Breaking News

Lifeline: Highway to Infinity, Post Brutal, 1979 Revolution: 14 nuovi giochi per Android da provare (o in arrivo) – #GiovediGames Special

Lifeline: Highway to Infinity, Post Brutal, 1979 Revolution: 14 nuovi giochi per Android da provare (o in arrivo) – #GiovediGames Special

A volte troppo, alle volte nulla: funziona così sia il quieto scorrere dell’esistenza sia il mercato videoludico, che tende a premiare gli utenti più pazienti che sanno attendere sino al periodo Natalizio per acquistare o scaricare nuovi titoli usciti per il proprio smartphone: questa settimana infatti non soltanto troviamo giochi ispirati a videogames celeberrimi – Oceanhorn, in molti versi simile alla saga di Link e Zelda – remake di classici d’antan sino a nuovi titoli arcade, horror, azione e via discorrendo per più di 10 giochi da completare entro la settimana prossima, in una puntata straordinaria di #GiovediGames.

Siete pronti per scoprire tutte le novità degli ultimi sette giorni nel campo videoludico?

#1 – 1979 Revolution: Black Friday è un’insolita avventura nell’Iran della rivoluzione

Probabilmente un gioco simile non era mai stato realizzato: 1979 Revolution: Black Friday è infatti un’avventura grafica che prende luogo durante i giorni che portarono alla caduta dello Scià di Persia ed alla salita al potere dell’Ayatollah Komeyni nel 1979.

1979-Revolution-Black-Friday-Android-Game-2

Le rivoluzioni non sono momenti tranquilli!

Una ferita ancora aperta che il mondo dei videogames mobili tentano di esplorare attraverso gli occhi del protagonista, il fotografo Reza Shirazi che, mediante i propri scatti dovrà immortalare luoghi e momenti chiave della protesta i quali verranno poi nuovamente ripresi dall’obbiettivo (questa volta ambientato ai nostri giorni) di Michael Setboun mediante l’uso dei “Kodak Moment“. Nonostante la forte componente narrativa, 1979 Revolution: Black Friday pone il destino dei propri protagonisti nelle mani del giocatore il quale dovrà dimostrarsi abile e veloce nella selezione dei dialoghi, i quali potranno determinare differenti finali a seconda delle scelte intraprese. Il gioco è in vendita a 5,99€.

1979 Revolution: Black Friday su Google Play

#2 – CorreteSaltateSparateProseguite nel futuristico RunJumpGunGo

Il futuro è nero: non si tratta di una metafora ma di una descrizione dettagliata dei fatti narrati in RunJumpGunGo, dove la Terra è diventata un abisso oscuro ed inospitale a causa dell’esaurimento della luce solare. Per tale motivo il protagonista – un astronauta equipaggiato unicamente con una pistola laser e un dispositivo antigravitazionale – dovrà farsi strada tra deserti, grotte e laghi di tre differenti pianeti per scoprire come riportare il proprio mondo natale al suo antico splendore.

RunGunJumpGun-Android-Game-2

Attenzione alle seghe circolari! E agli alieni! E alle pareti rocciose! E…

RunJumpGunGo si compone di ben 120 livelli realizzati in grafica retro-bit; nonostante si conformi principalmente come uno shooter a scorrimento laterale vi saranno numerose sezioni dedicate alla risoluzione di enigmi – mentre evitate lance, raggi laser e mastini alieni, naturalmente. Va notato che il gameplay è stato esplicitamente realizzato per risultare accessibile anche ad utenti con disabilità motorie, dunque non avete più scuse per non acquistarlo al prezzo di 3,69€.

RunJumpGunGo su Google Play

#3 – Oceanhorn è Zelda, ma per Android

Molti utenti saranno rimasti delusi dalla decisione da parte di Nintendo di non rilasciare – per il momento – Super Mario Run su Android citando la frequente pirateria dei titoli per l’SO di Google come causa della decisione: per fortuna i motivi per gioire non mancano, questa volta nella forma di un titolo che ricorda molto da vicino la saga di Link e Zelda.

Oceanhorn-Android-Game-1

Siete certi che Oceanhorn non vi ricordi qualcosa?

