, anno in cui l’acquistò per 741 milioni di dollari) questa parte d’utenza con Tablescape, un’estensione di Google Plus a metà tra la community e un’app vera e propria.

Tablescape Google 3

La notizia è nata dal sito di tecnologia spagnolo El Android Libre, il quale ha pubblicato nella giornata di oggi numerosi screenshot scattati da alcuni Googler che avrebbero ricevuto l’app in prova, prima del debutto ufficiale (che probabilmente non avverrà se non tra qualche tempo). Tablescape si configura proprio come un prodotto su misura per i foodgraphers: dagli scatti pubblicati si nota infatti che l’utente potrebbe accedere, oltre che alle proprie creazioni (riposte in una sezione denominata “foodgraphs”, da stabilire se il nome in italiano verrà modificato o se invece si preferirà mantenere l’originale), anche al “piatto del giorno” e ad altre opzioni di navigazione.

Tablescape Google 8

Al di là del fatto che Tablescape venga poi integrato in Google Plus come aggiornamento oppure come app a sè stante, ma comunque all’interno del social network di Google (alla pari, per fare un paragone un poco azzardato, della relazione che sussiste tra Facebook e Gestore delle Pagine), è necessario stabilire la veridicità di questa fonte, innanzitutto analizzando gli stessi screenshot.

Tablescape Google 2

Inatti, a prima vista, tutto sembra regolare, escludendo al massimo le icone FAB e le texture di sfondo, un po’ troppo dissimili da quanto presente nei prodotti Google visti finora. Gli scatti inoltre non lasciano troppo margine all’analisi, a causa della censura operata su alcune informazioni; ma le prove della buona fede delle immagini sono lo stesso reperibili, in primo luogo proprio partendo da chi, questi screenshot, li ha scattati.

Tablescape Google 7

Stando infatti a quanto potete tutti notare, l’autrice di certi scatti parrebbe essere Jessica Pfund, una Googler (ma anche una tester affidabile) in possesso di Tablescape, a cui è stato consegnato in prova; tra i ristoranti che nelle immagini dice di aver frequentato, Eric Kayser esiste realmente, e si trova per la precisione al numero 10 di Rue de l’Ancienne Comédie a Parigi. Jessica inoltre è nella davvero un’amante della cucina, facendo parte di una community di Google Plus denominata “The Plate”, con più di 2000 membri.

Tablescape Google 5

Tra queste persone troviamo anche un’altra tester di Tablescape, Valentine de Lagarde (a quanto pare Google sembra essersi affidata a manodopera francese, per i primi test sull’app), la quale avrebbe postato effettivamente una serie di scatti riguardanti la sua passione culinaria, tra cui uno raffigurante un’insalata di formaggio di capra.

Tablescape Google 4

E il post “Pro Tip # 12”, che tende ad insegnare i trucchi per formare una composizione perfetta, è stato composto da un profilo denominato “The Plate”, ossia quello del creatore del gruppo omonimo.

Insomma, possiamo dire che Tablescape (quasi) sicuramente sia in fase di produzione, ma siamo ancora lontani dalla data di rilascio; un segnale in più, molto positivo, dell’interesse che Google prova per la sua creatura social, che abbiamo difeso nell’EDIToriale “Elogio di Google Plus” (e a ragione, a quanto pare). Staremo a vedere se Tablescape saprà affermarsi come punto di riferimento del mondo dei foodgraphers, oppure sarà un clamoroso buco nell’acqua.

Se non volete perdervi nè le prossime news nè gli altri articoli di AppElmo, allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema), oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter e sulla nostra pagina Google Plus, o, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar!

[wysija_form id=”3″]

Commenti

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

//