Se il franchise di Zelda prende appunto il nome dalla principessa e non dal protagonista, Oceanhorn deve la propria denominazione al cattivo della saga che, stando alla trama fornita dal gioco, ha rapito la madre e possibilmente anche il padre di un giovane isolano il quale, davanti alla scomparsa dell’ultimo membro della famiglia, decide di lanciarsi alla loro ricerca. Armato di una spada e di uno scudo, il giovane dovrà affrontare nemici e tempeste per esplorare tutte le isole della mappa attraverso un gameplay ed un comparto grafico che riguardano molto da vicino la saga di Nintendo. Su oltre 15 ore di gioco, è possibile testare il primo capitolo gratuitamente e decidere di acquistare successivamente l’intero pack.

Oceanhorn su Google Play

#4 – Con Lifeline: Limite dell’infinito torna l’astronauta Taylor

Pensavate che l‘avventura di Taylor fosse terminata con l’ultimo titolo della serie Lifeline dedicato allo spazio ed ai suoi abitanti? Vi sbagliavate di grosso: la casa di sviluppo 3 Minutes Games ha infatti aperto le danze con un nuovo, entusiasmante titolo della propria linea di giochi di sopravvivenza testuale, a metà strada tra una chat e un libro-game virtuale.

Lifeline-Halfway-to-Infinity-Android-Game-2

In Lifeline: Limite dell’Infinito l’utente prenderà i panni dell’unica forma di contatto che l’astronauta Taylor, dall’interno della propria astronave Veridian, potrà avere e che sarà fondamentale non soltanto per la sua sopravvivenza, ma anche per quella della razza umana e del Tempo stesso. I presupposti per un ottimo capitolo di Lifeline sono presenti così come il gameplay, rifinito ma comunque fedele ai canoni originali: attraverso la schermata di chat il giocatore potrà comunicare con Taylor e diramare ordini, per la cui esecuzione l’astronauta potrebbe richiedere anche delle ore. Il gioco è in vendita a 1,99€.

Lifeline: Limite dell'infinito su Google Play

#5 – Post Brutal è Left4Dead, ma non diteglielo

State cercando un surrogato che possa soddisfare il desiderio di giocare anche su Android a titoli intramontabili come, per esempio, Left4Dead? Allora Post Brutal potrebbe fare al caso vostro: zombie, violenza ed umorismo sono la base di questo gioco post-apocalittico che si posiziona naturalmente all’interno di un mondo corroso dal morbo dei non-morti.

Post-Brutal-Android-Game-Review-3

Dateci dentro!

Personalizzazione ed interazione sono parti fondamentali del gioco: oltre alla possibilità di assegnare il proprio volto e la propria voce al protagonista tramite le features FaceRoom e VoiceRoom, Post Brutal integra una serie di equipaggiamenti – 28 armi e più di 7 abilità – e di missioni secondarie che riusciranno a mantenervi davanti allo schermo per almeno 8 ore di gioco, le quali potranno portare a finali differenti a seconda delle scelte intraprese nel corso della Campagna Storica. Post Brutal non integra un multiplayer online ma è al suo posto possibile prendere parte ad azioni di pattugliamento, assalti e negoziazioni per il prolungamento della longevità del gioco.

Post Brutal su Google Play

#6 – Capcom porterà tutta la serie di Megaman su Android

La concorrenza è l’anima del commercio: se infatti Nintendo snobba Android lasciando ai suoi utenti solamente le briciole – Pokemon GO, naturalmente - Capcom ha deciso di precedere il proprio rivale annunciando di avere intenzione di portare sull’SO di Google tutta la serie di Megaman, dal primo al sesto episodio.

aa-mega-man-mobile-hero3

Megaman per Android, secondo gli screenshot

Le modalità di diffusione sono piuttosto fumose dato che dalla presentazione del progetto sono emersi solamente alcuni screenshot e vaghe promesse tra cui l’uscita in Giappone il 6 gennaio della prima tranche di titoli, senza specificare una timeline precisa per il resto del mondo. Ciononostante dalle immagini diffuse possiamo dedurre che i Megaman per Android riprenderanno lo stile dei giochi originali – e per fortuna! – ma non sappiamo ancora se saranno gratuiti con acquisti in-app o semplicemente a pagamento.

#7 – Durango, quando Jurassic Park diventa un MMORPG

Sono passati molti anni dal rilascio della prima pellicola della serie Jurassic Park ma, a quanto pare, a molti interessa ancora condurre esperimenti su dinosauri redivivi all’interno di un’isola apparentemente disabitata.

Durango-Android-Game-2

Una spiaggia pacifica… Ma lo sarà fino a quando?

Durango è infatti un MMORPG open-world ambientato in un ambiente ostile all’uomo in cui gli utenti, nei panni di esploratori ed affaristi, dovranno riuscire a costruire il proprio insediamento ed al contempo servirsi della fauna locale – niente maiali o uccelli selvatici, ma mammut e tigri dai denti a sciabola – per procurarsi materiali, cavalcature, strumenti per la difesa e mezzi d’attacco per ripararsi da incursioni di altri utenti online o al fine di condurre in prima persona attacchi verso avamposti poco attrezzati ma ricchi di risorse. Per ora si tratta di un gioco in closed-beta, e per iscrivervi dovrete accedere al sito ufficiale.

Menzioni speciali

Road not taken (5,49€): delicato e decisamente ben fatto roguelike in cui, nei panni di un guardiaboschi mascherato, l’utente dovrà salvare i bambini perduti nella tempesta di neve dall’assideramento all’interno di livelli generati proceduralmente.

- Dungeon Rusher (gratis con acquisti in-app): gioco di carte con evidenti elementi RPG e MMO, è ambientato all’interno di un mondo fantasy e dotato di ogni elemento del genere, dalla torre piena di nemici ai combattimenti a turni.

- Call of Last Agent (gratis con acquisti in-app): FPS online che tenta di riprendere gli elementi più caratteristici dei titoli di Counter Strike: Global Offensive trasponendoli su Android.

- Alien Adventurer (gratis con acquisti in-app): clicker futuristico in cui l’utente, nei panni di un commerciante-guerriero galattico dovrà costruire dal nulla una rete di scambi tra alieni, fondando una nuova colonia umana su un pianeta deserto.

- Shadow Bug (3,99€): la storia di un ninja oscuro che, all’interno di un ambiente colorato, dovrà superare ostacoli e nemici per raggiungere il cuore dell’oscurità.

- TwinTrix (gratis con acquisti in-app): una riedizione di Tetris per Android.

- Battle Cats (gratis con acquisti in-app): folle titolo su gatti combattenti ed animali cartooneschi sponsorizzato nientepopodimeno che da Daimau Kosaka, la star di Internet divenuta famosa con il tormentone “Pen-Pineapple-Apple-Pen“.

Cerchi nuovi giochi? Allora scopri QUI la nostra linea di app per Amazon Underground, tanti giochi a pagamento completamente gratuiti!

Vorresti scrivere per AppElmo? Mettiti in gioco: stiamo cercando collaboratori! Scrivi a [email protected], e dai un’occhiata QUI per le modalità di contatto. Non essere timido!

Se non volete perdervi nè le prossime puntate di #GiovediGames nè gli altri articoli di AppElmo (e sappiamo che non volete), allora potete iscrivervi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo email nel form qui in basso (tranquilli, vi assicuriamo che non vi invieremo spazzatura o spam; in caso contrario, vi saremmo immensamente grati se ci segnalaste il problema).

Oppure potete seguirci sulla nostra pagina Facebook, sul nostro account Twitter, sulla nostra pagina Google Plus e sul nostro canale Telegram oppure, in alternativa, potete sempre scaricare la nostra app da Google Play, cliccando QUI o sull’immagine nella sidebar! Grazie mille!

GugliElmo

GugliElmo

Mi ritengo un esperto di Android, ma è facile sbagliare. Blogger per passione, studente per necessità; nel frattempo dirigo il sito con il pugno di ferro. Da quando ho fondato AppElmo, i miei amici lo ritengono un'entità fisica.


Related Articles

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*